Francesco Renga, Quando trovo te/ Claudio Santamaria “Pezzo dalla raffinatezza rara”

- La Redazione

Francesco Renga in gara al Festival di Sanremo 2021 con il brano “Quando trovo te”: oggi a Domenica In nello speciale dall’Ariston

francesco renga
(Sanremo 2021)

Francesco Renga torna dopo l’esibizione di ieri sera sul palco dell’Ariston in occasione dello speciale di Sanremo di Domenica In con Mara Venier. Il cantante si esibisce con la canzone sanremese “Quando trovo te” prima di rispondere alle domande dei giornalisti presenti in teatro. Per il cantante si tratta di un ritorno come se fosse sempre la prima volta, come ha confidato alla padrona di casa prima di esibirsi. “E’ una canzone che più la senti e più mi piace”, ha commentato subito la Venier sottolineando però la grande difficoltà vocale della stessa canzone. Claudio Santamaria lo ha definito un prezzo “di una raffinatezza rara”, mentre Cristiano Malgioglio ha ribadito la difficoltà del pezzo: “A me prima non piaceva ma adesso mi ha fatto venire la pelle d’oca”. Dondoni: “Io sono tra coloro che non l’hanno amata subito, ma non è facile nel contesto delle canzoni di questo Festival”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

IL WEB “NON È IL SUO FESTIVAL”

Francesco Renga torna sul palco dell’Ariston in occasione della finale di Sanremo 2021 e chiude questa nuova esperienza al festival con un’esibizione sicuramente più sicura di quelle degli scorsi giorni. Il cantante mostra la sua potenza vocale eppure, il pubblico a casa, sembra non aver apprezzato del tutto il brano portato quest’anno. C’è chi infatti ci va giù pesante con i commenti e scrive: “Ma io dico poteva fermarsi dopo Angelo nel 2005, ma chi glie lo ha fatto fare”; o ancora c’è chi nota “Questo non è proprio il suo festival. Mi è sempre piaciuto ma quest’anno il brano proprio non mi convince.” Vedremo quale posizione riuscirà a conquistare nella classifica finale. (Aggiornamento di Anna Montesano)

FRANCESCO RENGA ALLA FINALE DI SANREMO 2021

Con la solita classe ed eleganza, Francesco Renga è salito sul palco della quarta serata del Festival di Sanremo 2021 per dare voce al suo brano “Quando trovo te”, ma anche a Brescia, la sua città. Dopo una prima esibizione non brillante a causa di alcuni problemi tecnici, Renga è tornato sul palco, ma non è bastato per convincere le giurie per quanto la canzone presentata da Francesco Renga meriti di più di ciò che ha ricevuto, forse per colpa di un arrangiamento eccessivamente sanremese, con poca personalità musicale più che interpretativa da parte di un artista che ha accento e colore nella voce, sa dare il cuore. Il suo brano, ‘Quando trovo te’, paga lo scotto di essere una ballata mancata; nel momento in cui sta decollando il pathos, come vuole la tradizione tricolore, l’arrangiamento prevede il ritornello. Perché? Perché non può essere ballata, lasciandosi cullare dalla voce davvero in forma (quando mai non lo è), perché esagerare sempre con lo ‘scream’, l’urlo, che fa tanto Sanremo, ma che in questo caso rovina il mood di una lullaby mancata con istinto preterintenzionale. Piace come sempre, invece, il look impeccabile di Francesco Renga che è sempre sé stesso con gli abiti scuri ed elegantissimi firmati Dolce&Gabbana.

FRANCESCO RENGA RISALE IN CLASSIFICA GRAZIE AL TELEVOTO?

La classifica parla chiaro: a poche ore dai decreti finali, ma delle giurie artistiche e popolari, Francesco Renga, che Sanremo lo vinse con ‘Angelo’, oggi si perde al centro di una classifica nella quale si denota la voglia di novità premiando chi ha saputo osare e non nascondersi in difesa sperando in un contropiede o in un rigore dato all’ultimo. Nella classifica della sala stampa, Renga si piazza al 22esimo posto mentre nella classifica generale provvisoria si trova al 21esimo posto. Giuria demoscopica e giornalisti hanno la stessa opinione del brano di Renga che, tuttavia, durante la quinta ed ultima serata, potrebbe scalare posizioni con il televoto. Le sue interpretazioni sempre impeccabili e intonate pare non essere più sufficienti per conquistare il pubblico sanremese. Difficilmente riuscirà ad entrare nella top ten: che Francesco Renga abbia una bella voce lo sappiamo, ma sappiamo anche, e nel brano si colgono momenti simili, che potrebbe puntare invece ad una ballata lineare, ipnotica, slegata da canoni e stereotipi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA