PIO E AMEDEO/ Bacio in bocca a Maria De Filippi: “Sarai prima beata da viva…”

- Rossella Pastore

Pio e Amedeo ospiti ad Amici: il duo comico foggiano torna in tv dopo le polemiche connesse al loro monologo sul tema del politicamente corretto e dà un bacio in bocca a Maria De Filippi

maria de filippi pio amedeo amici 2021 640x300
Maria De Filippi, bacio con Pio e Amedeo ad Amici 2021

Pio e Amedeo tornano ad Amici 2021, lo fanno per la finale del Serale. Maria De Filippi dopo averli accolti ha ricevuto una bella sorpresa. No, non ci riferiamo alla lettera che le hanno dedicato, ma al bacio che le hanno stampato nonostante le iniziali resistenze della conduttrice. “Solo oggi ci hai fatto fare 18 tamponi”, si sono giustificati i comici pugliesi pur di darle un bacio, visto che a Felicissima Sera hanno dato baci a quasi tutti i loro ospiti. “Cara Maria, eccoci qui, oggi Amici compie 20 anni. Te ne potresti stare a casa tua…”, hanno cominciato Pio e Amedeo per poi proseguire con una serie di battute. “Invece stai buttata qua dalla mattina alla sera, in un anno vai in vacanza 10 giorni”. Ma si sono fatti anche seri: “Non ti stanchi mai di fare la cosa più bella, concedere a tutti una possibilità”. Tantissime le battute, anche in chiave religioso: “Forse sarai la prima beata da viva”. (agg. di Silvana Palazzo)

Pio e Amedeo ad Amici 2021 per la Finale

Dopo il successo e le contestuali polemiche legate allo show Felicissima sera andato in onda nelle scorse settimane su Canale 5, Pio e Amedeo tornano in tv ospiti di Maria De Filippi ad Amici. Questa sera, Pio D’Antini e Amedeo Grieco faranno la loro comparsa sul palcoscenico della finale; un’apparizione un po’ fuori contesto, giustificata forse solo dal fatto che la stessa De Filippi era stata ospite di una delle puntate di Felicissima sera, e questo invito è per lei quasi un modo per sdebitarsi. Nel rispondere alle critiche mosse da alcuni degli ‘obiettivi’ del monologo sul politicamente corretto (le persone con orientamento omosessuale, ma anche quelle appartenenti a minoranze etniche e religiose come i neri e gli ebrei), Pio e Amedeo hanno parlato di ‘follia’ e di querelle politica ‘da quattro soldi’ in cui i due sarebbero stati trascinati contro il loro volere. Effettivamente, all’indomani delle loro uscite, Pio e Amedeo si sono trovati al centro di una bufera che è andata ben al di là di quanto i due potessero prevedere, anche se non per questo i due hanno deciso di tirarsi indietro.

Pio e Amedeo si difendono su Facebook

A detta di Pio e Amedeo, infatti, le accuse sarebbero abnormi e le scuse, per questo motivo, innecessarie. “La politica ci omaggia di spunti e personaggi senza distinzioni di partiti per fare quello che vogliamo fare, SATIRA, come abbiamo sempre fatto”, si legge nel post su Facebook in cui i due hanno voluto chiarire il loro punto di vista. Inevitabile pensare a un riferimento al Ddl Zan, il discusso disegno di legge che andrebbe a limitare di molto anche la loro libertà di espressione: “Sappiate che noi abbiamo appena cominciato la nostra battaglia ai luoghi comuni e all’ipocrisia. Il nostro obiettivo – proseguono – è sempre e sempre sarà quello di scardinare questa OPINIONE UNICA che vogliono imporci!”. La chiosa è uno “Stay Tuned” che fa pensare a dei nuovi progetti in cantiere per il duo comico foggiano, e che in effetti sono già stati annunciati soltanto qualche ora fa.

Il nuovo show di Pio e Amedeo

Da Arenalive.it, il sito ufficiale dei concerti extra lirica ed eventi tv dell’Arena di Verona, si apprende che Pio e Amedeo torneranno live con il loro Felicissimo show il 3 maggio 2022. La location sarà proprio l’Arena di Verona, che accoglierà uno spettacolo teatrale inedito e come al solito irriverente nato e pensato sulla scia del successo di Felicissima sera. Si tratta in sostanza di una sorta di spin-off del loro programma televisivo, per il quale – al momento – non sono previste nuove puntate. Per Pio e Amedeo sarà una seconda volta sul palco dell’Arena: già nel 2019, infatti, avevano presentato il loro show La classe non è qua, un progetto completato dopo anni di gavetta nei villaggi turistici e nelle reti locali foggiane e pugliesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA