Griglia di partenza MotoGp/ Gp Misano 2021: Bagnaia in pole position, Ducati vola

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza MotoGp: oggi al Gp Misano 2021 vedremo Bagnaia in pole position, la Ducati vola con quattro piloti nei primi cinque ma Quartararo…

Bagnaia MotoGp
MotoGp: Francesco Bagnaia in azione

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: DOPPIETTA DUCATI!

La pole position di Francesco Bagnaia e quattro Ducati nelle prime cinque posizioni sulla griglia di partenza MotoGp sono certamente le notizie più interessanti scaturite ieri dalle qualifiche del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini 2021, che si disputerà oggi a Misano Adriatico. Gara di casa per piloti e scuderie italiane, per il momento le premesse sono stuzzicanti dal momento appunto che Pecco si è preso la pole position con un gran giro in 1’31”065, al fianco di Bagnaia ci sarà il suo compagno di squadra nel team Ducati ufficiale, cioè naturalmente l’australiano Jack Miller, mentre sulla seconda fila della griglia di partenza MotoGp troveremo entrambe le Ducati del team Pramac, con Jorge Martin quarto davanti al compagno di squadra Johann Zarco.

L’unica nota “negativa” per la Ducati è che, in mezzo a questo dominio di Borgo Panigale, l’unica eccezione nei primi cinque sia rappresentata proprio da Fabio Quartararo, il francese della Yamaha che è leader della classifica iridata inseguito proprio da Francesco Bagnaia, che è balzato in seconda posizione dopo la vittoria di domenica scorsa ad Aragon, ma è ancora piuttosto lontano da Quartararo. L’obiettivo di Pecco e della Ducati sarà dunque quello di concretizzare oggi la superiorità dimostrata ieri, ma anche di guadagnare il più possibile su Quartararo se si vuole tenere viva una speranza iridata.

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: I PIAZZAMENTI DEGLI ITALIANI

Se la Ducati domina la griglia di partenza MotoGp, bisogna invece dire che in generale per i piloti italiani (ad eccezione ovviamente di Bagnaia) non sono arrivate bellissime notizie dalle qualifiche di ieri. Oltre a Pecco, solamente Enea Bastianini si è qualificato per il Q2 (grazie al primo posto nel Q1 davanti a Marc Marquez), che però il campione del Mondo in carica della Moto2 hja chiuso all’ultimo posto con la sua Ducati Avintia, di conseguenza Enea dovrà scattare dalla quarta fila e dalla dodicesima casella, sia pure in nobile compagnia di Maverick Vinales con la sua nuova Aprilia e del campione del Mondo in carica Joan Mir.

Scendendo ancora più verso il fondo della griglia di partenza MotoGp a Misano, ecco che sarà quattordicesimo Michele Pirro, lo storico collaudatore Ducati che corre con una wild-card sul circuito intitolato a Marco Simoncelli. Pirro guida un terzetto con Luca Marini quindicesimo e Franco Morbidelli sedicesimo, ovviamente non ancora al top dopo la lunga assenza per infortunio e al primo “assaggio” della Yamaha ufficiale. Infine, occupano tristemente le ultime tre posizioni, dal ventiduesimo al ventiquattresimo posto, tre veterani quali Danilo Petrucci, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso. Se il Dovi, al debutto stagionale, può essere giustificato, per Petrucci e ancora di più per Rossi purtroppo si è trattato di un sabato da incubo a Misano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA