MARIO, PADRE NATHALY CALDONAZZO/ “Volevo difendere mia madre, la picchiava”

- Emanuele Ambrosio

Nathaly Caldonazzo e il rapporto con il padre Mario: “la mia infanzia è stata segnata da un padre violento che picchiava mia madre”

nathaly caldonazzo gf vip 640x300
Nathaly Caldonazzo, Grande fratello vip

Nathaly Caldonazzo ha ricordato alcuni momenti della sua vita, alcuni molto belli, come il suo amore con Massimo Troisi e il rapporto con suo padre, definendo la sua tipologia di uomo: “Tipologia del Barbablù che arriva, ti prende e ti rapisce poi ti chiude in una torre e ti vuole fare del male”, un comportamento che ha segnato nel profondo la donna che ha ammesso di aver cercato spesso negli uomini il riflesso di suo padre. Nathaly ha raccontato ad Alfonso Signorini come durante l’infanzia si sia spesso sentita sopraffatta dagli atteggiamenti di suo padre e vinta dall’impotenza nel non poter difendere sua mamma  Leontine Snell vittima della violenza di suo padre. (Agg. Adriana Lavecchia)

Il dolore di Nathaly Caldonazzo per suo padre

Mario Caldonazzo è stato il padre di Nathaly Caldonazzo, concorrente del Grande Fratello Vip 2021. La showgirl ed attrice ha vissuto un rapporto controverso con il padre come ha confessato in rarissime occasioni alla stampa. “Ho avuto un padre che metteva in atto anche una violenza fisica e picchiava, soprattutto mia madre; aveva questi momenti di forte rabbia verso di lei” – ha raccontato la Caldonazzo che si sentiva impotente dinanzi a quella violenza subita ingiustamente dalla mamma. “Vedevo la figura fragile di mia madre e la figura troppo cattiva di questa persona, avevo le due basi completamente sballate” – ha precisato la prima donna del Bagaglino a Storie Italiane raccontando di un’infanzia segnata da un papà violento.

Il papà di Nathalie Caldonazzo ha incontrato la madre Leontine Snell, ballerina e coreografa di fama internazionale, quando lei era in Italia per una tournée. Tra i due è scoppiata la passione e il grande amore, visto che hanno avuto due figlie: Nathaly e la sorella Patrizia. Il dolore per le violenze del padre sulla madre hanno segnato l’infanzia della Caldonazzo che, crescendo, ha cercato di intravedere nel padre un essere umano con tante fragilità.

Nathaly Caldonazzo: “mio padre Mario violento”

Mario Caldonazzo è morto quando la figlia Nathaly Caldonazzo aveva soli 19 anni. L’uomo ha indubbiamente segnato la vita dell’attrice che, successivamente ospite del salotto di Barbara D’Urso, ha confessato: “è stato un padre particolare, non tanto paziente ma violento nei confronti di mia mamma. Fin da piccola ho vissuto questa situazione con l’istinto di proteggere mia madre”.

L’attrice si è poi soffermata a parlare della violenza sulle donne preliando: “é un argomento ancora attuale, forse troppo. Queste violenze vanno placate, non possono esistere tutti questi omicidi e fanatismi. Le donne hanno ancora paura. Io ho anche fatto alcuni quadri su questo tema e il ricavato sarà devoluto a queste donne”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA