Le pagelle/ Perugia Chievo (2-1): i voti della partita (Serie B)

- Paolo Votino

Pagelle Perugia Chievo (2-1): i voti della partita dello Stadio Renato Curi. Decisivo è stato Pietro Iemmello, buona la prova anche di Riccardo Meggiorini.

Falzerano Perugia esultanza lapresse 2019
Probabili formazioni Serie B (Foto LaPresse)

Andiamo a vedere le pagelle di Perugia Chievo, gara terminata 2-1. Un ritorno in B quello dei clivensi che sa di rivincita e per farlo doveva iniziare con il piede giusto. Le statistiche dicevano che il Chievo non ha mai vinto alla prima di B in trasferta, mentre il Perugia non perde in Casa alla prima di campionato di B dal 1972. Il campo di gioco non si presenta in condizioni buone e crea non pochi problemi ai calciatori per il coordinamento e condotta di gioco. Inizia subito forte il Chievo che si porta in vantaggio al 3° minuto del primo tempo, rimane in zona di attacco, in evidente difficoltà il Perugia, che tenta di ripartire, ma sempre controllata e continua tutto il primo tempo nel tentativo di riuscire a mettere in pratica il proprio gioco; si fa vedere poco nell’area avversaria e nel finale di primo tempo il Perugia trova il rigore (tocco di mani di Leverbe) che riporta al pari. Dopo 2 minuti di recupero finisce il primo tempo. Nella ripresa, il Perugia galvanizzato dal pareggio, parte subito in pressing, ma il Chievo cerca di reagire colpo su colpo. I primi 20 minuti del 2° tempo vede ripetutamente il Perugia in avanti e tanti tiri nello specchio. Fino al 24° dove un’altro rigore stavolta riporta in vantaggio il Perugia, un vantaggio meritato per quanto visto nel secondo tempo da parte del Perugia. Fase finale del Chievo in cerca del pareggio, ma niente da fare, il Perugia di rigore vince la prima di stagione. Arbitro: PEZZUTO (Sezione di Lecce) voto 6,5, gara dalle mille insidie, ma con attenzione e autorità ha condotto una gara per molti aspetti non semplice.

VOTO PERUGIA (4-2-3-1) voto 6,5: Inizia una stagione importante, si vuole fare bene e mettere in pratica quanto assemblato in questa prima parte di preparazione, ma l’avversario è agguerrito e non lascia spazio, fatica a uscire dalla propria metà campo, meglio nella ripresa con molte occasioni. VOTO CHIEVO (4-3-1-2) voto 6, ritorna in B dopo tanti anni nella massima serie, l’obiettivo è quello di ritornarci subito e stasera si è visto tanto impegno di chi vuole cominciare bene, un assedio continuo specie nel primo tempo, nella ripresa subisce gli avversari

Pagelle Perugia Chievo (2-1): i voti del Grifone

Grazie alle pagelle di Perugia Chievo andiamo a vedere i voti del Grifone.

VICARIO 6,5: tante parate, subisce gol subito, poi più attento con alcune parate essenziali;

ROSI 6: terzino attento ad interrompere molte delle incursioni degli avversari;

GYOMBER 6: dirige bene la linea difensiva, compatto e con pochi errori;

ANGELLA 6: difensore centrale di esperienza e si visto;

DI CHIARA 5: compito assai più complicato, si fa ammonire nel primo tempo, ma nel complesso va bene;

FALZERANO 6: a centrocampo smista alcuni palloni preziosi;

CARRARO 6: utile anche nel ripiego in fase difensiva, sacrificio per la squadra;

DRAGOMIR 6: è riuscito a mettere alcuni palloni per l’attacco;

FERNANDES 6: utile anche nella fase di interdizione, ha dato tutto fino alla sua sostituzione;

BUONAIUTO 6: Entra al 30° della ripresa, per dare sprint finale alla gare;

MELCHIORRI 5,5: la marcature è snervante, è sempre raddoppiato, stanco viene sostituito;

CAPONE 6: entra nella ripresa al posto di Merchiorri, per dare freschezza in attacco;

IEMMELLO 6,5: gioca pochi palloni ma cerca sempre di migliorarsi, in gol su rigore, esce nei minuti finali;

BIANCHIMANO s.v.: entra a fine gara al posto di Iemmello, solo per concretizzare meglio il gioco di attacco;

Allenatore: ODDO 6, un modulo attento e difensivo, punta sulle ripartenza, conoscendo il grande valore dell’avversario, con un inizio sotto tono e con difficoltà.

Voti del Chievo

Concludiamo le pagelle di Perugia Chievo con i voti dei clivensi.

SEMPER 6: poche parate, sicuro tra i pali, incolpevole sul rigore;

BERTAGNOLI 6: buona la prima, dalla sua parte quasi non passa nessuno;

LEVERBE 6: sicuro in difesa, gestisce bene il reparto arretrato;

RIGIONE 6: ottime soluzioni difensive, rilancia il gioco quando serve;

BRIVIO 6: ruolo di terzino che svolge con autorevolezza;

GARRITANO 5,5: sulla fascia una spina nel fianco avversario, fino alla sua sostituzione;

VIGNATO 6: entra al 26° del 2° tempo al posto di Garritano, per continuare il lavoro sulla fascia sinistra;

ESPOSITO 6: centrocampista di ruolo puro con importante aiuto alla difesa;

GIACCHERINI 6: esperienza e classe, sulla fascia destra molti propositi;

PUCCIARELLI 5: regista e suggeritori di palloni per l’attacco, stanco viene sostituito;

SEGRE 6: subentra a Pucciarelli nella ripresa, per dare equilibrio nel centrocampo avanzato;

MEGGIORINI 7: trova subito il gol, spesso non preciso sullo specchio della porta, buona la forma;

STEPINSKI 6,5: molto attivo e buona la forma, gioca tutti i palloni e si fa trovare dai compagni;

DJORDJEVIC 6: entra al posto di Stepinski, fa quel che può, gioca bene i palloni a disposizione;

Allenatore: MARCOLINI 6, un modulo che vuole coprirsi su tutti i ruoli e provare con ripartenze in contropiede, mette in difficoltà gli avversari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA