Napoli si qualifica se…/ Europa League: ko a Mosca, adesso tutto è in salita!

- Mauro Mantegazza

Napoli si qualifica se… Europa League, la sconfitta per 2-1 contro lo Spartak Mosca complica molto il cammino degli azzurri di Luciano Spalletti.

Napoli Spalletti
Luciano Spalletti, Napoli

NAPOLI SI QUALIFICA SE… BRUTTA SCONFITTA, IL CAMMINO SI COMPLICA

Purtroppo si complica il cammino del Napoli verso la qualificazione in Europa League, perché oggi in casa dello Spartak Mosca la squadra allenata da Luciano Spalletti ha incassato una brutta sconfitta per 2-1. La doppietta di Sobolev nella prima mezz’ora di gioco è stata un colpo molto duro, il Napoli è riuscito a riaprire la partita con il gol di Elmas al 64’ minuto ma lì si è fermato, senza ottenere nemmeno un pareggio che avrebbe comunque fatto comodo. Questo significa che Spartak Mosca e Napoli sono appaiate a quota 7 punti in classifica, ma con i russi in vantaggio negli scontri diretti – hanno ottenuto ben sei dei loro sette punti con due vittorie contro il Napoli.

Seguono il Legia Varsavia a quota 6 punti e il Leicester con 5, ma domani sera si giocherà in Inghilterra e di conseguenza la classifica diventerà ancora più brutta per il Napoli. L’unica certezza è che si arriverà all’ultima giornata con tutte le possibilità ancora aperte, dal primato che porta subito agli ottavi fino all’ultimo posto che significa eliminazione, passando per il secondo posto che porta ai playoff e il terzo che “retrocede” in Conference League. Un ginepraio per il quale il Napoli deve recitare il mea culpa, il 9 dicembre Napoli Leicester avrà il profumo dello spareggio… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IN CAMPO!

In attesa di scoprire se il Napoli si avvicinerà alla qualificazione in Europa League, che però in ogni caso non potrà essere matematica già oggi (come spieghiamo nei paragrafi sottostanti), possiamo ricordare che un anno fa i partenopei allora allenati da Gennaro Gattuso avevano vinto il proprio girone di Europa League, anche se pure allora non erano mancate le difficoltà nel cammino del Napoli, a causa della sconfitta casalinga alla prima giornata contro l’AZ Alkmaar.

Il Napoli poi raddrizzò la situazione vincendo sul campo della Real Sociedad nel secondo turno e con un doppio successo contro il Rijeka nella terza e quarta giornata, poi per chiudere la pratica e prendersi qualificazione e primo posto bastarono due pareggi in Olanda e contro la Real Sociedad. Il primo posto sarebbe ancora più importante quest’anno, perché garantisce il passaggio immediato agli ottavi di finale, ma staremo a vedere… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

NAPOLI, PRIMO POSTO NEL MIRINO PER ANDARE AGLI OTTAVI DI EUROPA LEAGUE

Il Napoli oggi gioca a Mosca contro lo Spartak ed è legittimo chiedersi se possa qualificarsi già oggi agli ottavi di Europa League: la risposta è che il verdetto definitivo certamente non arriverà questo pomeriggio, ma naturalmente il risultato odierno in Spartak Mosca Napoli (partita anticipata al mercoledì rispetto al classico giovedì di Europa League) può indirizzare in maniera anche molto significativa il cammino europeo della squadra di Luciano Spalletti.

A complicare ulteriormente il quadro della situazione c’è il fatto che Leicester Legia Varsavia si giocherà domani, ma questo non cambia il fatto che il verdetto non potrà arrivare subito, perché in Europa League non passano più ai sedicesimi di finale le prime due di ogni girone, ma sono cambiati i meccanismi di qualificazione. La prima di ogni gruppo passa direttamente agli ottavi e dunque riposerà a febbraio in quelli che da quest’anno non saranno più i sedicesimi, bensì un playoff tra le seconde dei gironi di Europa League e le terze in arrivo dalla Champions. Infine, proseguirà il cammino europeo anche delle terze dei gironi di Europa League, che però passeranno in Conference League giocando un analogo playoff con le seconde dei gironi della terza Coppa.

EUROPA LEAGUE, NAPOLI SI QUALIFICA SE…

I calcoli sulle possibilità che il Napoli si qualifichi sono resi più complicati da una classifica molto corta nel girone C. Gli azzurri sono capolista grazie alla doppia vittoria contro il Legia Varsavia che ha portato il Napoli a quota 7 punti, davanti proprio ai polacchi che ne hanno 6, poi c’è il Leicester a 5 e lo Spartak Mosca ultimo a 4 punti, dunque in questo momento tutte le ipotesi sono possibili, dal primo fino al quarto e ultimo posto. L’unica certezza che può arrivare oggi è in caso di vittoria: a quel punto, il Napoli a quota 10 punti sarebbe sicuro di essere tra le prime due, dunque come minimo con il playoff garantito, scongiurando sia la “retrocessione” in Conference League sia lo spauracchio dell’eliminazione definitiva dall’Europa.

Oggi pomeriggio dunque il Napoli potrebbe essere certo di chiudere tra le prime due, ma questo come abbiamo visto non basta più per definire con precisione il proprio destino, perché rimarrebbero valide le opzioni primo posto (e ottavi) oppure secondo (con playoff con le terze di Champions). La vittoria sarebbe però naturalmente un grande passo avanti, mentre in caso di pareggio o peggio ancora di sconfitta diventerebbe molto più in salita la strada verso la possibilità che il Napoli si qualifichi in questa Europa League 2021-2022, anche se con il pareggio si salverebbe il primato almeno fino a domani, mentre perdendo lo Spartak passerebbe davanti per lo scontro diretto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA