Fabrizio Corona assolto: non diffamò Selvaggia Lucarelli/ Lui disse “Vuole mio corpo”

- Emanuela Longo

Fabrizio Corona assolto dall’accusa di diffamazione dopo la querela di Selvaggia Lucarelli: nel 2018 lui disse “vuole il mio corpo, è ossessionata da me”

fabrizio corona nonelarena la7 2021 640x300
Fabrizio Corona a Non è l'Arena

Oggi per Fabrizio Corona si è svolto un nuovo processo per una querela che aveva presentato la giornalista Selvaggia Lucarelli nei suoi confronti. Pochi minuti fa è giunta la sentenza da parte del giudice che ha assolto l’ex re dei paparazzi dall’accusa di diffamazione. A darne notizia è stato il suo legale, l’avvocato Ivano Chiesa, attraverso il suo profilo Instagram: “Buonasera, abbiamo appena finito il processo sulla querela di Selvaggia Lucarelli che si era sentita molto offesa dalle dichiarazioni di Fabrizio e l’aveva denunciato per diffamazione. Com’è finito? Ma che ne so… ma tu dimmi un po’, guarda un po’… assolto!”.

L’avvocato, al settimo cielo dopo l’importante risultato in aula, ha proseguito felice: “Assolto! Come assolto? Assolto perché il fatto non costituisce reato. Selvaggia Lucarelli, hai perso: non so cosa dirti. Buona serata”, ha concluso. Poco prima, attraverso le sue Instagram Stories, si era espresso lo stesso Corona: “Ennesimo procedimento penale. Oggi ero a processo per una querela di Selvaggia Lucarelli, si quella famosa che continua a fare guai in televisione”.

Fabrizio Corona assolto dall’accusa di diffamazione: lo querelò Selvaggia Lucarelli

Secondo quanto riferito da Fabrizio Corona, Selvaggia Lucarelli gli aveva fatto “cento querele, questa era la più importante”. Il pm tuttavia aveva chiesto l’assoluzione. “Ringrazio enormemente l’avvocato Chiesa e spero che questa sentenza possa dare una lezione ai giornalisti come lei che usano i mezzi di comunicazione per fare male alle persone ingiustamente. Impara Selvaggia…”, aveva chiosato in attesa della decisione del giudice che è giunta poco dopo.

Ad assolvere Fabrizio Corona, come riferisce Il Giorno, è stata il giudice Daniela Clemente del Tribunale di Milano che ha stabilito che asserite in televisione che Selvaggia Lucarelli “vuole il mio corpo” e rincarare la dose sui social sottolineando “è ossessionata da me” non costituirebbe reato. Era stata la giornalista a presentare querela per diffamazione dopo le frasi pronunciate dall’ex re dei paparazzi nel 2018, durante la trasmissione “Non è l’Arena” di Massimo Giletti. Parlando di Selvaggia, Corona aveva detto: “Penso che abbia accanimento e frustrazione contro di me e anche un po’ di gelosia perché non ci sono mai stato. Perché sono anni e anni che vuole il mio corpo e io non glielo do”. Su Instagram aveva ribadito: “È ossessionata da me”. Tuttavia per la pubblica accusa le frasi in oggetto non costituirebbero reato poiché dette come “reazione” alle provocazioni della giornalista che lo aveva attaccato in alcuni articoli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Avv Ivano Chiesa (@avvchiesareal)



© RIPRODUZIONE RISERVATA