ROCCO COMMISSO NUOVO PROPRIETARIO FIORENTINA/ Riganò: “Non spenderà altri 200 mln”

- Dario D'Angelo

Rocco Commisso è da ieri il nuovo proprietario della Fiorentina: le sue parole su Montella e il parere di Riganò.

veretout milan
Calciomercato Milan: Jordan Veretout (Foto LaPresse)

Da ieri è ufficiale: Rocco Commisso è il nuovo proprietario della Fiorentina, l’italo-americano subentra ai fratelli Della Valle. Uno dei punti di riferimento della gestione DV è Christian Riganò, che ai microfoni di Radio Sportiva ha raccontato: «Eravamo arrivati ad un punto di non ritorno, si era creata una frattura non risanabile. Andrea Della Valle mi ha quasi commosso con le sue parole, sempre stato vicino alla squadra. Diego invece per motivi di lavoro stato pi assente e non gli sono piaciute certe contestazioni. Con loro non sono arrivate coppe e scudetti ma non tutto da buttare. Dobbiamo avere grande rispetto perchè non facile oggi investire nel calcio». Prosegue l’ex attaccante, che si sofferma sul nuovo numero uno del club gigliato: «Mi sembra una persona felice, solare, allegra. Vediamo che organigramma far e chi porterà in società. Non credo che spenda altri 200 milioni dopo averne già spesi 170». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

“MONTELLA? NON AMO LICENZIARE, MA…”

Rocco Commisso è da ieri il nuovo proprietario della Fiorentina. L’imprenditore italo-americano, nato in Calabria ma emigrato negli Stati Uniti da giovanissimo, è subentrato ai Della Valle versando un assegno da 165 milioni di euro circa. La Gazzetta dello Sport ha tenuto una breve chiacchierata con il neo numero uno della Viola: «Sto già pensando al futuro? No, ancora no – ha detto – ho incontrato solo poche persone dell’attuale società. I signori Della Valle, il presidente Cognigni. Tutti i nomi che sono usciti in questi giorni non sono veri (usa un’espressione colorita)». Ma cosa porterà il proprietario dei New York Cosmos alla squadra Viola? «La mia passione, la mia italianità. Di questi americani che hanno comprato, da Pallotta, a Saputo, a Tacopina, sono l’unico nato in Italia. Io vivo e muoio per la Nazionale italiana, fin da quando bambino lasciai questo Paese». Qualche parola anche su Montella, che dopo essere tornato al Franchi è riuscito nell’impresa molto complicata di non vincere nemmeno una partita: «Davvero, non ho ancora preso decisioni in merito – risponde in maniera diplomatica Commisso – sarà un periodo di transizione in cui verrò aiutato da persone esperte. Montella ha ancora due anni di contratto? Deve sapere che a me non piace licenziare i dipendenti. Ho un curriculum lunghissimo di fedeltà ai miei impiegati e loro sono leali con me. Detto questo, il calcio è ovviamente un mondo completamente diverso da quello degli affari. E qualche volta sei costretto a sacrificare qualcuno». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ROCCO COMMISSO NUOVO PROPRIETARIO FIORENTINA

Dopo giorni di voci e indiscrezioni adesso è ufficiale: Rocco Commisso è il nuovo proprietario della Fiorentina. Il 6 giugno 2019 verrà dunque ricordato come quello del passaggio di consegne tra la famiglia Della Valle e l’imprenditore italo-americano. Il closing, come si legge sul sito della Viola, è avvenuto oggi a Milano, con Commisso che ha commentato:”Sono un fan del calcio italiano da sempre e non ci sono parole per descrivere quanto sia incredibilmente onorato di avere l’opportunità di contribuire a scrivere il prossimo capitolo della storia di un club leggendario come la Fiorentina”. Il Presidente e Amministratore Delegato di Mediacom Communications Corporation, ha aggiunto:”Firenze è conosciuta in tutto il mondo come città che rappresenta il meglio della cultura italiana. In questi tre anni di contatti per acquisire il club, ho maturato una profonda consapevolezza di quanto ‘La Viola’ sia importante per questa città e per i suoi tifosi. Vorrei ringraziare la famiglia Della Valle per aver gestito la Fiorentina negli ultimi 17 anni. Diego e Andrea meritano grandi onori per aver salvato questa società dal dissesto finanziario. Lasciano delle fondamenta solide su cui costruire il club”.

FIORENTINA A ROCCO COMMISSO: LE PAROLE DEI DELLA VALLE

E proprio Diego e Andrea Della Valle hanno voluto congedarsi dal pubblico Viola, rimarcando come la cessione del club sia stato un affare di cuore, prima che un affare economico. I fratelli Della Valle hanno dichiarato:”Inizia una nuova avventura per la squadra Viola che ci auguriamo possa dare molte soddisfazioni a tutti, soprattutto ai tifosi perbene e alla città di Firenze a cui noi rimarremo sempre legati. Tra le varie offerte ricevute, abbiamo privilegiato non quella economicamente più vantaggiosa per noi, ma quella che riteniamo dia le maggiori garanzie di un solido ed appassionato futuro alla società Viola, considerando la conoscenza e la competenza che Rocco Commisso ha già nel mondo del calcio. Un grande “in bocca al lupo” a Rocco e a quanti lo seguiranno in questa avventura e un abbraccio forte con tanta riconoscenza a tutte le persone che hanno collaborato con noi in questi 17 anni e che hanno dato il loro meglio per la maglia Viola”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA