MONOLOGO ORNELLA MUTI, “REGALA UN ALBERO”/ “Lasciamo un mondo migliore”

- Silvana Palazzo

Monologo Ornella Muti al Festival di Sanremo 2022, "Regala un albero": l'appello dell'attrice sull'ambiente e il richiamo alla sostenibilità

Ornella Muti Ornella Muti

ORNELLA MUTI, IL REGALO SPECIALE AD AMADEUS

Ornella Muti protagonista di un breve monologo sul palco dell’Ariston, per sensibilizzare il pubblico sul tema della tutela della salute: “Io amo molto la natura. Vivo in campagna, mi dà serenità, mi dà pace. Mi piace svegliarmi la mattina con gli uccellini, guardare la neve dalla finestra… La natura va protetta e preservata. È importante lasciare un mondo migliore di come lo abbiamo ridotto. Ho scoperto che ci sono associazioni che sostengono l’ambiente. Ce n’è una che permette di regalare un albero o adottare un bosco. Ho deciso di regalare un albero, a te e tutte le mie compagne di viaggio. In camerino troverai lo screen con l’attestato. È una quercia, si trova in sud Italia e lì verrà cresciuta con amore. Lo devono fare tutti. Facciamo tanti regali e questo è un bel regalo. Basta fare una ricerca su internet. È un piccolo gesto ma importante, contribuire alla lotta contro i cambiamenti climatici. Un dono che fa bene a chi lo riceve ma anche a chi lo fa”.

MONOLOGO ORNELLA MUTI SU AMBIENTE A SANREMO 2022

Ci sono monologhi che hanno segnato la storia del Festival di Sanremo, momenti in cui la kermesse si ferma per una riflessione comune. Anche quest’anno verrà dato spazio ad approfondimenti, a partire da stasera con il contributo di Ornella Muti. Reciterà, infatti, un monologo intitolato “Regala un albero“, legato verosimilmente all’impegno dell’attrice a favore dell’ambiente e dell’ecosostenibilità. Niente discorsi politici, nessun intervento sulla violenza sulle donne. “Ci saranno dei momenti importanti ma non voglio fare cose istituzionali, non fanno parte di me. Sono una persona semplice, mi esprimo in modo semplice, arrivare al cuore delle persone è quello che conta“, aveva anticipato Ornella Muti in conferenza stampa.

L’attrice ha parlato di “cose belle”, come appunto le tappe della sua carriera, l’incontro con tanti grandi attori e appunto questo monologo. Icona del cinema italiano, da ambasciatrice della bellezza italiana si è trasformata in paladina dell’ambiente, tema che porta sul palco dell’Ariston: “Il sostegno per il pianeta, il richiamo a ognuno di noi a fare uno sforzo per il futuro, per un’eredità sostenibile da lasciare ai nostri figli e nipoti. Dei rischi legati al clima, per esempio, si parla da tempo, ma passa sempre tutto in secondo piano. Ecco, mi piacerebbe toccare questi argomenti, ma con leggerezza“.

SANREMO, MONOLOGHI DELLA PASSATA EDIZIONE

Ci sono già anticipazioni sui monologhi delle prossime puntate del Festival di Sanremo 2022: Roberto Saviano ne ha preparato uno sulla strage di Capaci. Massimo riserbo invece su quanto ha preparato Checco Zalone. L’anno scorso ce ne sono stati diversi, alcuni dei quali hanno fatto discutere. Ci riferiamo a Barbara Palombelli, che è stata anche oggetto di un attacco da parte della famiglia di Luigi Tenco, ma ha fatto discutere soprattutto per alcune sue considerazioni sulle donne. Decisamente più apprezzato quello di Elodie, che invece ha parlato delle sue origini e dell’importanza di non doversi sentire sempre all’altezza. Motivazionale invece fu il monologo di Zlatan Ibrahimovic, che colse l’occasione per ringraziare l’Italia, la sua seconda casa. Poetico invece il monologo di Giuliano Sangiorgi, sulla canzone, isola felice, dopo l’omaggio a Lucio Dalla. Potente fu il monologo di Antonella Ferrari sulla sclerosi multipla, un intenso estratto del suo spettacolo teatrale autobiografico, mentre Matilde Gioli ne portò uno sulle maestranze del mondo dello spettacolo rese invisibili dalla pandemia.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Sanremo

Ultime notizie