Marta, Marco e Matteo figli Diego Abatantuono/ “Passo per burbero senza esserlo”

- Fabiola Iuliano

Marta, Marco e Matteo sono i figli Diego Abatantuono. Hanno rispettivamente 35, 25 e 23 anni e sono nati da due diverse relazioni dell'attore.

Diego Abatantuono Diego Abatantuono

Diego Abatantuono ha avuto tre figli, Marta, Marco e Matteo. Marta, oggi 35 enne, è nata dal suo matrimonio con la sceneggiatrice Rita Rabassini; Marco e Matteo, rispettivamente di 25 e 23 anni, sono nati dalla sua storia con la compagna Giulia Begnotti. Marta, inoltre, nel 2014 l’ha reso nonno per la prima volta, un’esperienza che Diego Abatantuono, all’epoca 61enne, ha commentato così: “un nonno da Guinness dei primati: il terzo al mondo come giovinezza”. In merito alla paternità, invece, l’attore si è definito come un “appassionato di figli”; ma la sua famiglia, così come si legge su Io Donna, è più che allargata e comprende, oltre ai suoi figli, anche gli amici di una vita. Ma come è stato gestire tutto? “Facile”, ha spiegato lui a Io Donna, “perché a monte c’erano persone intelligenti. Quando ci si separa e si litiga, ci sono degli errori iniziali: è all’inizio che non hai azzeccato la persona”

DIEGO ABATANTUONO: “ORA CHE I MIEI FIGLI SONO GRANDI…”

Oggi che i suoi figli, Marta, Marco e Matteo, sono adulti, Diego Abatantuono ha tracciato un bilancio del suo ruolo di padre, un ruolo che ha vissuto con tenerezza, sottovalutando, però, l’idea che i suoi tre ragazzi avevano di lui. “Ci sono voluti tre figli per capire che passo per burbero senza esserlo”, ha detto l’attore nell’intervista concessa qualche tempo fa a Io Donna. “Solo ora che sono grandi – ha precisato Abatantuono – dalle loro battute, percepisco d’essere stato un papà che incuteva un po’ di timore”. Diego Abatantuono, da parte sua, ha ammesso di essere stato un padre molto fortunato: i suoi figli non solo non hanno mai fatto capricci, ma gli hanno reso il compito da educatore molto facile. D’altra parte “Coi figli – ha precisato l’attore – non sai mai dove finisce l’educazione e inizia il carattere… E oggi sono tutti onesti, sinceri, perbene e non so quanto il merito sia mio”.

DIEGO ABATTANTUONO: “SE I MIEI FIGLI GIOCAVANO CON ME, ERO CONTENTO”

Pur non essendo mai stato in alcun modo burbero, Diego Abatantuono non ha mai sottovalutato l’importanza del suo ruolo educativo. “I figli vanno educati”, ha precisato infatti nel corso della sua intervista a Io Donna. “I miei, al ristorante, non hanno mai corso. E neanche gridato. La verità – ha ammesso l’attore – è che al ristorante neanche li portavo, salvo causa di forza maggiore. Quando i bambini danno fastidio al ristorante, la colpa è prima di tutto di chi ce li ha portati”. In quanto padre molto attento e premuroso, infatti, non si è mai ritrovato di fronte alla necessità di dover mettere i suoi tre figli, Marta, Marco e Matteo in castigo, e proprio in virtù del suo carattere gioioso, non ha mai perso l’occasione di condividere del tempo con loro: “Se giocavano con me invece che da soli – ha ammesso Diego Abatantuono – ero più contento. Mi raccomandavo sempre: prima studiate e poi quando torno giochiamo”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cinema e Tv

Ultime notizie