MCKENNIE ALLA JUVENTUS/ Calciomercato: fan di Harry Potter e amico di Pulisic

- Claudio Franceschini

McKennie alla Juventus: il classe 1999 dello Schalke 04 è un grande fan di Harry Potter e un amico del connazionale Pulisic, in forza al Chelsea

Schalke 04 Bundesliga Schalke 04 (Foto repertorio LaPresse)

Il biglietto da visita dell’ex allenatore Domenico Tedesco per Weston McKennie non può che far sorridere il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo: “A centrocampo può giocare ovunque, davanti alla difesa o dietro gli attaccanti, da centrale a tre o a quattro”. Tante le curiosità riguardanti questo giovane texano classe 1998, che si è trasferito in Germania all’età di sei anni, per via degli impegni militari del padre. Il salto di qualità nel mondo del calcio arrivò nel 2016, grazie al suo trasferimento allo Schalke 04, dove vi è appunto rimasto fino ad oggi, totalizzando quasi 100 presenze e 5 gol, con l’aggiunta di 19 gare con la maglia della nazionale a stelle e strisce e sei marcature. McKennie è un grande amico del suo connazionale Christian Pulisic, stella del Chelsea, ed inoltre è un grandissimo fan di Harry Potter, come ha dichiarato lo stesso prima di una sfida contro il Borussia Dortmund: “Mi piace tanto e il Borussia è come Colui-Che-Non-Deve-Essere-Nominato!”. Il 30 maggio scorso, durante il match casalingo contro il Werder Brema, indossò la fascia bianca con la ‘Giustizia per George Floyd’, scena che ha fatto il giro del mondo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MCKENNIE ALLA JUVENTUS, CALCIOMERCATO: IL TALENTO USA STRAPPATO A LIVERPOOL E CHELSEA

Manca solo l’ufficialità, ma non ci sono più dubbi: Weston McKennie sarà il terzo rinforzo estivo per la Juventus dopo Kulusevski e Arthur. Un’operazione a sorpresa che ha “sorpreso” gli esperti di calciomercato, una trattativa gestita in grande segreto per sorprendere e battere la concorrenza. Il talento dello Schalke 04 è reduce da una stagione di altissimo livello e diversi top club erano sulle sue tracce. Recentemente Sport CBS aveva fatto il punto della situazione sul futuro del gioiellino statunitense e sulle sue tracce c’erano almeno due top club di Premier League: parliamo del Liverpool di Jurgen Klopp e del Chelsea di Frankie Lampard. Dopo tre stagioni di Bundesliga, nel suo futuro non sarà però il campionato inglese: McKennie arriverà alla corte di Andrea Pirlo nelle prossime ore, pronto a imporsi nello scacchiere bianconero al fianco di altri campioni. (Aggiornamento di MB)

MCKENNIE-JUVENTUS, UN PROFILO DUTTILE PER ANDREA PIRLO

Sono tanti i numeri decisamente “succulenti” di Kevin McKennie, il neo-acquisto a sorpresa di casa Juventus, a cominciare dal ristretto club di cui fa parte, quello dei giocatori nati nel 1998 con almeno 5.000 minuti all’attivo. Come riferito dai colleghi di Opta, assieme a lui troviamo Jadon Sancho, Kai Havertz, Dayot Upamecano e Christian Pulisic, tutti astri nascenti del calcio mondiale. Un’altra qualità del ragazzo è quella di poter ricoprire praticamente ogni ruolo in mezzo al campo, dal centrocampista centrale, al mediano davanti alla difesa, passando per l’interno e il trequartista, di conseguenza Andrea Pirlo avrà a disposizione un giocatore polivalente da sfruttare in più occasioni. E lo sa bene anche lo stesso, che in una recente intervista aveva spiegato: “Ho già dimostrato di poter giocare sostanzialmente in ogni ruolo. Posso giocare ovunque, a parte in porta. A meno che me lo chieda il mister”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MCKENNIE ALLA JUVENTUS, CALCIOMERCATO, CHI È LO STATUNITENSE CHE ARRIVA IN PRESTITO

Il calciomercato Juventus sembra aver concluso un’operazione a centrocampo: stando a quanto riferisce la redazione di Sky Sport, sarebbe già stato definito il prestito di Weston McKennie dallo Schalke 04. La formula prevede anche un diritto di riscatto: le prime indiscrezioni parlano di una somma di 3 milioni di euro che la società bianconera sborserà subito, e di 18 milioni che saranno eventualmente girati ai tedeschi il prossimo anno, per acquisire definitivamente il cartellino. Andrea Pirlo aveva detto, nella conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore, di avere le idee chiare circa i profili dei giocatori da chiedere alla società: evidentemente McKennie risponde ai desideri del tecnico bresciano. Si tratta di un centrocampista che sa fare tutto, almeno come caratteristiche: nello Schalke 04 – lo ha lanciato Domenico Tedesco – ha svariato dalla trequarti alla mediana passando per la posizione di interno, ma è anche stato schierato come difensore centrale. Sempre Pirlo ha parlato di un calcio in evoluzione con assetti tattici che possano cambiare, dunque lo statunitense sembra calzare a pennello con questa idea.

MCKENNIE ALLA JUVENTUS: IL PROFILO

Certo, l’acquisto di calciomercato della Juventus dovrà poi essere valutato sul piano della qualità: lo abbiamo visto piazzarsi intelligentemente sulle linee di passaggio, portare il pressing in prima persona o ancora tagliare le difese avversarie palla al piede, ma ha le carte in regola per essere un elemento importante nella rosa bianconera? Intanto, si tratta di un giovane: classe ’98, compirà 22 anni il prossimo venerdì. E’ cresciuto nel Football Club Dallas, ma già nel 2017 è emigrato in Germania: ha raccolto 91 partite nello Schalke, i gol segnati sono appena 4 ma la media cambia drasticamente se parliamo di nazionale, perché con gli Stati Uniti ci sono 6 realizzazioni in 19 gare. A proposito: McKennie è stato titolare nella Gold Cup 2019 che gli Stars & Stripes hanno chiuso al secondo posto e, particolare non indifferente vista la giovane età, lui aveva la fascia di capitano al braccio nella finale contro il Messico. Ora, resta da capire in che modo Pirlo lo voglia utilizzare: in un 3-4-2-1 McKennie sarebbe chiaramente uno dei due mediani a protezione della difesa e in emergenza potrebbe scalare sulla linea arretrata, in un 4-3-3 o 3-5-2 la sua posizione sarebbe molto più facilmente quella della mezzala, eventualmente con Bentancur o Arthur da regista.

MCKENNIE IN, KHEDIRA OUT?

McKennie dunque sembra essere il terzo acquisto della Juventus 2020-2021: il calciomercato bianconero era già cominciato a gennaio con la firma di Dejan Kulusevski, poi lasciato a Parma fino al termine del campionato. Nei giorni seguenti il lockdown invece, i campioni d’Italia hanno perfezionato lo scambio che ha portato Miralem Pjanic a Barcellona e fatto arrivare alla Continassa Arthur Melo. Due centrocampisti dunque: inevitabile che sia così, si è ampiamente visto come fosse quello di mezzo il reparto da sistemare con la maggiore urgenza. A tale proposito, bisogna anche dire che molto probabilmente McKennie prenderà numericamente il posto di Sami Khedira: del centrocampista tedesco ha parlato lo stesso Pirlo in conferenza stampa, dicendo che essendo infortunato sarebbe stato valutato più avanti. Forse però l’operazione con lo Schalke 04 per il giovane statunitense lascia intendere che l’attuale numero 6 della Juventus sia già da considerarsi un ex: intanto aspettiamo che l’affare McKennie diventi ufficiale – per il momento non ci sono comunicati in tal senso – poi capiremo anche in che modo la società bianconera riuscirà a gestire l’annoso tema delle cessioni, particolarmente spinoso in questa strana estate post-lockdown.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Juventus

Ultime notizie