Menù di Natale 2021, ristoranti e ricette/ Cosa cucinare? Ragù di Cannavacciuolo…

- Alessandro Nidi

Pranzo di Natale 2021, ristoranti e ricette: i consigli per il vostro menù, con particolare attenzione ad antipasti e primi. La ricetta del ragù napoletano di Cannavacciuolo

Antonino_Cannavacciuolo_LaPresse Antonino Cannavacciuolo (LaPresse)

MENÙ PER IL PRANZO DI NATALE 2021: CROSTINI DI RICOTTA E NOCI…

Pranzo di Natale 2021, ristoranti e ricette: questa è una delle chiavi di ricerca più in voga in questi giorni, a dimostrazione che, con il passare del tempo, siano ancora numerosi gli italiani alle prese con mille dubbi circa il menù da servire in tavola in occasione dell’atteso momento conviviale del 25 dicembre. Si prova così a cercare ispirazione in rete, prendendo spunto dai grandi chef e puntando su ricette sfiziose. Noi de “Il Sussidiario.net” ci permettiamo di fornirvi a nostra volta alcuni suggerimenti per il vostro pranzo, nell’auspicio di potervi aiutare a superare l’impasse e di consentirvi di stupire i palati dei vostri ospiti, anche quelli più raffinati.

Come antipasti, vi suggeriamo dei semplici crostini di pane tostato, impreziositi con crema di ricotta e noci: la preparazione porta via giusto pochi minuti, ma l’abbinamento del formaggio con la croccantezza delle noci crea una commistione in grado di esaltare i sensi. In alternativa, un grande classico: i calamari fritti, che conquistano da tempo immemore il favore di grandi e piccini.

MENÙ PER IL PRANZO DI NATALE 2021, IL SUGGERIMENTO DI CANNAVACCIUOLO

Come primi piatti per il vostro pranzo di Natale 2021 vi proponiamo gli spaghetti con le vongole e la lasagna di zucchine alla besciamella, con la possibilità tuttavia di ricorrere alla ricetta originaria della lasagna con il ragù, ma quello classico napoletano, seguendo alla lettera la ricetta di Antonino Cannavacciuolo. Eccola di seguito, ripresa da Ricette.eu.

Come ingredienti servono 500 grammi di costine di maiale, una cipolla bianca, un peperoncino, una foglia di alloro, un chilogrammo di pomodori San Marzano pelati, 100 millilitri di vino rosso, olio extra vergine, sale e pepe. Per prima cosa, “pulire le costine di maiale e tagliarle nel senso dell’osso, dopodiché lasciarle marinare con sale e pepe per una decina di minuti. Trascorsi i 10 minuti, lasciamo rosolare le costine in una pentola con un filo d’olio e quando si sarà formata una crosticina aggiungiamo anche la cipolla tagliata in modo sottile e il peperoncino. Lasciamo appassire, per poi sfumare con il vino rosso, lasciamo evaporare l’alcool e aggiungiamo i pomodori San Marzano pelati. Ora, rigorosamente a fiamma bassa, lasciamo cuocere per circa 5 ore il nostro ragù, ricordando di aggiungere a metà cottura la foglia di alloro e di staccare la carne, che ormai si sarà intenerita, dall’osso. Portiamo a cottura il ragù e, una volta pronto, possiamo utilizzarlo per condire i nostri piatti”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Food

Ultime notizie