Nada/ “Mi chiedono di cantare del Covid: ma io canto gli esseri umani”

- Raffaele Graziano Flore

Nada, ospite questo pomeriggio a “Domenica In”: la cantautrice toscana ha in cantiere un nuovo album. E sulla pandemia: “Mi chiedono di cantare del Covid: ma io canto gli esseri umani…”

Nada Malanima
Nada Malanima (Rai, 2021)

Nella prima puntata stagionale di “Domenica In”, in onda questo pomeriggio a partire dalle ore 14 su Rai 1, nel ricco parterre di ospiti di Mara Venier non ci sarà spazio solamente per il cinema e il piccolo schermo: nel salotto televisivo della rete ammiraglia della Rai, infatti, sfileranno anche i grandi nomi della canzone italiana, di ieri come di oggi. E così oltre a Francesco Gabbani sarà protagonista pure Nada Malaspina, conosciuta dal grande pubblico semplicemente come Nada e che si racconterà alla padrona di casa, tra aneddoti personali e alcuni accenni a quella che dovrebbe essere la sua prossima fatica discografica.

In attesa dell’ospitata di questo pomeriggio di Nada a “Domenica In”, la 67enne cantautrice toscana originaria di Rosignano Marittimo (Livorno) e protagonista di recente di una fiction/biopic incentrata sulla sua vita (“La bambina che non voleva cantare”), Nada è stata protagonista di due eventi pubblici incentrati sulla sua figura. Innanzitutto nella serata che ha avuto luogo a Busto Arsizio e intitolata “Senza un perché” (da uno dei suoi successi…), condotta da Steve Della Casa, direttore artistico del BA Film Festival, la diretta interessata ha parlato del suo rapporto col cinema e della sua esperienza di attrice in uno sceneggiato televisivo, senza dimenticare le incursioni nell’universo del teatro con Dario Fo.

NADA, PRESTO UN NUOVO ALBUM? “MA IO NON CANTO DEL COVID, PREFERISCO INVECE…”

L’altra uscita pubblica recente di Nada è stata quella di questo sabato, quando alle ore 21 si è esibita in quel di Verona per un concerto in programma al Teatro Romano della città scaligera. Il contesto era quello di “Venerazioni 2021”, la kermesse tutta al femminile di cui Nada ha impreziosito l’atto conclusivo assieme al chitarrista Andrea Mucciarelli. Uno spettacolo in cui ha portato sul palco il meglio del suo repertorio, in un vero e proprio excursus di una produzione che l’ha vista spaziare tra diversi generi e stilemi musicali.

Intanto, nell’ultimo periodo, Nada ha concesso pure alcune interessanti interviste, di cui una al supplemento musicale de “il Fatto Quotidiano” e in cui si è raccontata a 360 gradi: la cantautrice infatti ha annunciato di avere già pronto un nuovo album, sintomo anche della sua volontà di tornare ad esibirsi dal vivo dopo il periodo difficile della pandemia. Anzi a proposito dell’emergenza sanitaria ha detto: “Mi chiedono di cantare del Covid, ma è una vita che canto gli esseri umani…”. Una dichiarazione di intenti, nonché di poetica, che ben rappresenta il personaggio di Nada e anche del ribelle spirito livornese che la caratterizza da sempre…

© RIPRODUZIONE RISERVATA