Lory Del Santo/ “In ogni uomo c’è insito un bastardo”, e di Eric Clapton dice…

- Hedda Hopper

Lory Del Santo torna ospite a Mattino5 per parlare della sua vita e si scioglie in lacrime raccontando del dolore e della perdita dei suoi figli

lory del santo mattino5
Lory del Santo Mattino 5

Lory Del Santo raggiunta dai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, ha svelato alcuni particolari sulla sua passata storia d’amore con il musicista Eric Clapton: “Mi ricordo bene della sera in cui ci siamo conosciuti. Io non sapevo chi fosse, non volevo incontrarlo. È stata una roba inaspettata. Lui è stato subito molto diretto. Mi ha chiesto subito di passare con lui la notte. È stato immediato. C’ero abituata, mi era già successo. Ma un po’ di romanticismo non guasta. La sera stessa mi ha chiesto di andare a letto con lui. Io ho detto no, gli ho lasciato il mio numero. Lui mi ha chiamato il giorno dopo”. Dopo essere passato a salutarla, la regista di The Lady si era documentata sul suo conto: “ho capito che era molto famoso. Mi si è aperta una scintilla, sono stata più disponibile”. In questo modo è iniziata la loro relazione: “Ma ero molto scettica. Non mi piace essere trattata come una cosa usa e getta.  Per fortuna non è stato così. Parlava poco, aveva molto da fare, il tempo non era mai molto”. In generale Lory, svela di avere conosciuto molte categorie di uomini: “Ho incontrato spesso uomini istantanei, subito pronti ad andare al sodo. Ma anche persone romantiche. Nella categoria maschile ci sono tutte le sfumature. Tra le donne ha più successo il bastardo, ma essere bastardi non basta. Devi essere sexy, devi darti qualcosa. Alle donne piace un po’ il playboy, quello abituato ad avere, che ama il lusso. Comunque in ogni uomo c’è insito un bastardo”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

LORY DEL SANTO A MATTINO 5

Lory Del Santo torna ospite unica a Mattino5 per lasciarsi andare ad una lunga intervista alla soglia dei suoi 60 anni. La showgirl ripercorre insieme a Federica Panicucci le tappe più importanti della sua vita e non solo per quel che riguarda la sua professione ma anche la sua vita privata. Sicuramente Lory Del Santo ha tanto da raccontare e tra tennisti, presidenti e registi, ha avuto modo di farsi corteggiare e dire no, lei stessa racconta della sua voglia di avere un uomo gentile accanto, non solo bello fuori ma anche d’animo dopo aver passato momenti brutti in passato per via di violenze fisiche e verbali. Federica Panicucci ha voluto raccontare il suo ultimo anno e la stessa Lory Del Santo lo definisce un po’ “annebbiato, come quando vivi e non è reale. Devo esserci perché ne vale la pena di esserci e questo mi fa andare avanti”. La conduttrice lancia il servizio che racconta questo suo ultimo anno sulle giostre tra dolori, perdite e la rinascita che lei racconta oggi facendo da esempio alle altre.

LA RINASCITA DI LORY DEL SANTO

Lory Del Santo ha passato un’estate un po’ strana in cui ammette di essere stata accusata di essere maleducata perché dice sempre la verità, qualsiasi essa sia ma lei non ci trova niente di male perché è peggio mentire e dire le cose più vere. La showgirl rilancia poi: “Ogni giorno è come rivivere tutta la vita. Abbiamo questo problema della memoria che non ci permette di dimenticare e io cerco di confondermi ma il passato ci segue. La realtà è che siamo sempre pieni di responsabilità verso noi stessi e chi ci vuole bene, dobbiamo pensare a loro, non possiamo perderci nel dolore“. E’ difficile ricordare i momenti belli quando poi è successo qualcosa di brutto e anche lei toglierebbe qualche momento scuro della sua vita: “Più si ama e più si soffre, io ormai sono una filosofa e questo ci vuole per riuscire a vivere la vita con grande forza”. Lory Del Santo ha ormai voltato pagina, combatte giorno e notte per andare avanti senza ricordare e lasciarsi ingoiare dal dolore e proprio questo suo racconto la commuove fino alle lacrime: “Assorbo il dolore di tutto il mondo, mi immedesimo in tutti. Io soffro ma esiste anche altra gente che soffre… io credo che dobbiamo e abbiamo il dovere di pensare di non essere sempre colpevoli”. 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA