Microsoft compra Activision: Call of Duty, Crash e Candy Crush/ 70 mld di dollari

- Davide Giancristofaro Alberti

La Microsoft si espande in maniera impressionante, assicurandosi la casa di produzione di videogiochi Activision Blizzard per 70 miliardi di dollari

Call of duty cold war 2020 activision 640x300
Call of Duty Cold War (Foto di Activision)

Colossale acquisizione di Microsoft che si è assicurata Activision Blizzard, una delle aziende leader del settore dei videogiochi. La multinazionale di Redmond, così come da comunicati ufficiali, ha investito ben 68.7 miliardi di dollari, 95 dollari per ogni azione, così come stimato dal WSJ, e l’operazione verrà completata definitivamente nel 2023, previo il consenso degli organi preposti, così come già avvenuto in passato con altre acquisizioni videoludiche, leggasi Zenimax e Bethesda. Di fatto, con tale operazione, Microsoft diventa una delle leader incontrastate del settore, tenendo conto che acquistando Activision assumerà il controllo di brand storici come Call of Duty, lo sparatutto più venduto di sempre, ma anche Crash Bandicoot e altri titoli come Diablo, Starcraft, Overwatch e Warcraft, con l’aggiunta di Candy Crush.

Gli studi Beenox, Demonware, Digital Legends, High Moon Studios, Infinity Ward, King, Radical Entertainment, Raven Software, Sledgehammer Games, Toys for Bob e Treyarch diventeranno quindi a breve di proprietà della Microsoft, così come le attività eSport, i giochi virtuali, della Major League Gaming. A confermare la chiusura della trattativa è stata la stessa multinazionale inventata da Bill Gates che ha fatto sapere: “Questa acquisizione accelererà la crescita delle attività di Microsoft nei videogiochi su piattaforme mobili, Pc, console e cloud e fornirà i mattoni per il metaverso”.

MICROSOFT COMPRA ACTIVION DIVENTANDO IL TERZO POLO NEL MONDO DEI VIDEOGIOCHI

Satya Nadella, amministratore delegato di Microsoft, ha aggiunto: “I giochi sono la categoria più dinamica ed eccitante nell’intrattenimento su tutte le piattaforme oggi e avranno un ruolo chiave nello sviluppo delle piattaforme per il metaverso”.

Da quanto comunicato, sembra che i titoli acquistati da Microsoft non diverranno esclusiva per Xbox o personal computer, ma continueranno ad essere distribuiti su tutte le varie console, di conseguenza, i possessori della PlayStation potranno continuare a giocare a Call of Duty tranquillamente. Grazie a tale colossale operazione fra Microsoft e Activison, l’azienda di Redmond diverrà il terzo gruppo al mondo più importante per quanto riguarda i ricavi nella produzione di videogiochi dopo Tencent e Sony.







© RIPRODUZIONE RISERVATA