PAOLA TOESCHI MOGLIE DODI BATTAGLIA: COM’È MORTA E MALATTIA/ Lui “Non ne parlerò più”

- Alessandro Nidi

Paola Toeschi, moglie di Dodi Battaglia: malattia e com’è morta? Tumore al cervello, lui: “Troppo dolore, pensavo si attenuasse, invece no”

Dodi Battaglia con la moglie Paola Toeschi
Dodi Battaglia con la moglie Paola Toeschi (Rai, 2020)

Dodi Battaglia, intervenuto ai microfoni della trasmissione “Oggi è un altro giorno”, condotta da Serena Bortone e in onda su Rai Uno, ha parlato della moglie Paola Toeschi, recentemente venuta a mancare dopo un’estenuante lotta contro la malattia: “Credo che questa sarà l’ultima intervista che farò parlando di lei – ha affermato il chitarrista dei Pooh –. Ripercorrere certe cose fa male. Pensavo che questo dolore si esaurisse, ma bisogna imparare a conviverci, a farlo nostro. Grazie al Cielo lei era una persona fantastica e mi ha regalato una bambina meravigliosa. Ci siamo avvicinati molto alla Fede dopo un viaggio a Medjugorje, soprattutto lei, che ha avuto una Fede incrollabile ed è diventata mariana. Ha mantenuto così il sorriso fino alla fine”.

Dodi ha poi aggiunto: “Temevo la notte, di non dormire più. Invece è così importante il compito di fare da padre e da madre contemporaneamente che la sera crollo. Di giorno è peggio, perché rivedo foto, oggetti, vestiti e sono colpi al cuore. Mi sto lentamente e inesorabilmente rialzando da questo trauma e mi sono scoperto più buon padre di famiglia”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

DODI BATTAGLIA: “STO RIORGANIZZANDO LA MIA VITA CON SOFIA”

Paola Toeschi è la moglie di Dodi Battaglia, morta lo scorso 6 settembre dopo una lunga battaglia contro il tumore al cervello durata oltre un decennio. Il chitarrista dei Pooh, da quel giorno, ha iniziato a riorganizzare la propria vita, prendendosi cura come sempre della figlia Sofia, nata proprio dalla sua storia d’amore con la donna, e iniziando a cancellare numerosi impegni lavorativi dalla sua agenda per starle vicino.

Ripetutamente, nell’ultimo periodo, Battaglia è stato ospite di diverse trasmissioni televisive, nelle quali è intervenuto per ricordare la figura della sua Paola e mantenere vivo il suo ricordo. Momenti sicuramente molto intimi e delicati, che però Dodi ha puntualmente narrato con grande dignità. A “Verissimo”, ad esempio, ha affermato: “Tutti eravamo pronti a questo epilogo, ma non ci aspettavamo che fosse così rapido. Ora che lei non c’è più, devo dire che è molto peggio di quello che avremmo potuto immaginare. La mia vita è piena di ricordi, di fotografie insieme a lei. Io e Sofia stiamo riallestendo la nostra esistenza. Perché bisogna farlo, bisogna avere rispetto. Pian pianino stiamo facendo passi concreti”.

DODI BATTAGLIA: “ULTIMI MESI DI MIA MOGLIE PAOLA TOESCHI DEVASTANTI, LE HO CHIESTO PERDONO”

Dopo avere effettuato un controllo medico d’urgenza a gennaio, Dodi Battaglia ha scoperto che le condizioni di salute di sua moglie Paola Toeschi si erano purtroppo aggravate ulteriormente e da quel momento gli eventi hanno preso una piega devastante, per fare ricorso allo stesso aggettivo utilizzato più volte dal musicista. Quest’ultimo, ha raccontato dettagli molto intimi delle sue ultime giornate accanto alla donna: “Io ho vissuto gli ultimi mesi accanto a lei, che stava in soggiorno, perché intrasportabile. Ero abbracciato a lei e le parlavo fino alla fine. Non so se mi ascoltava, ma io le parlavo lo stesso. Mi hanno spiegato che i malati di tumore al cervello non sentono dolore, quindi per fortuna non ha sentito dolore. Le ho chiesto perdono per dei momenti di nervosismo: lei mi ha abbracciato e stretto forte”.

Dodi Battaglia, peraltro, ha spesso rimarcato il legame speciale esistente tra sua moglie Paola e la Vergine Maria, esploso in tutta la sua naturale potenza in occasione di un pellegrinaggio a Medjugorje: “Da quando lei non c’è più, tutte le sere io e Sofia dedichiamo un momento di preghiera alla mamma”, ha chiosato l’uomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA