Marcell Jacobs, il team di GS Loft: “Perso 4% massa grassa”/ La dieta del campione

- Nicholas Reitano

Uno dei “trucchi” di Marcell Jacobs è stato rivelato. Ecco le dichiarazioni del fondatore di GS  Loft, Giacomo Spazzini, ai microfoni di Francesco Fredella

Oro Jacobs
Marcell Jacobs, oro 100 metri Olimpiadi Tokyo 2020 (LaPresse, 2021)

JACOBS, “IL SUO OBIETTIVO? SCENDERE SOTTO I 10 SECONDI”

Marcell Jacobs ha fatto parlare e continuerà a far parlare di sé. L’uomo più veloce del mondo è ormai entrato nel cuore di tutti gli appassionati dell’atletica, ma soprattutto in quello degli italiani. L’atleta è una superstar ed è destinato a diventare uno degli azzurri più conosciuti nel mondo. Sono tanti i segreti che devono essere svelati, ma uno di questi è stato scoperto dal quotidiano “Libero”, mediante un’intervista realizzata da Francesco Fredella al fondatore del team di esperti che lo ha seguito.

“Scendere sotto i dieci secondi era il suo obiettivo”, dice Giacomo Spazzini, fondatore di “Gs Loft”. Il campione italiano ha iniziato un percorso per integrare la parte di preparazione atletica con quella di integrazione alimentare e ha centrato l’obiettivo, divenendo così l’uomo più veloce del mondo, e il primo nella storia italiana.

JACOBS, “HA PERSO IL 4% DELLA MASSA GRASSA”

Uno dei “trucchi” è stato svelato dallo stesso Spazzini, che ha raccontato a Fredella come lui e il team di specialisti abbiano “aumentato di 4 kg la sua massa muscolare e diminuito del 4% la massa grassa in un anno di lavoro insieme”. “Tutto”, sottolinea il capo del team di esperti che ha collaborato con Jacobs, “attraverso la corretta nutrizione. Mangiava per stare in forma, ma serviva di più per il salto di qualità”.

Salto di qualità che è sicuramente arrivato, con quel 9’80” che è destinato a restare scolpito negli annali della competizione sportiva più importante del mondo. “È stata fondamentale per lui l’alimentazione per ottenere ottimi risultati”. Le proteine, conclude Spazzini, “sono servite per aumentare l’ipertrofia muscolare, i carboidrati per l’energia e i grassi a sostegno del suo assetto ormonale”. Piccoli (e significativi) segreti di un grande atleta, che ha stupito l’Italia e il mondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA