Le pagelle Italia Inghilterra/ Finale Euro 2020: top e flop delle due nazionali

- Claudio Franceschini

Pagelle Italia Inghilterra: i voti della finale degli Europei 2020. A qualche giorno di distanza ripercorriamo il match di Wembley con top e flop di una serata magica per gli azzurri.

Italia pullman Europei facebook 2021 1 640x300
Pagelle Italia Inghilterra, finale Europei 2020 (da facebook.com/EURO2020)

PAGELLE ITALIA INGHILTERRA: I VOTI DELLA FINALE EUROPEI 2020

Sono passati alcuni giorni, ma il ricordo dell’Italia che ha vinto gli Europei 2020 è ancora fresco: con le pagelle di Italia Inghilterra vogliamo allora ripercorrere quella magica serata di Wembley in cui la nostra nazionale si è laureata campione d’Europa. Come sappiamo, la finale degli Europei 2020 è terminata ai calci di rigore: naturalmente il fatto che a vincere sia stata l’Italia incide sui voti e le pagelle della partita, una considerazione in più che possiamo fare è che, a mente fredda e appunto dopo qualche giorno, possiamo ripensare alla notte di domenica 11 luglio con maggiore “distacco”, cioè senza essere preda delle emozioni e analizzando meglio quali siano state le prestazioni dei singoli. Andiamo dunque a valutare le pagelle di Italia Inghilterra, con la specifica di top e flop per ciascuna delle due nazionali.

PAGELLE ITALIA INGHILTERRA: TOP AZZURRI

Sicuramente nelle pagelle di Italia Inghilterra spiccano, come top, Gianluigi Donnarumma (voto 8) e Federico Chiesa (7,5). Il primo ovviamente è l’eroe di Wembley: incolpevole sul gol di Shaw, poco impegnato nel corso dei 120 minuti, poi nuovamente decisivo – come già contro la Spagna – parando i rigori di Sancho e Saka (e venendo graziato da Rashford). Un monumento azzurro, non a caso premiato come miglior giocatore degli Europei dalla Uefa. Chiesa invece è stato per larghi tratti l’iniezione di adrenalina dell’Italia, quando eravamo in vantaggio ha sempre cercato di dare la scossa con giocate individuali ed è stata sua l’occasione più pericolosa, con grande parata di Pickford. Tra i top però merita di entrare anche Giorgio Chiellini (8): una prestazione devastante per il capitano, e quella trattenuta su Saka che tanto ha fatto arrabbiare gli inglesi è stata il segno di un difensore che non molla mai. Negli occhi è però entrato, anche e soprattutto, quel clamoroso intervento in area su Sterling, che pareva averlo saltato (anzi: lo aveva saltato). Al suo fianco ovviamente Leonardo Bonucci (7): il gol del pareggio e non solo, la solita leadership e quel “ne dovete mangiare di pastasciutta” finale che facciamo rientrare nei giudizi…

PAGELLE ITALIA INGHILTERRA: FLOP AZZURRI

Difficile stabilire i peggiori nelle pagelle di Italia Inghilterra. Possiamo comunque fare due nomi: il primo è quello di Giovanni Di Lorenzo (5,5) che ha perso Luke Shaw sulla diagonale in occasione del gol e poi, in generale, ha commesso qualche piccolo errore lungo tutto il corso della partita. Tutto sommato il terzino del Napoli, trovatosi titolare per l’infortunio di Florenzi, ha asservito il compito anche se chiaramente non rientra tra i migliori della finale degli Europei 2020. Voto negativo anche per Andrea Belotti (5): il suo ingresso in campo ha ripristinato la prima punta per Roberto Mancini, ma il Gallo come già nelle uscite precedenti non ha mostrato i muscoli e, per di più, si è fatto parare un rigore che aveva portato in vantaggio l’Inghilterra. Non hanno giocato le loro migliori prestazioni Nicolò Barella (5,5) e Lorenzo Insigne (5,5): nervoso e poco incisivo il centrocampista dell’Inter – che invece all’inizio degli Europei era stato devastante – mentre il folletto del Napoli a parte una punizione alta nel primo tempo si è visto davvero poco, fino a venire nuovamente sostituito (sia pure nel finale).

PAGELLE ITALIA INGHILTERRA: TOP INGLESI

Nelle pagelle di Italia Inghilterra andiamo anche a parlare dei top della nazionale inglese. Non verrà ricordato perché ha perso, ma Jordan Pickford (7,5) ha giocato un Europeo straordinario: ha subito due gol – una punizione e una rete nata da calcio d’angolo – e in finale ha tirato fuori il meglio di sé, con due parate straordinarie su Chiesa e Verratti (quest’ultima ha portato al gol di Bonucci) e la neutralizzazione dei rigori di Belotti e Jorginho. Non è da tutti parare un penalty al centrocampista del Chelsea, lui lo ha fatto rimanendo in piedi fino all’ultimo e andando a prenderlo. Straordinario poi Harry Maguire (7,5): giustamente inserito nella Top 11 degli Europei 2020, il difensore del Manchester United ha finalmente confermato l’altissimo prezzo speso per strapparlo al Leicester giocando una prova maiuscola, e mettendoci come ciliegina sulla torta un rigore perfetto. Mettiamo poi in coppia Declan Rice e Kalvin Phillips (7): qualcuno ricorderà che un tempo l’Inghilterra giocava con Gerrard, Lampard e Scholes in mezzo al campo, noi applaudiamo questi due ragazzi che anche in finale hanno mostrato qualità e personalità. Da tenere d’occhio per il futuro.

PAGELLE ITALIA INGHILTERRA: FLOP INGLESI

Chi sono i flop inglesi nelle pagelle di Italia Inghilterra? La finale degli Europei 2020 ha detto male a Harry Kane (5): il capitano si è fatto notare con il solito movimento a uscire che ha portato al gol di Shaw, ma poi Chiellini e Bonucci non gli hanno più fatto vedere il pallone (ed era già successo in un Tottenham Juventus di Champions League). Si è riscattato con il rigore, ma da uno come lui aspettavamo certamente una finale di tutt’altro tenore. Così anche per Raheem Sterling (5,5): qualche lampo lo ha anche portato sul terreno di gioco di Wembley, ma in generale le sue accelerazioni sono mancate e anche per questo l’Inghilterra ha faticato parecchio a costruire gioco. Resta negli occhi, a riassunto della sua partita, quell’azione nel finale quando Chiellini lo ha mangiato in area di rigore, allungando il piede e portandogli via palla sulla linea di fondo. Prestazione negativa, se vogliamo, per Jack Grealish (5,5): meno colpevole di altri ed è un fatto, ma il capitano dell’Aston Villa, amatissimo dal pubblico come abbiamo avuto modo di sentire, è entrato per dare la scossa come suo solito e non è riuscito a farlo. In più, è stato accusato in patria di non essersi fatto avanti per calciare il rigore al posto del povero Bukayo Saka; quest’ultimo non finisce dietro la lavagna, ha portato brio quando è stato chiamato in causa e aveva fatto secco Chiellini sulla destra, prima che il nostro capitano gli facesse capire che non era serata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA