GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP/ Jorge Martin, che pole position! Gp Silverstone 2021

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza Motogp, Jorge Martin in pole position al Gp Gran Bretagna 2021 a Silverstone davanti a Pol Espargaro e Pecco Bagnaia, quarto Fabio Quartararo.

Quartararo MotoGp
MotoGp, Fabio Quartararo in azione

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: JORGE MARTIN IN POLE POSITION A SILVERSTONE

Jorge Martin ha conquistato la pole position e di conseguenza partirà davanti a tutti sulla griglia di partenza MotoGp domani pomeriggio a Silverstone, in occasione del Gran Premio di Gran Bretagna 2021 che vedrà dunque lo spagnolo della Ducati Pramac fra i grandi protagonisti. La prima fila sarà un po’ diversa da quanto ci si potesse attendere, perché al fianco di Martin ecco Pol Espargaro, che ha vissuto un ottimo sabato in sella alla Honda pur accusando un ritardo di 881 millesimi da uno spaziale Martin, mentre fa sicuramente ben sperare la terza piazza di Francesco Bagnaia, dunque è la Ducati ufficiale di Pecco a completare la prima fila della griglia di partenza MotoGp.

Quarto posto e seconda fila per Fabio Quartararo, che precede Marc Marquez, Aleix Espargaro e Jack Miller. Dobbiamo poi considerare certamente positivo l’ottavo posto di Valentino Rossi, che di conseguenza domani potrà provare a vivere una gara da protagonista. Completano la top 10 della griglia di partenza MotoGp Johann Zarco e Alex Rins, rispettivamente nono e decimo. Peccato per Enea Bastianini e Luca Marini, che nel Q1 sono stati i migliori tra gli esclusi dal Q2, per il quale si sono invece qualificati Johann Zarco e Alex Rins. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: SI COMINCIA

Mentre stiamo per scoprire quale sarà la griglia di partenza MotoGp per il Gran Premio di Gran Bretagna 2021 a Silverstone, facciamo un passo indietro alla precedente gara, quella disputata a Ferragosto al Red Bull Ring di Zeltweg come Gp Austria (la settimana precedente c’era stato il Gp Stiria). Jorge Martin aveva conquistato la pole position con la sua Ducati Pramac, avendo fatto registrare il tempo di 1’22”643 con cui aveva preceduto di appena 34 millesimi l’onnipresente Fabio Quartararo, secondo con la sua Yamaha. Avevamo poi avuto Francesco Bagnaia a completare la prima fila della griglia di partenza MotoGp in terza posizione con la Ducati, ma staccato di oltre quattro decimi da Martin.

Tre Ducati nelle prime quattro posizioni grazie a Johann Zarco, affiancato da Marc Marquez in quinta posizione e dall’altra Ducati di Jack Miller sesto in seconda fila sul circuito austriaco due settimane fa, poi la terza fila della griglia di partenza MotoGp era stata composta da Joan Mir, Aleix Espargaro e Miguel Oliveira dal settimo al nono posto. Molto più indietro Valentino Rossi, diciottesimo nelle qualifiche. Questo il verdetto di Zeltweg, ma naturalmente adesso è il tempo di pensare all’attualità: a Silverstone come sarà la griglia di partenza MotoGp? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: DUE ANNI FA

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza MotoGp per il Gp Gran Bretagna 2021 a Silverstone, possiamo fare un tuffo a due anni fa, quando per l’ultima volta la storica pista britannica aveva ospitato il Motomondiale prima dello stop forzato imposto nel 2020 dalla pandemia di Coronavirus. Marc Marquez aveva conquistato la pole position di quella gara che poi il giorno successivo sarebbe stata però vinta dal suo connazionale Alex Rins, autore di una eccellente rimonta dalla quinta casella sulla griglia di partenza MotoGp.

Infatti in prima fila, al fianco di Marquez, avevamo trovato Valentino Rossi e Jack Miller: il Dottore poi era arretrato fino al quarto posto finale, mentre l’australiano in gara fu solamente ottavo. Alla domenica fu ottimo protagonista anche Maverick Vinales, capace di conquistare il terzo gradino del podio partendo dalla sesta piazza della griglia di partenza MotoGp, due anni dopo invece lo spagnolo è il grande assente a causa del licenziamento da parte della Yamaha che è stato il caso del mese in questo caldo agosto della MotoGp. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LOTTA PER LA POLE POSITION

Tra poche ore si comporrà la griglia di partenza MotoGp, perché ci attendono le qualifiche del Gran Premio di Gran Bretagna 2021 sul circuito di Silverstone, un classico per il Motomondiale anche se negli ultimi anni da queste parti si è corso poco, fra il diluvio del 2018 che portò a una clamorosa cancellazione e il Covid che escluse Silverstone dalla MotoGp per la stagione 2020. C’è dunque grande voglia di tornare a darsi battaglia su un circuito storico per gli sport motoristici, fin dalla lotta per la pole position, perché essere il più avanti possibile sulla griglia di partenza MotoGp potrebbe essere importante, anche se in realtà in stagione solo tre volte l’autore della pole position ha poi vinto anche il Gran Premio – due volte Fabio Quartararo più Jorge Martin nel primo dei due Gran Premi al Red Bull Ring.

Lo spettacolo sarà assicurato, in primo piano potrebbero esserci ancora Jorge Martin ma soprattutto Fabio Quartararo, che non solo è l’attuale leader della classifica mondiale della MotoGp ma è anche il re stagionale delle partenze davanti a tutti sulla griglia di partenza, grazie a cinque pole position nelle prime undici gare, una striscia cominciata a Portimao a metà aprile e proseguita fino a Barcellona, passando per Jerez de la Frontera, Le Mans e il Mugello. Quartararo d’altronde è una certezza sul giro secco, anche se a volere essere pignoli non parte in pole position da ben quattro gare, ma il primato nella classifica iridata ci dice che per ora è il più forte anche alla domenica. La Ducati si candida naturalmente a prima rivale della Yamaha per le migliori posizioni sulla griglia di partenza MotoGp oltre che nella lotta per la conquista del titolo iridato.

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: I NUMERI RECENTI

Presentando la situazione in attesa di conoscere la griglia di partenza MotoGp, si può anche cercare già di dire qualcosa sui dati emersi dalle qualifiche nei primi undici Gran Premi dell’anno, ricordando che le sei pole position sfuggite a Quartararo sono finite una al suo ormai ex compagno di squadra Maverick Vinales (clamorosamente licenziato dalla Yamaha per il caso motori in Austria) prima della pausa estiva ad Assen e le rimanenti cinque tutte a piloti Ducati, a cominciare dal doppio appuntamento a Losail tra fine marzo e inizio aprile e poi in tre degli ultimi quattro GP.

Pista storicamente Ducati quella in Qatar e tale è stata anche quest’anno, almeno al sabato, perché nel primo appuntamento (Gran Premio del Qatar) la pole position era andata a Francesco Bagnaia, da quest’anno pilota del team ufficiale Ducati, mentre la settimana successiva il GP Doha ha esaltato il team satellite Ducati Pramac, capace di regalarsi un sabato di Pasqua da sogno grazie alla pole position di Jorge Martin davanti al compagno di squadra Johann Zarco. In seguito, sarebbe cominciata la citata striscia di cinque pole position per Fabio Quartararo sulla griglia di partenza MotoGp, un dominio che è stato interrotto al Sachsenring dal suo connazionale Johann Zarco, che così è stato il terzo pilota Ducati a conquistare pole position quest’anno. Ad Assen fu Vinales l’uomo del sabato, in Stiria riecco di nuovo il già citato Martin che poi ha fatto doppietta di pole a Zeltweg nel Gran Premio d’Austria: stavolta che cosa succederà?

© RIPRODUZIONE RISERVATA