Louis Tomlinson sfottò italiani dopo Euro2020/ “Perso il telefono”, “Non solo quello”

- Lucia Filardi

Dopo il collega Zayn Malik, anche Louis Tomlinson è finito in tendenza su Twitter e sommerso di sfottò italiani dopo la finale degli Europei

louis_tomlinson_one_direction_facebook_2017
Louis Tomlinson

Anche Louis Tomlinson, ex One Direction, è finito tra i destinatari degli sfottò italiani dopo la vittoria dell’Italia agli Europei sull’Inghilterra. Solo poco più di una settimana fa, esattamente la sera dell’11 luglio (giorno della finale di Euro 2020), era stato Zayn Malik a ritrovarsi nella stessa situazione. In quel caso, però, il cantante se l’era un po’ cercata avendo twittato: “Perché l’Italia è così sporcacciona?”.

La situazione di Louis Tomlinson è leggermente diversa: il suo ultimo tweet risaliva al 3 luglio, quando la nazionale inglese si conquistava la semifinale contro l’Ucraina e lui scriveva “Come on England“. Da quel giorno, nonostante la grande passione che l’ex membro degli One Direction nutre per il calcio, non ha più pubblicato nulla. E’ tornato online solo oggi, 22 luglio, a undici giorni dalla fine degli Europei twittando: “Ho perso il mio cellulare durante gli Europei, come va?“.

I commenti al tweet di Louis Tomlinson

Dopo questo curioso messaggio scritto su Twitter, i commenti degli utenti italiani non hanno tardato ad arrivare ed il nome di Tomlinson è subito salito in tendenza. C’è chi ironizza rispondendogli “Non hai perso solo quello” e chi ripropone la frase ormai diventata virale “It’s coming to Rome“. Nei trend topic del social, nello stesso momento, sono entrate anche le parole “England” e “iPhone”, ma soprattutto l’hashtag 11YearsOfOneDirection.

Per pure caso forse, ma comunque nel medesimo giorno in cui Louis Tomlinson è stato al centro degli sfottò dall’Italia, i fan della boy band (ormai in uno stato di pausa dal 2016) hanno infatti celebrato gli undici anni dalla loro formazione. Era il 2010 quando Liam, Niall, Zayn, Harry e Louis partecipano alla settima edizione di The X Factor come singoli, per poi essere uniti dai giudici Nicole Scherzinger e Simon Cowell che ebbero l’idea di farli gareggiare come gruppo. Insieme riuscirono a classificarsi terzi e a diventare parte formante della nuova British Invasion negli Stati Uniti d’America.



© RIPRODUZIONE RISERVATA