Katia Ricciarelli/ “Mai conosciuto il mio papà, lo vidi in ospedale e…” (Domenica In)

- Raffaele Graziano Flore

Katia Ricciarelli, ospite a “Domenica In” racconta la sua vita e l’incontro con il suo papà, in ospedale quando ormai stava per morire

Katia Ricciarelli a "Io e te"
Katia Ricciarelli a "Io e te" (Rai, 2019)

Katia Ricciarelli si è raccontata oggi al cospetto di Mara Venier, iniziando dalla sua infanzia e facendo spazio anche al rapporto con i suoi genitori. Da quello fortissimo con la madre, trattata da “regina” negli ultimi 20 anni della sua vita, a quello con il padre, per lei di fatto inesistente. “Io non ho mai conosciuto davvero il mio papà. Un giorno andai in visita a dei malati, in un ospedale, e mi scattarono molte foto. Quando tornai a casa le mostrai a mia madre, che mi disse: ‘Ecco vedi, questo è il tuo papà’. Mio padre era lì e stava morendo, ma io non lo sapevo”, ha rivelato la soprano ed ex moglie di Pippo Baudo oggi a Domenica In. “Lui non mi ha detto nulla, penso perché non sapesse cosa mia madre mi avesse mai raccontato”, ha proseguito, per poi fare spazio alle bellissime parole rivolte alla madre: “La mia mamma era straordinaria, e anche per questo non ho mai sentito la mancanza di un padre”, ha chiosato. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

“RINGRAZIO DI CUORE PIPPO BAUDO, OGGI SONO SERENA”

Dalla storia d’amore con José Carreras al matrimonio con Pippo Baudo. Katia Ricciarelli guarda delle vecchie foto e commenta: “che bella torta, non la vedrò più, basta una volta. Penso che non mi sposerò mai più” e poi scoppia a ridere dicendo “non lo so”. Allora la Venier riformula la domanda: “pensi di non risposarti mai più?” con la Ricciarelli che replica “non lo so, ma posso rassicurarti che qualora succedesse saresti la prima a saperlo”. La Ricciarelli parla poi del rapporto ritrovato con Pippo Baudo: “ci siamo visti alla prima della Traviata, diciotto anni di matrimonio sono tanti, poi quando ci si rivede e come se ci fossimo lasciati il giorno prima. E’ stato molto affettuoso, lo ringrazio di cuore, io voglio vivere serena, abbiamo avuto tutto dalla vita e mi mancava questo gradino per raggiungere questa serenità e dopo quando si soffre si diventa anche un pò cattivi. Le cattiverie che ho detto erano tutte legate da un dispiacere profondo”. La cantante lirica poi commenta il bacio “finto” tra Luciana Littizzetto e Pippo Baudo a Sanremo: “l’ho trovato fuoriluogo allora”, mentre sul finto bacio con Luca Giurato “mi ha violentata!”. Poi sul finale regala un’inedita versione “lirica” di “O surdato ‘nnammurato” con Teo Teocoli. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Katia Ricciarelli: “Pupi Avati e il cinema? Credevo volesse…”

Katia Ricciarelli a Domenica In da Mara Venier ha parlato a lungo del rapporto con la madre. “Tutto quello che guadagnavo lo spendevo per mia madre. L’ho fatta vivere in una casa da sogno gli ultimi 20 anni della sua vita, ma ci stava un pò male perchè non mi vedeva spesso” dice l’artista che poi parla anche dei suoi amori. Impossibile non nominare José Carreras con cui ha vissuto 13 anni d’amore: “gli voglio molto bene, gli auguro tanta serenità, tanto successo, che stia proprio bene. Mi ero stufata di essere l’eterna fidanzatina e lui ha accettato la mia scelta”. Poi la Ricciarelli parla del suo debutto nel cinema con Pupi Avati: “quando mi ha chiamato credevo volesse che cantassi per lui”. Un film importante per la Ricciarelli che è stata anche premiata ai David di Donatello e per la cantante c’è proprio un videomessaggio del regista che dice: “siete tra le donne più generose che conosco”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Katia Ricciarelli: “Mia madre è stata tutto, il perno della mia vita”

Katia Ricciarelli si racconta a cuore aperto nel salotto della sua amica – sorella Mara Venier a Domenica In “. “Tutto quello che riguarda il passato non lo guardo con occhio malinconico, mi diverto a guardarlo perchè penso al presente, all’oggi” dice la cantante lirica che non nasconde di essere arrivata a questa consapevolezza con l’età: “ci sono arrivata con l’età a questa dimensione, si diventa più saggi”. Poi la Ricciarelli racconta: “ho dovuto ridisegnarmi una terza carriera, anche se si, devo ammetterlo sono stata molto brava, ma vi dico un’altra cosa io a casa non guardo queste cose perchè ho il terrore di dire ho fatto bene o ho fatto male. Quando so che c’è qualcosa in tv, io non la guardo, ho un’autocritica tremenda”. Poi la Ricciarelli racconta del suo angelo, che l’ha aiutata a studiare il Conservatorio che è stato l’inizio della sua straordinaria carriera. Katia parla anche del rapporto con la mamma: “mia madre è stata tutto, il perno della mia vita, senza mai impormi nulla. I veri genitori dovrebbero fare così, consigliare, ma non imporre ai bambini di diventare dei bambini prodigi che se poi non lo fanno diventano dei mostri”. Poi parla del padre: ” l’ho visto una sola volta per caso perchè andai a cantare in un ospedale e lì ho visto lui, ma non ho saputo subito fosse lui”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Katia Ricciarelli: “Mara Venier ti ho sempre nel cuore”

Katia Ricciarelli è la prima ospite di Mara Venier a Domenica In. La regina della domenica televisiva la introduce: “ieri è stato il suo compleanno, lei è come una sorella per me” e presenta Katia che ironizza sull’età: “faccio 50 anni di età e 74 di carriera”. La soprana racconta come l’amicizia con Mara sia qualcosa di davvero speciale: “anche se non ci vediamo anche a distanza di tempo, io ti ho sempre nel cuore e come se ti avessi incontrato ieri o l’altro ieri” con la Venier che replica “nei momenti importanti ci siamo sempre state, quando tutto va bene e c’è allegria ci sono tante persone, poi nei momenti difficili si ci si ritrova da soli”.  Un’amicizia sincera quella che lega Katia Ricciarelli a Mara Venier, amiche per la pelle fuori e dentro la tv. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Katia Ricciarelli: il dramma del tentato suicidio per colpa di…

Katia Ricciarelli sarà protagonista questo pomeriggio nel salotto di “Domenica In”: la 74enne soprano originaria di Rovigo ed ex compagna del conduttore Pippo Baudo torna di fatto da Mara Venier, dove era già stata ospite, per raccontarsi e probabilmente anche per parlare delle rivelazioni fatte di recente e che hanno destato molto clamore. Infatti nel corso di una recente partecipazione a “Verissimo”, la bionda attrice e cantante lirica ha ammesso su esplicita domanda di Silvia Toffanin di aver avuto in una circostanza ha provato a togliersi la vita: “Sì, ero distrutta: un’infanzia come la mia, senza padre, mi faceva credere che quella fosse la mia strada” ha raccontato la Ricciarelli, spiegando però anche in che modo poi è riuscita a superare il trauma legato a una sua iniziale volontà di farsi suora. Infatti quando il frate benedettino che voleva farla entrare in convento la andò a trovare in ospedale, la futura signora Baudo gli tirò un ceffone fortissimo e in quella fu per lei una sorta di catarsi che le ha permesso di andare avanti e trovare poi la sua strada. Anzi a tal proposito ha pure ritrovato il sorriso, scherzando sulla vicenda con la Toffanin: “Ma mi ci vedete a fare la suora?”.

KATIA RICCIARELLI, “VOLEVO FARMI SUORA, POI HO TENTATO IL SUICIDIO”

Ad ogni modo, al di là della rivelazione di qualche giorno fa, è probabile che Katia Ricciarelli nella lunga chiacchierata di questo pomeriggio con Mara Venier tornerà pure sull’amore con Pippo Baudo e poi l’allontanamento a seguito della loro separazione, evento che all’epoca (era il 2004) destò molto scalpore e che tenne la soprano e lo storico conduttore Rai per molto tempo distanti. Solo di recente i due si sono in qualche modo riappacificati e a rivelarlo è stata proprio la 74enne artista di Rovigo che ha raccontato le circostanze di questo incontro e il modo in cui i due ex coniugi hanno deciso di seppellire l’ascia di guerra. Ospite a “La Vita in Diretta” la Ricciarelli aveva infatti spiegato che lei e il Pippo Nazionale hanno avuto modo di incontrarsi in quel della splendida cornice dell’Arena di Verona, dove si celebravano i primi 50 anni di carriera della soprano. Insomma, un’occasione speciale che è servita ai due per mettere una pietra sopra tanti anni di mezze frasi dette attraverso la stampa, silenzi e pure qualche fraintendimento: a dire la verità non si è trattato di un incontro fisico (che c’era già stato in precedenza) ma un gesto di riavvicinamento fatto proprio da Baudo che, messo da parte l’orgoglio, le ha inviato un messaggio che la diretta interessata pare abbia apprezzato particolarmente. “Per me è stata un’emozione bellissima e mi sarebbe spiaciuto molto se non fosse arrivato quel messaggio” ha chiosato.

PRIMA DI BAUDO L’AMORE PER JOSE’ CARRERAS, “L’HO SEDOTTO COSI’…”

E a proposito dei suoi amori, Katia Ricciarelli ha avuto modo in diverse occasioni di parlarne, ovviamente con la consueta ironia che la contraddistingue, ricordando non solo episodi della sua vita coniugale con Pippo Baudo ma anche altre storie… o presunte tali. “Una volta ho fatto impazzire persino un frate” aveva scherzato la soprano in presenza di Piero Chiambretti, accennando alla vicenda del monaco benedettino di cui sopra e che pare si fosse invaghito di lei quando era giovane e del modo con cui questo le raccontasse tante frottole affinché lei non si fidanzasse con nessuno. Tuttavia una delle storie più importanti della Ricciarelli al di là del matrimonio col presentatore Rai è stata quella col quasi coetaneo José Carreras: col tenore spagnolo a detta della diretta interessata fu un vero e proprio colpo di fulmine in pochi secondi perché lui era “un birichino simpatico”. La loro relazione era durata circa tredici anni e la Ricciarelli ha ricordato come, di fronte alla ritrosia di Carreras, fu lei a fare il primo passo per vincerne la timidezza: “Gli feci bere due-tre bicchieri di Sambuca per farli prendere coraggio” ha raccontato, alludendo sibillinamente al fatto che subito dopo tra di loro è esplosa una incontenibile passione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA