Live streaming a luci rosse dal Comune/ Striscia la notizia: “Spettacoli hot…”

- Stella Dibenedetto

Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia, ha scoperto un live streaming dall’ufficio comunale di Ercolano. Il sindaco  “avvieremo un procedimento disciplinare”.

striscia la notizia min 640x300
Screenshot da video

Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia, ha scoperto un live streaming a luci rosse dall’ufficio comunale di Ercolano. Il servizio è stata trasmessa nel corso della puntata di Striscia la Notizia del 18 ottobre. “Ci hanno segnalato un live streaming vietato ai minori“: inizia così il servizio di Luca Abete per Striscia. Dopo aver seguito la diretta streaming, Luca Abete ha raggiunto la donna nell’ufficio comunale per chiedere spiegazioni. Luca Abete non ha svelato il comune, ma da un documento affisso nell’ufficio è riuscito a capire il luogo da cui partiva la diretta streaming decidendo d’indagare sul caso.

“Incuriositi abbiamo fermato un frame dal quale siamo riusciti ad individuare un documento affisso . E’ una circolare interna di un comune campano“, aggiunge Luca Abete prima di recarsi sul luogo di lavoro della donna.

Luca Abete e il servizio a luci rosse per Striscia la Notizia

Il live streaming a luci rosse offerto dalla dipendente comunale, come svela Luca Abete, non sarebbe gratuito. Al servizio parteciperebbero anche alcuni colleghi della donna. “C’è questo servizio straordinario che il comune ha messo in campo”, spiega Luca Abete raggiungendo la donna in ufficio. “Non so di che cosa stia parlando”, risponde la donna. “E’ bellissima l’idea cioè creare un ufficio dedicato alle persone a casa e che magari gradiscono degli spettacolini un po’ piccanti”, aggiunge l’inviato di Striscia.

La donna spiega di non sapere di cosa stia parlando, ma l’immagine sul computer tradisce la donna. “Quanto si guadagna con questo lavoro extra?”, chiede Abete. “Venga con me, glielo faccio vedere in privato”, risponde la donna. “Ci sta provando?”, replica ancora l’inviato di Striscia. “Ci sto provando sì perchè ci stai provando tu da stamattina”, risponde ancora la donna. “Quando ci colleghiamo?”, è l’ulteriore domanda di Abete. “Ora vediamo”, conclude la signora chiudendo la porta dell’ufficio. Cliccate qui per vedere il servizio completo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA