INFORTUNIO DEMIRAL, ROTTURA CROCIATO/ Stagione finita: la Juventus blocca Rugani

- Silvana Palazzo

Infortunio Demiral in Roma-Juventus: rottura del crociato dopo stacco per colpo di testa. Stagione di fatto finita: bloccata la cessione di Rugani

merih demiral 2020 juventus lapresse
Juventus, Demiral (Foto: LaPresse)

L’esito è doppio e uguale: tanto Nicolò Zaniolo quanto Meri Demiral hanno riportato la rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Tanto per l’azzurro quanto per il turco, la stagione potrebbe essere di fatto definitivamente conclusa. Le brutte notizie giungono dal J Medical nella mattina, dopo che ieri sera invece sembravano esserci elementi per sperare in una “semplice” distorsione al ginocchio: invece il timore di alcuni si è tramutato nella realtà, con lesione del legamento crociato anteriore con associata lesione meniscale,. I messaggi della notte di Dybala e Pjanic – «torna più forte di prima» – avevano dunque anticipato quanto poi emerso dagli esami strumentali: ora Demiral sarà operato e con ogni probabilità tornerà a mettere i piedi sul campo ad inizio estate, col fortissimo rischio di perdere praticamente per intero gli Europei con la Turchia (tra l’altro nello stesso girone dell’Italia, orfana di Zaniolo). Roma-Juventus “killer” dunque per i crociati, saltati come “birilli” in due diverse azioni di gioco. Per il futuro sul mercato ora è probabile corsa all’acquisto di un altro centrale (ricordiamo che Chiellini è ancora lungi dall’essere considerato come prossimo al rientro, ndr), ma intanto la prima certezza è il blocco immediato di Daniele Rugani che era dato in uscita. La curiosità è che il centrale italiano già ad inizio stagione era dato in partenza, poi l’infortunio di Chiellini ha rinviato tutto: ora il “destino” si ripete, ma con Demiral.

L’INFORTUNIO DURANTE ROMA-JUVE

Subito la gioia del gol, poi l’infortunio: emozioni contrastanti per Demiral in Roma-Juventus. Il difensore turco è infatti riuscito a sbloccare subito la partita, ma poi è stato sostituito per l’infortunio rimediato al 15′. Dopo aver colpito la palla di testa, il centrale è caduto male ed è rimasto a terra dolorante. Mister Maurizio Sarri ha subito fatto riscaldare De Ligt per procedere con la sostituzione. Quando Demiral si è rialzato non ha fornito infatti rassicurazioni allo staff medico bianconero, anzi ha confermato le brutte sensazioni. Come per Nicolò Zaniolo, anche in questo caso si tratta di un brutto infortunio, perché la sensazione anche in questo caso è che abbia “ceduto” il ginocchio. La dinamica è chiara: sotto porta ci ha riprovato, ma ricadendo dal salto di testa ha appoggiato la gamba destra, poi la sinistra che ha subito però una torsione appoggiandosi al suolo. La urla di dolore di Demiral hanno subito fatto temere il peggio per il ginocchio.

JUVENTUS, INFORTUNIO DEMIRAL: SI TEME PROBLEMA AI LEGAMENTI

Ad un certo punto sembrava che Demiral potesse restare in campo. Si è infatti rialzato per andare a bordo campo, lo si è visto anche saltellare, ma poi ha alzato bandiera bianca e al suo posto è entrato De Ligt. Nelle prossime ore il difensore turco verrà sottoposto agli esami per capire l’entità del suo infortunio. La speranza della Juventus è ovviamente quella che non si tratti di un grave infortunio e il fatto che si sia rialzato rappresenta un motivo di fiducia, ma solo i risultati degli esami chiariranno la situazione e un eventuale coinvolgimento dei legamenti. E così l’allenatore Maurizio Sarri saprà se e per quanto tempo deve rinunciare a Demiral. Sarebbe un’assenza non da poco, considerando che aveva superato nelle gerarchie proprio De Ligt. Da chiarire se Demiral verrà sottoposto già in serata nella Capitale agli esami o se invece si procederà con gli approfondimenti clinici a Torino dopo il ritorno della squadra dalla trasferta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA