Olimpiadi Milano Cortina 2026/ CIO approva 8 nuove gare per la parità di genere

- Davide Giancristofaro Alberti

Per le Olimpiadi invernali in programma a Milano Cortina nel 2026, il Comitato Olimpico Internazionale ha approvato 8 nuove gare per promuovere la parità di genere

Lucas Braathen Olimpiadi lapresse 2022 640x300
Diretta slalom Garmisch, Coppa del Mondo sci alpino (Foto LaPresse)

Alle Olimpiadi invernali di Milano Cortina, che si disputeranno nel 2026, si terranno otto nuovi eventi con l’obiettivo della parità di genere, l’uguaglianza fra uomini e donne: sono stati approvati ieri a Losanna dall’Esecutivo del Comitato Olimpico Internazionale. “I Giochi di Milano Cortina saranno la pietra miliare dello sforzo di promuovere la parità di genere ai Giochi olimpici – le parole del presidente del Cio, Thomas Bach – stiamo passando dal 40% di partecipazione femminile a Sochi 2014 al 47% a Milano Cortina”.

Durante le olimpiadi invernali di Cortina saranno impegnati 2.900 atleti, di cui 1.538 uomini e 1.362 donne, e le competizioni maschili saranno leggermente di più di quelle femminili, 54 contro 50, mentre 12 saranno miste. In merito alle otto nuove gare per promuovere la parità di genere, l’Agi spiega che ci saranno le sfide dello sprint maschile e femminile (18 atleti ciascuna) e la staffetta mista per quanto riguarda lo sci alpinismo, sport che tra l’altro esordirà alle Olimpiadi di Milano Cortina proprio fra quattro anni. Altra novità riguarderà lo skeleton, con la gara a squadra miste, mentre nello slittino farà la comparsa il doppio femminile, cosa che a livello maschile avviene da 60 anni.

OLIMPIADI INVERNALI MILANO CORTINA, 8 NUOVE GARE PER LA PARITA’ DI GENERE: ECCO QUALI SONO

Nel freestyle viene invece inserito il dual mogusl maschile e femminile, mentre nel salto con gli sci femminili, la gara sarà disputata dal trampolini grande. L’esecutivo del Cio ha inoltre deciso di includere, anche se in forma provvisoria, le gare della combinata dello sci alpino maschile e femminile, anche se non è da escludere una revisione in attesa della decisione finale che giungerà entro metà anno prossimo.

Nessuna modifica prevista, infine, per quanto riguarda le discipline biathlon, snowboard, sci nordico, bob, curling, hockey, pattinaggio figura, pattinaggio velocità e short track. Resta esclusa dal programma delle Olimpiadi di Milano Cortina 2026, conclude l’Agi, la combinata femminile in quanto è stato fino ad oggi disputato un solo Mondiale con una partecipazione di appena 10 nazioni.







© RIPRODUZIONE RISERVATA