Francesco Facchinetti/ “In quel costume c’è mio padre Roby!” (Il Cantante Mascherato)

- Rossella Pastore

Francesco Facchinetti è uno dei cinque giurati de Il Cantante Mascherato. L’ex ‘Capitano Uncino’ si distingue subito per la sua ironia (e non solo).

Francesco Facchinetti
Il cantante Francesco Facchinetti
Pubblicità

Francesco Facchinetti è uno dei giudici più in vista del Cantante Mascherato. Con due-tre uscite, nel corso della prima puntata, Francesco ha praticamente monopolizzato l’attenzione del pubblico. Al momento dell’esibizione del Mostro, Facchinetti ha ipotizzato che dentro quel costume potesse esserci Roby, suo padre. “Sono tre settimane che manca da casa. Stasera, ho capito dove si trova. È lui il mostro!”. Non è chiaro se Facchinetti scherzi oppure no: il giudice sorride, ma poi dà per davvero quella risposta. Ebbene, se fosse veramente così, sarebbe certamente un bel colpo di scena. Quest’ipotesi, comunque, è avanzata da lui solo. I suoi pareri sono spesso arditi, e Francesco entra frequentemente in contrasto col pubblico. “C’è un signore di fianco a me che è sempre in disaccordo. Dice sempre ‘no’, qualsiasi nome io faccia”. E poi si lamenta: “Scusa, Milly, puoi dire a chi è seduto qui di togliersi la maschera? Così il pubblico è inquietante”. (agg. di Rossella Pastore)

Pubblicità

Francesco Facchinetti giurato a Il Cantante Mascherato

Sono Patty Pravo, Ilenia Pastorelli, Flavio Insinna, Guillermo Mariotto e soprattutto Francesco Facchinetti, i cinque giurati della prima edizione de Il Cantante Mascherato, lo show-rivelazione condotto da Milly Carlucci in onda da oggi per quattro venerdì sera su Rai1. Insieme al pubblico a casa, che si esprimerà mediante il televoto e il voto sui social, Facchinetti e co. avranno l’arduo compito di giudicare le esibizioni dei concorrenti in gara, oltre a provare a riconoscere, a partire dalla loro voce, chi si cela dietro le eccentriche maschere visibili già nel promo. “Noi italiani siamo molto curiosi, immagino la curiosità nel capire chi si cela dietro quella maschera”, ha dichiarato l’ex ‘Capitano Uncino’ in un’intervista a Today, “non vedo l’ora”. Francesco è entusiasta: secondo lui, Il Cantante Mascherato è un format originale che mancava alla Tv italiana. “Siamo in un periodo di crisi, anzi di stasi, che è ancora peggio. Crisi e stasi allontanano la creatività. Questo è un programma nordcoreano, io ho avuto la fortuna di stare per un mese e mezzo a Seul, questa estate. Loro hanno un’economia crescente e quindi investono tempo nella creatività e tirano fuori queste cose matte. Dovremmo tornare a essere creativi anche noi, visto che la creatività è una delle cose che fa parte del nostro gene perché siamo un popolo di artisti”.

Pubblicità

Il futuro televisivo di Francesco Facchinetti

“Mi piacerebbe fare un programma tutto mio. Mi piacerebbe tanto avere uno spazio a mezzanotte, anche all’una di notte e andare a ripercorrere quella che è la storia della televisione italiana dell’intrattenimento notturno, che si è un po’ perso in questi anni. Programmi che erano fucine di nuovi talenti. Potrei unire la mia vocazioni imprenditoriale a un programma televisivo. Un programma che mi desse la possibilità di buttare dentro un po’ di gente nuova mi piacerebbe”. Così Francesco Facchinetti sul suo futuro televisivo, che potrebbe includere anche la conduzione della versione italiana di 21 días. La filosofia del programma , illustrata dallo stesso Facchinetti a Blogo, è “mostrati nel modo peggiore che sei, così avrai modo di stupire le persone”.

Francesco Facchinetti parla di Maria Sole e Frank Matano

Si è parlato a lungo di futuro; ma Francesco Facchinetti, 40 anni a maggio, si volge spesso anche indietro. “Ho avuto la fortuna di aver grandi insegnanti, da Antonio Marano a Giorgio Gori, da Ilaria Dallatana a Simona Ventura. Fare il presentatore mi piace, ma quando lo facevo devo dire che… vedevo i giudici e pensavo ‘fare il giudice potrebbe essere meglio’”. Detto, fatto: con Il Cantante Mascherato, Francesco avrà finalmente modo di realizzare il suo sogno. Pensando a un erede (inteso come giovane in grado, come lui, di avere successo e monopolizzare almeno per un po’ la scena dello spettacolo), Facchinetti non ha dubbi: Maria Sole Pollio e Frank Matano hanno tutte le carte in regola per sfondare (tanto più che li ha scoperti lui…).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità