Migranti, “sedati e spediti in Italia”/ Il ‘trucco’ della Germania: le reazioni

- Emanuela Longo

Migranti spediti in Italia dalla Germania dopo essere stati sedati: l’inchiesta choc di Repubblica, le reazioni del mondo politico

Migranti sulla Sea Watch
Migranti (LaPresse, 2019)

La Germania avrebbe messo a punto un trucco diabolico per rispedire in Italia i migranti applicando dei metodi per nulla ortodossi. E’ quanto trapela da una inchiesta realizzata dalla giornalista e corrispondente da Berlino, Tonia Mastrobuoni, per il quotidiano La Repubblica. Secondo quanto emerso, la Germania avrebbe sferrato una vera e propria offensiva per trasferire quei profughi che secondo le regole Ue dovrebbero essere trasferiti nei Paesi di primo approdo. Matteo Salvini non perde occasione per ricordare la chiusura dei porti, ma nulla può fare per quanto riguarda gli aeroporti. E così le richieste di trasferire i migranti in Italia sarebbero aumentate vertiginosamente nel primo trimestre dell’anno ed i trasferimenti effettivi avverrebbero a ritmo regolare: tra novembre e marzo sarebbero stati 1114 in tutto. Ma oltre a questo, l’inchiesta di Repubblica riferisce un altro aspetto ancora più inquietante e che avrebbe a che fare esattamente sul trattamento riservato ai migranti. “Il timore è che i profughi vengano sedati per evitare che si ribellino ai trasferimenti. E che subiscano dei maltrattamenti”, scrive la giornalista. Pare infatti diffusa la voce secondo la quale tra gli stessi profughi “sia meglio non accettare bottigliette d’acqua prima di salire sugli aerei. Perché potrebbero contenere calmanti o sonniferi”.

MIGRANTI IN ITALIA SECONDO IL METODO DELLA GERMANIA? LE REAZIONI

Dopo lo scoop di Repubblica sul presunto trucchetto usato dalla Germania per spedire migranti in Italia, le reazioni del mondo politico non si sono fatte attendere. ça prima arriva dal Pd, tramite il deputato Filippo Sensi che su Twitter ha commentato: “L’inchiesta di Tonia Mastrobuoni su Repubblica svela il fallimento della politica di Salvini sui trasferimenti dei profughi. Aumentano vertiginosamente i trasferimenti in aereo in Italia, dati alla mano. Ai proclami e alla faccia feroce del ministro degli Interni non corrispondono i fatti. Saldo negativo pesante sul quale dovrà venire in Parlamento a rispondere”. Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, ha invece voluto attaccare soprattutto la Merkel: “La Germania aumenta i rimpatri degli immigrati clandestini. Come? Li sedano, li ammanettano e li spediscono in Italia. Ecco la strategia dell’idolo degli europeisti Angela Merkel: scaricare il problema sicurezza e immigrazione della Germania sulla nostra Nazione”. Quindi ha chiamato in causa il governo: “Si faccia rispettare in Europa! La soluzione è non far arrivare i clandestini in Italia con un blocco navale europeo, cosa aspetta l’Italia a chiederlo?”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA