LIVIGNO, BOOM DI NEVE SULLE ALPI/ Video, fiocchi su Alto Adige e Veneto fino a 1700m

- Emanuela Longo

Neve a Livigno, boom di fiocchi sulle Alpi anche a basse quote: le zone imbiancate, accumuli e previsioni per le prossime ore

livigno neve facebook
Neve a Livigno (Facebook)

L’inaspettata perturbazione delle passate ore ha provocato le prime importanti nevicate sulle Alpi con fiocchi anche sotto i 1800m di quota. Come riferisce IlMeteo.it, fiocchi enormi sono caduti a Livigno (Sondrio), a 1800 metri ed al Passo dello Stelvio, dove finora si sono depositati solo pochi centimetri di neve in paese ma decisamente più in quota. Verso la fine della giornata i fenomeni nevosi andranno sicuramente ad attenuarsi anche se continuerà l’instabilità sulle Alpi centro-occidentali. La neve cadrà fino a 1700m in Alto Adige e Veneto e gli esperti non escludono che, durante i rovesci più intensi, qualche fiocco possa cadere anche nelle principali località turistiche come Madonna di Campiglio, Canazei, Solda o Misurina. In merito agli accumuli, si stimano circa 10-15 cm sui confini alpini della Lombardia, e quindi ancora una volta Livigno, mentre decisamente più abbondanti nelle località alpine sopra i 1800-2000 metri dove potranno raggiungere anche i 40-60 centimetri. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

FIOCCHI A BASSA QUOTA: CADUTI FINO A 40 CM

Con l’inizio di settembre è già tornata anche la prima neve sulle Alpi con una nuova perturbazione che ha coinvolto anche Livigno. I primi segnali di stagione fredda erano arrivati già lo scorso giovedì, quando qualche fiocco era caduto sulle Alpi centro-occidentali, fino a quote vicine ai 2000 metri. Nelle prima ore di domenica però, si è abbattuta una nuova perturbazione documentata anche da 3BMeteo e accompagnata da correnti di origine nord atlantica. Le conseguenze dirette, un abbassamento drastico delle temperature che ha favorito inevitabilmente le prime nevicate anche a basse quote e decisamente fuori stagione. I fiocchi, infatti, da qualche ora continuano a cadere anche sotto i 2000 metri, persino fino a 1400-1500m in Lombardia, nell’alta Valtellina e sulle Alpi Venoste, imbiancate già a 1300m. In Valtellina ed in particolare in provincia di Sondrio le nevicate abbondanti stanno regalando uno spettacolo tipicamente natalizio, con Livigno completamente imbiancata. Non solo tetti e prati ma anche le strade hanno accolto i primi abbondanti fiocchi che si sono depositati per alcuni centimetri.

LIVIGNO, PRIMA NEVE SULLE ALPI: LE PREVISIONI

Al passo dello Stelvio, ai 3174 metri del monte Livrio, conosciuto per la pratica dello sci estivo, sono caduti nelle ultime ore quasi 40 centimetri di candida neve fresca. Nevica anche a Santa Caterina Valfurva, Passo del Tonale e fiocchi fino a Oga (1500m). La perturbazione in queste ore si è spostata sul Triveneto con neve dai 1800/1900 metri sul settore alto atesino. Nel corso della giornata, secondo le previsioni degli esperti di 3BMeteo, la perturbazione si concentrerà ulteriormente sulle Alpi orientali dove i rovesci si concentreranno oltre i 1800/2000 metri nel pomeriggio ed in calo in serata fino a 1400 m di quota sui confini alto atesini. Nella notte poi i fenomeni andranno poco alla volta ad attenuarsi per poi esaurirsi del tutto nella giornata di domani. Sulle Alpi centro-occidentali ancora per oggi il meteo resterà variabile ma anche qui in attenuazione con il passare delle ore. Nel video sotto, le prime magiche nevicate a Livigno con un’atmosfera a tutti gli effetti invernale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA