Garrison Rochelle/ Piange per suo padre: “Mi tolse tutto quando…” (Vieni da me)

- Hedda Hopper

Garrison Rochelle a Vieni da Me di Caterina Balivo parla di Heather Parisi: “Ha talento, ma è anche difficile”. E poi scherza con Tommaso Rinaldi…

garrison rochelle vienidame 640x300
Garrison Rochelle a Vieni da me

L’intervista di Garrison Rochelle si è rivelata commovente, soprattutto quando il coreografo ha parlato della sua famiglia, finendo a parlarne in lacrime. «Vivevo in Texas, in una fattoria con gli animali. Sono proprio un terrone americano». Un’amica gli chiese di portarla ad un ballo e lo portò in una sala di danza. «Subito ne rimasi colpito e mi cambiò la vita. Avevo un obiettivo, avevo trovato una passione». Se sua madre era entusiasta, lo stesso non si può dire del padre. «Quando a mio padre dissi che avevo vinto una borsa di studio per danza gli cascò un mondo. Mi tolse tutto, quindi partì senza un soldo per l’università». Ma Garrison Rochelle non serba rancore. «Io lo capisco anche, perché come professione non era fattibile. Lui mi chiedeva sempre, fino alla fine, se avessi un lavoro serio. Non avevo un bel rapporto con lui, ma peggio per lui». D’altra parte è consapevole del fatto che avesse avuto un’infanzia difficile. «Sua madre era finita in un manicomio, suo padre era morto giovane. Fu sbattuto da una parte all’altra. Non era affettuoso, allora mia madre compensava. Lei aveva ragioni per odiarlo, eppure non lo ha mai fatto. E penso di aver preso questo da lei». (agg. di Silvana Palazzo)

GARRISON ROCHELLE SU HEATHER PARISI…

Garrison Rochelle si racconta a “Vieni da me” attraverso un album di famiglia. «Mi stavo venendo il panico…», ha esordito il ballerino e coreografo da Caterina Balivo. Si comincia da Heather Parisi, la ragione per cui si è trasferito in Italia. «Nel 1983 è venuta a vedermi a Broadway e mi ha chiesto di fare Fantastico 4. Non conoscevo il programma, anzi quando l’ho visto mi è venuto da ridere. Mi sembrava antico per me, poi mi sono lanciato e mi è piaciuto». Garrison Rochelle ha osato dire che sembra un principiante rivedendosi, «perché ora i ballerini fanno cose incredibili». Poi ritorna a parlare di Heather Parisi: «Ha talento e carisma, certe volte è difficile, ma mi faceva ridere. Anche se era una grande protagonista, aveva un sogno: lei voleva diventare mamma». Quando Tommaso Rinaldi si alza per preparare il caffè si lascia andare ad un complimento: «Ammazza quanto è bello questo, levalo…». (agg. di Silvana Palazzo)

GARRISON ROCHELLE A VIENI DA ME

Un mito della danza, della storia della danza in tv e anche di Amici, visto che ne è stato professore sin dal primo giorno fino ad un paio di anni fa, parte da qui la nuova vita di Garrison Rochelle che continua ad impegnarsi nel ballo tra Italia e America e che oggi pomeriggio sarà ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me per la gioia dei suoi fan. Proprio all’epoca del suo addio si è parlato addirittura di un litigio con Maria De Filippi, una cosa che lui ha negato categoricamente visto che la sanguinaria e Garrison erano amici anche lontano dagli schermi tanto da andare in vacanza insieme e lui stesso a Verissimo ha ammesso: “Se mi mancano i ragazzi di Amici? Sì certo se mi chiamassero tornerei subito. Ma è stato giusto lasciare la trasmissione, lo abbiamo deciso insieme con Maria. Forse avrei dovuto farlo due anni prima, ma non ero ancora pronto. Questa volta sì e non ho pianto quando ho visto la prima puntata della nuova edizione. Con Maria De Filippi e Maurizio Costanzo ci conosciamo da più di venticinque anni: lei è la mia regina”.

GARRISON ROCHELLE E LA VOGLIA DI DIVENTARE PADRE

Nella stessa intervista il coreografo Garrison Rochelle ha avuto modo anche di parlare di un piccolo rammarico che si porta dietro nella sua mitica vita ovvero quello di non essere diventato padre. Forse la vita frenetica sempre sul palco e dietro le quinte non ha mai dato tempo a Garrison Rochelle di pensare seriamente di mettere radici ma ora se si guarda indietro ha paura di farlo visto che ha ormai un’età che forse non gli permetterebbe di essere al top. Lui stesso ha ammesso: “Mi verrebbe voglia di diventare padre ma a 63 anni sarebbe un’assurdità, almeno per me, provare a crescere un bambino piccolo. Per questo ho deciso di aiutare gli orfani”. Ci sarà modo di scoprire altro oggi pomeriggio a Vieni Da Me? Lo scopriremo tra poco visto che la conduttrice ha già annunciato il suo arrivo nello studio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA