Nek/ “Da poco 50enne ma felice, scrivere è stato terapeutico. A Sanremo con Ranieri”

- Emanuela Longo

Nek si è raccontato nella lunga intervista a Da noi a ruota libera: i successi ed il grave incidente alla mano avvenuto nell’ultimo anno e mezzo

nek rai1 640x300
Nek

Filippo Neviani in arte Nek, è stato ospite per rutta la puntata di Da noi a ruota libera, dopo essere stato conduttore mentre Francesca Fialdini aveva il Covid. “Ho appena compiuto 50 anni ma sono felice di esserci arrivato”, ha commentato. Tanta musica e tante esperienze compresa quella di conduttore: “Mi ricordo che tu senza alcuna titubanza mi chiamasti perché volevi che io gestissi il tuo spazio, sei stata una incosciente!”, ha scherzato. Di recente ha deciso di diventare scrittore mettendo nero su bianco alcuni momenti della sua vita: “E’ stato terapeutico come è stato quando lo faccio attraverso la musica. Ho sempre amato condividere ma questa volta senza vincoli di tipo temporale”, ha spiegato, “sono stato libero di esprimermi ma il libro mi ha permesso di poterlo fare”.

Il libro si intitola “A mani nude” e parla dell’incidente che gli è capitato proprio alla mano durante il quale ha seriamente rischiato di perdere medio e anulare: “Ho riacquistato l’80% della mobilità”, ha spiegato alla Fialdini. Essendo una persona per nulla paziente, la riabilitazione non è stata semplicissima, essendosi dovuto svegliare anche di notte per muovere la mano.

Nek a Da noi a ruota libera: il racconto dei suoi lati inediti

Riavvolgendo il nastro della vita di Nek, siamo tornati indietro nel tempo. Oggi è un uomo maturo ma chi era Filippo da bambino? Il cantante ha potuto incontrare l’amico di gioventù, Gianluca: “I nostri fratelli maggiori si conoscono da una vita e di conseguenza anche noi da bambini ci frequentavamo”, ha spiegato il cantante. A circa 12 anni suonavano insieme in un duo: “L’abbiamo fatto per scherzo ma poi si è sparsa la voce nella provincia e i miei esordi musicali li ho condivisi con lui”, ha aggiunto.

Adesso Nek tornerà a Sanremo ospite di Massimo Ranieri nella serata dedicata alle cover: “Gli ho detto subito di sì. Sarò al suo fianco, lo stimo da una vita!”. All’universo chiederebbe “di rimanere in salute perché se sto bene fisicamente e moralmente, il resto verrà da sé”. Il suo sogno? Comprare un nuovo trattore.







© RIPRODUZIONE RISERVATA