Samsung Galaxy M10 E M20, data d’uscita e costi/ I primi ad adottare un display Infinity-V?

Samsung Smart Tv apre il 2019 con alcune interessanti novità, legate a iTunes Movies e AirPlay 2 che saranno presenti all’interno anche dei modelli del 2018.

07.01.2019, agg. il 08.01.2019 alle 15:48 - Matteo Fantozzi
Samsung Galaxy S10

C’è grande attesa per il lancio sul mercato degli ultimi due modelli targati Samsung: parliamo del Galaxy S10 e del Galaxy S20. Il primo, segnala Tutto Android, dovrebbe adottare una ricarica rapida a 20 watt, un sistema adottato su tutta la serie e che potrebbe contare fino a cinque modelli diversi. Un passo in avanti, dunque, rispetto al Galaxy S9 (ricarica rapida a 10 watt): la nuova tecnologia consentirebbe di velocizzare i tempi con una ricarica completa eseguita di un’ora e mezza, anziché due ore. Giungono conferme per ciò che concerne il display, con M10 e M20 che dovrebbero essere i primi smartphone di casa Samsung con un display Infinity-V, ovvero un pannello con notch a goccia. Attese conferme su data d’uscita in Italia e costi nei prossimi giorni… (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Samsung Galaxy M10 e M20, data d’uscita e costi

Samsung Galaxy M10 e M20 saranno lanciati sul mercato alla fine di gennaio e sicuramente rappresentano la grande novità per l’inizio del 2019 in fatto di telefonia mobile. Si tratta dei modelli di fascia medio bassa che costeranno rispettivamente 120 e 190 euro, cifre non eccessive che permettono a tutti di avere uno smartphone di buon livello e dalle prestazioni interessanti. Prima di arrivare in Europa i due modelli dovrebbero arrivare in India e altri paesi del sud-est dell’Asia. Avranno un display Infinity-V caratterizzato da un moderno notch a goccia. Le dimensioni del display stesso saranno attorno ai sei pollici con la presenza di una fotocamera anteriore e una doppia posteriore. Sul M10 dovrebbe muoversi un processore Exynos 7870 con 3 GB di RAM e 32 GB di Hardisk, mentre l’M20 avrà un Exynos 7904 con 3 GB di RAM e 4+64 GB di Hardisk. I due modelli dovrebbero contare entrambi su una super-batteria da 5000 mAh. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’azienda sudcoreana annuncia le novità hi-tech

Samsung Smart Tv apre il 2019 con alcune interessanti novità, legate a iTunes Movies e AirPlay 2 che saranno presenti all’interno anche dei modelli del 2018. Le novità sono state annunciate direttamente dal CES 2019 di Las Vegas che ha parlato delle televisioni di ultima generazione nei minimi particolari. Sicuramente questa è una novità importante sia perché implementa i nuovi modelli con altre interessanti app, poi perché pone la parola fine su alcune diatribe che per anni hanno visto protagoniste Samsung e Apple. Il fatto di aprire le porte all’azienda americana fa capire come non ci siano più le tensioni di alcuni tempi fa che avevano portato le due aziende a farsi degli “sgarbi” a vicenda. Un problema legato soprattutto al fatto che i due giganti dell’elettronica erano e sono i leader della telefonia mobile. Una situazione che ora si è evoluta anche grazie all’ingresso in campo di diversi concorrenti come Huawei e Honor che di fatto hanno rotto un duopolio.

Samsung Smart Tv, ecco iTunes e AirPlay 2: come funzionano le due app?

Le novità legate al mondo Samsung Smart Tv sono sicuramente legate a due app come iTunes Movies e AirPlay 2. Come funzionano le due applicazioni in questione? iTunes Movies porta ad accedere a un catalogo importante di film e serie tv che Apple offre ai suoi abbonati. Sarà così possibile accedere alla visione in streaming di una proposta vastissima, trasformando il nostro televisore in un vero e proprio cinema. AirPlay 2 invece è in grado di riprodurre i materiali multimediali presenti sul nostro iPhone da video a foto e musica fino ai podcast presenti sul dispositivo portatile. Sono due applicazioni che riescono a far collimare le tecnologie offerte rispettivamente da Samsung e Apple come non era mai accaduto prima. Fin troppo spesso le aziende infatti si erano messe l’una contro l’altra senza riuscire ad arrivare a un punto. Probabilmente con l’arrivo del 2019 entrambe hanno deciso di deporre le armi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA