Eriksen all’Inter?/ Mourinho frena, ma il calciatore “ha la testa già a Milano”

- Davide Giancristofaro Alberti

Eriksen all’Inter, calciomercato: operazione in chiusura per il danese, a Londra, sponda Tottenham, potrebbe sbarcare Vecino. Ma Mourinho…

Un'immagine dell'ultimo derby fra Tottenham e Chelsea (foto La Presse)
Un'immagine dell'ultimo derby fra Tottenham e Chelsea (foto La Presse)

Ore decisive per il futuro di Christian Eriksen. Il calciatore ha già raggiunto l’intesa con l’Inter, ma manca il via libero definitivo del Tottenham per il suo trasferimentoa Milano. Non ha dubbi Enzo Bucchioni sulle colonne di TMW: «Non possiamo ancora dire che è già un giocatore nerazzurro, ma siamo ai dettagli. Ieri c’è stato un vertice a Milano fra il manager del danese, Martin Schoots, e l’Inter per mettere a fuoco tutti i dettagli dell’operazione. Si è lavorato su due fronti, il contratto di Eriksen e l’accordo con il Tottenham. Con il giocatore l’intesa in pratica c’era già, dalla base di nove milioni l’anno fino al 2024, si è lavorato sui vari bonus che in sostanza dovrebbero portare il contratto a circa dieci milioni». Il cronista ha poi aggiunto: «Fra l’altro, secondo fonti inglesi, il giocatore ha già avuto l’ok all’addio di Mourinho che sa perfettamente quanto sia inutile trattenere qualcuno controvoglia. Eriksen ha già la testa all’Inter, la strada è segnata. L’ufficialità dovrebbe arrivare nelle prossime ore. A sancire il tutto ieri sera una cena fra Marotta e Schoots». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ERIKSEN-INTER, MOURINHO FRENA!

Nuovi aggiornamenti sul futuro di Christian Eriksen, desiderio di mercato dell’Inter. Nonostante le indiscrezioni della stampa inglese, Josè Mourinho frena sull’addio immediato del danese al Tottenham: «Dovete chiedere all’agente e all’Inter perché loro sanno più di me Nerazzurri ottimisti? Vuol dire che sono pronti a farci un’offerta, cosa che non è ancora avvenuta. Quando vedo gente con responsabilità che ne parla, sono un po’ sorpreso: questa è l’unica cosa che posso dire». Lo Special One ha poi aggiunto, come riportato da Fc Inter News: «Il giocatore sta cercando di fare del suo meglio ed è normale fino al 31 gennaio non sar completamente concentrato. È una normale conseguenza della situazione. Continuo a non capire quell’ottimismo. Per alcune partite, la gente dirà che sta giocando la sua ultima partita. Eriksen giocherà domani». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ERIKSEN ALL’INTER, VECINO A LONDRA?

Sembra ormai decisamente in discesa la strada che dall’Inter porta ad Eriksen. Secondo le indiscrezioni riportate in queste ultime ore dai media sportivi, la compagine nerazzurra sarebbe ormai ad un passo dall’acquisto del centrocampista della nazionale danese, di proprietà del Tottenham. Un’operazione resa fattibile, ricordiamo, dal fatto che il contratto dello stesso scadrà al termine di questa stagione, al 30 giugno del 2020, ed Eriksen non ha alcuna intenzione di rinnovarlo, vista la volontà di cambiare aria. Nella giornata di ieri, ennesimo incontro fra il manager interista, Beppe Marotta, e l’agente di Eriksen, Martin Schoots, e fra le due parti in gioco l’accordo sarebbe totale. Il centrocampista offensivo percepirà 7 milioni di euro netti a stagione, con bonus fino a 10, per un contratto a scadenza stagione 2023-2024, quindi, di quattro anni e mezzo.

ERIKSEN ALL’INTER? PRONTO UN CONTRATTO DA 7 MILIONI ANNUI

Manca invece quello fra società, quindi fra Inter e Spurs, ma le parti sarebbero davvero vicine alla chiusura. L’idea della società meneghina è quella di mettere sul piatto una cifra pari a 10 milioni di euro con l’aggiunta del cartellino di Matias Vecino, calciatore che avrebbe rotto con il tecnico Antonio Conte, e che nel contempo, sarebbe gradito a Josè Mourinho. Va letta in tale ottica la convocazione di ieri nella sede nerazzurra di Alessandro Lucci, l’agente del calciatore della nazionale uruguagia. Quello di Eriksen sarà sicuramente un nuovo grande arrivo per la squadra interista, un giocatore che in questa stagione è sceso in campo in ben 26 partite, di cui 18 in Premier League, 5 in Champions, due in FA Cup e un’altra in EFL Cup. In totale sono stati tre i gol messi a segno con l’aggiunta di altri tre assist. Secondo Transfermarkt il suo valore potenziale è di 90 milioni di euro, ma visto il contratto in scadenza il suo prezzo di acquisto sarà decisamente più basso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA