Gigi D’Alessio/ “Anna Tatangelo? L’ amore ti fa stare male, ma poi…”

- Emanuele Ambrosio

Gigi D’Alessio, ultima puntata di “20 anni che siamo italiani” lo show con Vanessa Incontrada: “l’ amore e la musica li puoi sentire ma non li tocchi”

Gigi D’Alessio
Il cantante Gigi D’Alessio

Gigi D’Alessio è pronto per l’ultima puntata di “20 anni che siamo italiani“, lo show co-condotto con Vanessa Incontrada e trasmesso in replica sabato 4 luglio 2020 in prima serata su Raiuno. Grande successo per l’inedita coppia che ha convinto critica e pubblico regalando serate all’insegna dell’intrattenimento, ma anche delle grandi emozioni. Uno show pensato per celebrato “20 anni di italianità” per entrambi come ha raccontato lo stesso cantautore napoletano a Famiglia Cristiana. “Venti anni fa con la canzone ‘Non dirgli mai’, presentata a Sanremo, ho iniziato a essere conosciuto anche fuori dall’ambito campano” ha raccontato l’artista che sulla sua compagna di viaggio ha detto “e venti anni fa Vanessa Incontrada è arrivata in Italia. In questi vent’ anni sono accaduti tanti cambiamenti, il primo che mi viene in mente è il dilagare della tecnologia, che ha portato grandi vantaggi, ma che ci ha rubato il nostro tempo.

Il nostro sarà uno spettacolo con molta musica, in cui ci saranno occasioni per riflettere, ridere e piangere, con un impianto classico, ma con elementi moderni”. Vent’anni importanti per la vita artistica di D’Alessio che non nasconde però di aver vissuto anche dei momenti molto difficili: “ho avuto tante cose belle e qualche lutto molto doloroso. Sono scomparsi mio padre e mio fratello, ho visto crescere i miei figli, sono diventato nonno, ho fatto dieci tour mondiali, mi sono esibito al Radio City Music Hall di New York, sono stato al primo posto della classifica di Billboard, che per un italiano non accadeva dal 1956”.

Gigi D’Alessio canzoni: “L’ammore? Fiorella Mannoia si è commossa”

20 anni di grandi successi per Gigi D’Alessio che si è appassionato al mondo della musica sin da bambino. “Quando avevo 4 anni mio padre portò dal Venezuela una fisarmonica, per mio fratello che aveva dieci anni più di me. Io me ne sono innamorato e ci passavo le ore al posto di giocare. Poi a dieci anni sono entrato in Conservatorio, dove mi sono diplomato in pianoforte. A 17 anni già dirigevo l’ orchestra Scarlatti” – ha raccontato l’artista napoletano che durante questi anni si è diviso tra musica e televisione ricoprendo anche il ruolo di giurato nel talent musicale The Voice. Intanto in concomitanza con la messa in onda dello show su Raiuno, D’Alessio ha anche pubblicato l’album “Noi due”: un disco importante in cui ha voluto condividere alcune delle sue canzoni con amici e colleghi tra cui Fiorella Mannoia. “Fiorella ha cantato brani dei più grandi cantautori italiani. In una sua intervista avevo letto che lei guardava solo alle canzoni e non agli interpreti e avrebbe anche cantato una canzone mia, allora l’ ho contattata proponendole un mio brano, L’ Ammore. Lei si è commossa, ha detto che era una canzone senza tempo” – ha detto D’Alessio che parlando proprio di musica ha precisato: “si tende a mettere dei paletti, ma la musica rimane tale. Io dico sempre che Dio, l’ amore e la musica li puoi sentire ma non li tocchi”.

Parlando d’amore impossibile non pensare alla ex compagna Anna Tatangelo con cui si è recentemente separato senza però fornire precisazioni in merito. Una cosa è certa, D’Alessio crede ancora nell’amore su cui dice: “a volte sembra una parola e nient’ altro, è strano, un giorno ti senti il mondo tra le mani altre volte ti sembra di sprofondare nell’ universo. L’ amore ti fa stare male, ma poi ti rinnamori e stai di nuovo bene, è un’ altalena di emozioni. L’ unico amore che non muta è quello per Dio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA