Istituti tecnici, seconda prova maturità 2023/ Come svolgere la traccia di Economia Aziendale

- Mirko Bompiani

Istituti tecnici, seconda prova maturità 2023, scopriamo insieme come svolgere la traccia di Economia Aziendale proposta agli studenti dell'ITAF

scuola esame maturita 18 lapresse1280 640x300 Esame di maturità, foto di rito (LaPresse)

ISTITUTI TECNICI, SECONDA PROVA MATURITÀ 2023: COME SVOLGERE LA PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

Andiamo a scoprire più approfonditamente la traccia scelta per la seconda prova della maturità 2023, istituti tecnici, relativamente ad Economia Aziendale. A spiegarla nel dettaglio è Miriam Di Norscia, tutor di Ripetizioni.it, che attraverso Skuola.net spiega: “Ai candidati dell’ITAF viene richiesto nella prima parte la redazione di un bilancio d’esercizio civilistico completo della Alfa Spa; quindi, composto da Stato Patrimoniale e Conto Economico. La difficoltà di questa parte sta nel costruire un bilancio con dati in parte esplicitati nella consegna e in parte da inventare, coerenti tra loro e che producano una perfetta quadratura numerica tra totale attivo e totale passivo. Nella seconda parte sono riportati 4 quesiti, di cui i numeri 1 e due sono legati alla prima parte, potendo riutilizzare i prospetti contabili già utilizzati con Alfa Spa. Nello specifico viene richiesto al punto 1 di costruire lo Stato Patrimoniale secondo il criterio finanziario; quindi, dalle voci immobilizzate a quelle correnti e un Conto Economico a Valore Aggiunto, pervenendo cioè all’utile attraverso MOL ed EBIT”.

Al punto due della traccia scelta per economia aziendale, seconda prova maturità 2023, viene chiesto di redigere un budget incrementando investimenti e fatturato utilizzando i dati precedentemente inventati per Alfa Spa. Al punto 3, invece, si richiede di “valutare quale sia l’ordine più conveniente da soddisfare per un’impresa di meccanica di precisione, i candidati potranno utilizzare il Break-even point per stabilire quale sia il prezzo più adatto da attribuire ai prodotti”. Infine, al punto 4, bisogna “edigere delle registrazioni contabili relative alla presentazione in banca di crediti s.b.f. al loro incasso, e inserire tali registrazioni all’interno di Stato Patrimoniale e Conto Economico, riclassificando correttamente tutte le voci”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ISTITUTI TECNICI, SECONDA PROVA MATURITÀ 2023, LA TRACCIA DI AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

Giunge un altro aggiornamento per quanto riguarda le tracce della seconda prova della maturità 2023, inerenti gli istituti tecnici. Poco fa è apparso online l’argomento scelto per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing, traccia incentrata su Economia Aziendale. “La società oggetto della prova – si legge sul documento – al fine di migliorare la reputazione, rafforzare l’immagine aziendale e mostrarsi consapevole e responsabile nei confronti dell’ambiente, ha deciso, pur non essendo obbligata, di integrare la Relazione sulla gestione con una sezione separata contenente la Dichiarazione non finanziaria”.

Nella prima parte della seconda prova della maturità 2023 viene chiesto ai maturandi di redigere lo stato patrimoniale nonché il conto economico di una ipotetica società agro-alimentare in vista di azioni concrete con l’obiettivo di raggiungere la sostenibilità, attuando i principi ESG (Environmental Social Governance). Nella seconda parte, invece, agli studenti del quinto anno viene chiesto di risolvere due quesiti tecnici sui quattro proposti su temi come l’inclusività in azienda e gli acquisti responsabili. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ISTITUTI TECNICI, SECONDA PROVA MATURITÀ 2023/ PER GRAFICA UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA CELIACA

Arrivano i primi aggiornamenti per quanto riguarda la seconda prova dell’esame di maturità 2023 relativa agli istituti tecnici. Nel dettaglio, come pubblicato dal sito de Il Fatto Quotidiano, con tanto di screen dei documenti ufficiali del ministero dell’istruzione, per l’istituto tecnico ad indirizzo grafico sarebbe stata proposta la creazione di una campagna pubblicitaria di un prodotto per i celiaci.

“Pensare una comunicazione e struttura che comunichi i valori dell’azienda”, si legge sul documento, e ancora, per quanto riguarda la seconda parte della prova: “Cosa si intende per format pubblicitario? Quali sono i format usati in pubblicità?”, “Cosa significa, nel contesto del marketing, l’acronimo SWOT? Si chiede di spiegare nello specifico i termini che lo compongono”. La terza domanda: “Cos’è il tracciato fustella?”, e infine: “Cos’è una gabbia modulare e qual è la sua funzione”. Secondo quanto aggiunge Il Fatto Quotidiano, “Alcuni professori hanno rilevato però qualche incongruenza tra le richieste della prima parte e quelle finali”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ISTITUTI TECNICI, SECONDA PROVA MATURITÀ 2023, SOLUZIONI E TRACCE, ESAME AL VIA (22 GIUGNO)

Ancora qualche minuto poi prenderà il via la Seconda Prova della Maturità 2023 per tutti gli Istituti tecnici italiani. Stiamo parlando di una vastità di scuole superiori di secondo grado che ovviamente avranno tracce differenti a secondo dell’indirizzo di studio principali. Ad esempio, per quanto riguarda riguarda le relazioni internazionali per il marketing, ci saranno economia aziendale e geopolitica, mentre economia aziendale sarà presente in amministrazione finanza e marketing, e progettazione, costruzioni e impianti, per l’indirizzo costruzioni ambiente e territorio.

Per l’indirizzo di meccanica, meccatronica ed energia, la prova sarà su disegno, progettazione e organizzazione industriale, mentre per l’indirizzo grafica e comunicazione sarà progettazione multimediale. Seconda prova di maturità 2023 anche per gli studenti degli istituti tecnici agrari, che dovranno affrontare in aula il tema delle produzioni vegetali, mentre per il turistico la materia oggetto d’esame saranno le discipline turistiche e aziendali. Spazio a navigazione, struttura e costruzione mezzo per l’indirizzo di trasporti e logistica, e dulcis in fundo, la seconda prova per chi studia moda, leggasi ideazione e progettazione, mentre elettronica ed elettrotecnica per l’indirizzo elettronico. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ISTITUTI TECNICI, SECONDA PROVA MATURITÀ 2023, TRACCE E SOLUZIONI: COME AFFRONTARE ESAME DI STATO (22 GIUGNO)

Con l’Esame di Maturità 2023 si ritorna alle origini con una Seconda Prova unica nazionale per ogni singolo indirizzo di studio: e così per gli Istituti tecnici sono state rese note le materie a seconda dei corsi di indirizzo, passando da Amministrazione Finanza e Marketing a Turismo, fino a Grafica e comunicazione.

Come ben sappiamo, la Seconda Prova per ogni indirizzo scolastico viene preparata dal ministero che propone una traccia che verte sulla disciplina scelta – in anticipo – con apposito decreto. La durata varia da istituto a istituto, ma solitamente si va dalle sei alle otto ore per gli Istituti Tecnici. Nessuna variazione invece per il valore dell’esame: lo scritto può valere fino a 20 punti, mentre la griglia di valutazione è sempre la stessa ben definita.

ISTITUTI TECNICI, LE MATERIE DELLA SECONDA PROVA MATURITÀ 2023

Come anticipato, sono già state rese note le materie per la Seconda Prova degli Istituti Tecnici e andiamo a scoprire quali sono a seconda degli indirizzi. Per Amministrazione Finanza e Marketing è stata sancita Economia aziendale; per Costruzioni ambiente e territorio è stata scelta Progettazione, costruzioni e impianti; per Informatica e telecomunicazioni è stata scelta Informatica; per Grafica e comunicazione è stata scelta progettazione multimediale; per Turistico è stata scelta Discipline turistiche e aziendali; per Trasporti e logistica articolazione “logistica” è stata scelta logistica, mentre per Sistema moda articolazione “tessile, abbigliamento e moda” è stata scelta Ideazione e progettazione.

MATURITÀ 2023, SECONDA PROVA ISTITUTI TECNICI: LE SIMULAZIONI

In attesa di conoscere la Seconda Prova degli Istituti Tecnici per questa Maturità 2023, vi segnaliamo possibilità di andare a coprire i quesiti degli anni precedenti sul sito del Ministero (clicca qui). Sicuramente ci sono alcuni consigli che vi possiamo dare a prescindere delle materie dei vari corsi di indirizzo. Da chi fa Turismo a chi si occupa di Grafica e comunicazione, è indispensabile seguire una serie di accortezze una volta giunti in aula, pronti a prendere in mano la penna per completare questo secondo appuntamento con l’Esame di Stato.

Gli oltre 500 mila maturandi impegnati questa mattina sanno che il primo step da completare è una lettura approfondita e ripetuta delle tracce proposte dai professori. Un passaggio fondamentale, perché potrebbe avere delle ripercussioni negative sugli step successivi. Grande concentrazione e zero distrazioni, un altro consiglio importante da seguire: sei-otto ore sono lunghe, piuttosto chiedete di andare in bagno ma l’attenzione deve essere massima per evitare errori che potrebbero costare carissimo.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Seconda prova maturità

Ultime notizie