“PRINCIPE FILIPPO MORTO PER CORONAVIRUS”/ Le fake news che inquietano la Regina

- Emanuela Longo

Principe Filippo morto per coronavirus? Fake news e silenzi assordanti che inquietano la Regina Elisabetta e tutto il Regno Unito

principe filippo 2019 twitter
Principe Filippo, foto da Twitter

Che il Principe Filippo venga dato per morto ormai in Inghilterra ci hanno fatto “il callo”, che però avvenga in un momento così delicato e di facilissima presa di panico della popolazione, non è ovviamente una bella figura quella “interpretata” dai tabloid. In mezzo, come sempre, il silenzio assordante della Regina Elisabetta che tra intrighi giudiziario (principale Andrea), positività al coronavirus (Principe Carlo) e il “caos” che tutti sanno del duo Harry-Meghan, è sempre più spiazzata e “impotente” nel gestire il tutto alla bellezza di 93 anni. Filippo di Edimburgo, 98enne e dalla vita “spericolata”, non è morto né tantomeno è positivo al Covid-19 ma fa impressione la totalità di silenzi imposta da Buckingham Palace: mentre si attende un possibile discorso alla nazione per la grave emergenza sanitaria che l’Inghilterra e l’Europa stanno vivendo, non si esclude che possano essere dati una volta per tutte notizie fondate sullo stato di salute dei vari membri della Casa Reale. Tra il panico e l’incertezze di questi giorni, forse questa volta ve ne sarebbe bisogno. (agg. di Niccolò Magnani)

HARRY PENSA DI RITORNARE IN INGHILTERRA

Il principe Filippo è morto a causa del coronavirus? Secondo le fonti ufficiali sarebbe una fake news ma i tabloid britannici sono invece convinti del contrario. La cosa certa è che il terribile covid-19 è giunto anche a Buckingham Palace e dopo aver colpito, questa volta ufficialmente, il principe Carlo, si teme anche per altri reali, a cominciare dal figlio William, che avrebbe già manifestato i primi sintomi. La regina di conseguenza è stata messa in isolamento nel castello di Windsor, da preservare assolutamente vista anche l’età, mentre l’altro nipote, Harry, starebbe pensando di tornare in Inghilterra per stare vicino ai cari, a cominciare dal padre malato. Assieme alla moglie Meghan si è da poco trasferito in Canada per “fuggire” agli adempimenti reali, ma vorrebbe fare ritorno nel paese di nascita. Un desiderio che avrebbe fatto storcere il naso alla stessa duchessa, che vorrebbe evitare che il compagno di vita si esponga ai rischi derivanti da un volo intercontinentale. Difficile capire cosa accadrà, anche perchè è comprensibile l’apprensione di Harry verso la sua famiglia. Sono attesi importanti aggiornamenti nelle prossime ore. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PRINCIPE FILIPPO MORTO PER CORONAVIRUS? ARRIVA LA SMENTITA

Nelle ultime ore è rimbalzata in Italia la notizia della presunta morte del principe Filippo, Duca di Edimburgo. Inoltre, la notizia parlava del silenzio della Regina Elisabetta, “costretta” a mantenere il “segreto” durante l’emergenza Coronavirus. Ma arriva la smentita, direttamente da Buckingham Palace. Gareth Davies del Telegraph ha spiegato che una fonte vicina al Palazzo gli ha detto che il principe Filippo «sta assolutamente bene». Il giornalista quindi ha aggiunto: «Non so cosa possa spingere qualcuno a lanciare una bufala del genere, ma smettetela». Inoltre, ha accusato chi sta diffondendo questa notizia di «incitare al panico» durante l’emergenza Coronavirus. «Non ne abbiamo bisogno in questo momento». Dunque, dopo la notizia della positività di Carlo, arriva questa importante rassicurazione. Ma non è la prima volta che viene costruita ad arte una notizia del genere sul coniuge della Regina Elisabetta. (agg. di Silvana Palazzo)

PRINCIPE FILIPPO MORTO PER CORONAVIRUS?

Il Principe Filippo è morto? E’ questa l’indiscrezione choc che in queste ore corre veloce tra le pagine dei tabloid inglesi. Secondo i rumors la Regina Elisabetta “sarebbe costretta al silenzio” rispetto alla presunta notizia della morte del consorte. Un riservo giustificato dal fatto che “fare i funerali ora sarebbe troppo pericoloso con il Covid-19”. Al momento, tuttavia, da Buckingham Palace non sarebbe giunta alcuna conferma ed anzi in molto avrebbero tacciato la notizia come una mera bufala. L’età avanzata del principe Filippo, giunto alla soglia dei 100 anni, insieme alla salute cagionevole hanno certamente contribuito ad incrementare la preoccupazione in merito alle sue condizioni di salute, soprattutto in seguito alla diffusione dell’emergenza Coronavirus. Ricordiamo inoltre che lo scorso dicembre il Duca era stato costretto al ricovero in una clinica ospedaliera per una serie di problemi di salite iniziati già lo scorso autunno con una brutta sindrome influenzale che si era poi protratta per settimane. Ora che l’emergenza da Covid-19 ha travolto anche l’Inghilterra, l’ipotesi che il principe Filippo sia morto e che la Regina Elisabetta e l’intera famiglia reale siano costretti al silenzio temporeggiando in seguito all’impossibilità di celebrare i presunti funerali, prende sempre più corpo.

L’INDISCREZIONE CHOC SUL DUCA DI EDIMBURGO

Ad alimentare ulteriormente la presunta morte del principe Filippo è stata un’altra notizia – questa volta ufficiale – secondo la quale il Principe Carlo è risultato positivo al Coronavirus dopo il test del tampone. A tal proposito la Bbc ha rivelato che la Corte starebbe pensando di trasmettere un messaggio televisivo straordinario da parte della Regina alla nazione. Sarebbe un evento storico che non avveniva da 18 anni, ovvero quando nel 2002 la Sovrana parlò a sorpresa per annunciare la morte della madre, all’età di 101 anni. Il principe consorte 98enne, stando a quanto riferisce il tabloid Express, avrebbe di recente avanzato nuove disposizioni rispetto alle esequie che dovrebbero tenersi in presenza della famiglia, degli amici e dei capi di Stato dei paesi del Commonwealth. I funerali dovrebbero essere celebrati nella cappella di San Giorgio a Windsor Castle nello stile militare inglese mentre la sepoltura dovrebbe avvenire nei giardini di Frogmore, nel parco del Castello di Windsor, tutto secondo il volere dello stesso principe Filippo, che secondo le voci sempre più diffuse sarebbe ormai passato a miglior vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA