Fausto Leali/ “Crazy”, il duetto con Renzo Arbore (Domenica in)

- Rossella Pastore

Fausto Leali torna da Mara Venier a Domenica in, come aveva promesso il 10 marzo scorso durante la sua ultima ospitata.

fausto leali facebook
Fausto Leali (Facebook)

Fausto Leali è uno degli ospiti dell’ultima puntata di Domenica In di Mara Venier dove ha rincontrato l’amico Renzo Arbore. Tanti anni fa, infatti, fu proprio Renzo Arbore a lanciare nelle radio “A chi”, una delle sue canzoni di maggior successo della sua carriera. “A lui devo tanto” ha raccontato recentemente il cantante che ancora oggi è considerato la più bella voce del panorama musicale. Proprio con Renzo Arbore, Leali ha regalato un momento musicale di altissima qualità. Sulle note di “Crazy”, Fausto Leali ha duettato con Renzo Arbore emozionando tutto il pubblico in studio. Sul finale i ringraziamenti di Mara Venier e l’abbraccio con l’amico Renzo Arbore. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Fausto Leali a Domenica In di Mara Venier

Fausto Leali ospite da Mara Venier a Domenica in per parlare della sua vita attuale. E’ la seconda volta che accetta l’invito di zia Mara, dopo l’intervista del 10 marzo scorso nel salotto più famoso della domenica. In quell’occasione, Leali ha ripercorso la sua carriera di cantante, soffermandosi soprattutto sull’amore del pubblico e commentando le sue tre foto del cuore. Il cantante di A chi ha accennato anche alla sua amicizia con Renzo Arbore, a cui – confessa – deve molto. “A chi l’ha lanciata lui in radio”. Il debutto in tv, invece, non gli fu regalato. Fausto dovette superare un provino, alla fine del quale gli venne rilasciata una sorta di pagella. Di seguito il giudizio: “Giovanissimo cantante 14enne di genere rock’n’roll moderno americano. Ha un viso interessante e possiede una musicalità sicura nel genere moderno. Sa anche muoversi e si accompagna correttamente alla chitarra. Da tenere presente”. La “pagella” è datata 24 novembre 1958.

Fausto Leali tra carriera e vita privata

La tv, quel “giovanissimo cantante”, l’ha tenuto presente eccome. Ben presto, Fausto Leali si è affermato con Deborah e Mi manchi, le canzoni che più di tutte l’hanno portato al successo. Rimpianti non ne ha, eccetto uno: “Forse avrei potuto osare un pochino di più, a livello di carriera. Ma per quanto riguarda la vita privata, più di così non si può avere”. La prima foto del cuore lo ritrae con Tullio Romano, il suo insegnante di chitarra. “Avevo 12 anni. Mi portò in giro con sé per farmi abituare al contatto col pubblico. Loro andavano a letto alle 2; io, invece, alle 10 di sera”. Seconda foto del cuore con Dori Ghezzi e Renzo Arbore: “Ricordo quando ritiravamo i premi…”. L’amico Renzo l’ha sempre stimato: “Ma lui dice che la più bella voce è la tua”, gli ricorda Venier. Terza foto del cuore, quella con la moglie: “Ho visto che in lei c’era qualcosa di buono. Subito ho detto: ‘Non voglio perderla’. E me la sono sposata”.

Il ritorno di Fausto Leali

Fausto Leali è un uomo sereno. “Mi voglio godere questo mio presente, con un occhio anche al futuro”. A proposito di occhi: Leali indossa un vistoso paio di lenti da sole. Niente di grave: ha subito un piccolo intervento, spiega, e soffre di una leggera fotofobia. La Venier è apprensiva: “Ritorni a trovarmi, quando togli gli occhiali? Ti voglio guardare bene. Poi so che non puoi neanche sforzare la voce, ma noi vogliamo sentirti cantare…”. Così, Mara gli dà appuntamento alla fine di maggio. E Fausto accetta: lo vedremo oggi pomeriggio per l’ultima puntata di Domenica in.

© RIPRODUZIONE RISERVATA