PROBABILI FORMAZIONI ARMENIA ITALIA/ Il duello dei bomber: Karapetyan vs Belotti

- Michela Colombo

Probabili formazioni Armenia Italia: quote e orario. Ecco le mosse dei due tecnici per il match delle qualificazioni agli Europei 2020. In attacco Roberto Mancini punta su Andrea Belotti.

Mancini Italia
Il ct Roberto Mancini (Foto LaPresse)

Duello affascinante che si accenderà in campo come nelle probabili formazioni di Armenia Italia è certamente quello che vede protagoniste le due prime punte, attese questa sera a Yerevan. Per l’Armenia in questo senso il punto di riferimento sarà Aleksandr Karapetyan, che pure in stagione è già andato in gol con la maglia del Sochi e appare in ottima forma (il campionato russo è iniziato da tempo) e che nel torneo di qualificazione agli Europei ha già segnato due reti. Di contro l’Italia si affiderà ad Andrea Belotti Belotti, che ha dato il via alla sua stagione nel migliore dei modi. Con il Torino l’attaccante infatti è già sceso in campo in occasione dei primi turni di Europa league, dove pure è andato in rete in ben 6 occasioni su sei partite giocate (registrando anche un assist vincente). Pure in campionato Belotti si è già messo in mostra con un gol al Sassuolo: che questo momento buono del Gallo continui anche sotto le insegne della nazionale? (agg Michela Colombo)

DONNARUMMA ANCORA IN PORTA

Per le probabili formazioni di Armenia e Italia ecco che abbiamo consegnato a Gigio Donnarumma la maglia da titolare tra i pali per gli azzurri: pur il profilo del numero 1 del Milan non era l’unico nome appetibile nella lista dei convocati di Mancini. Ecco infatti che per questo incontro per le qualificazioni agli Europei 2020 il ct azzurro aveva chiamato a sè altri nomi di spessore come quelli di Gollini dell’Atalanta, Meret del Napoli e Sirigu del Torino, con il quale lo stesso Mancini aveva giocato nell’ultimo impegno ufficiale della sua nazionale l’1 giugno scorso contro la Bosnia. Anzi da quando è iniziato il torneo di qualificazione, il tecnico dell’Italia ha usato Sirigu in ben tre occasioni, facendo riferimento a Gigio Donnarumma solo contro la Finlandia. Nonostante tale dualismo però non vi è stato ballottaggio tra i pali alla vigilia di questo incontro: ricordiamo bene infatti che a giugno il numero 1 del milan risultava indisponibile. (agg Michela Colombo)

IL VOLTO NUOVO

Protagonista assoluto nelle probabili formazioni di Armenia Italia non può che essere lo stesso capitano della compagine oggi padrona di casa a Yereven ovvero Henrikh Mkhitaryan, volto certo più noto nello spogliatoio del ct Armen Gyulbudaghyants. Il trequartista e punto di riferimento dello schieramento armeno poi certo non si lascerà scappare l’occasione di affrontare già i prossimi rivali di campionato. Solo pochi giorni fa infatti la Roma ha chiuso la trattativa con l’Arsenal per avere le prestazioni di Mkhitaryan in prestito stagionale: un vero colpo di mercato last minute per Paulo Fonseca. Nell’attesa quindi di vederlo esordire con la maglia giallorossa all’Olimpico, ci accontentiamo di ammirar le sue doti in campo questa sera a Yerevan, nella speranza che non ci faccia troppo soffrire questa sera. (agg Michela Colombo)

GLI ASSENTI IN CASA AZZURRA

In attesa di conoscere le scelte definitive dei due allenatori per le probabili formazioni di Armenia e Italia è bene ricordare chi sono gli assenti annunciati per questo incontro del torneo di qualificazione agli Europei 2020. Rispetto infatti alle convocazioni che il ct azzurro aveva fatto non più tardi dello scorso venerdì, non sono state poche le defezioni a cui ha dovuto porre rimedio in extremis prima di partire per Yerevan. Il primo ad alzare la bandiera bianca è stato il difensore della Juventus Giorgio Chiellini, che in questi giorni ha subito un’intervento al ginocchio per risolvere la distorsione e la lesione la legamento crociato della gamba destra. A seguire però hanno dovuto lasciare il ritiro degli azzurri anche Mattia De Sciglio e Bryan Cristante: ultima defezione è stata quella di Lorenzo Insigne che per un’affaticamento muscolare non potrà prendere parte alle due partite della nazionale maggiore. (agg Michela Colombo)

LE MOSSE PER IL MATCH A YEREVEN

Si accenderà questa sera alle ore 18,00 presso il Republica Stadium di Jerevan la partita tra Armenia e Italia, big match valido per le qualificazioni ai prossimi Europei del 2020 nel girone J: è tempo quindi di prendere in esame le probabili formazioni del match. C’è infatti molta attesa per le mosse del ct Mancini per le probabili formazioni di Armenia Italia: benchè il valore dell’avversario sia abbastanza relativo (ma non dimentichiamo che vi sono alcuni protagonisti di livello come il nuovo volto della Roma Henrikh Mkhitaryan) il commissario tecnico azzurro sarà in campo con il miglior 11 possibile, tenuto conto anche delle tante defezioni. Rispetto alle convocazioni iniziali infatti Mancini ha dovuto fare diversi aggiustamenti pure alla vigilia della partenza, quando Insigne è stato costretto a lasciare il ritiro. Andiamo allora ad analizzare da vicino quali saranno le mosse degli allenatori per le probabili formazioni di Armenia Italia.

QUOTE E PRONOSTICO

Prima di considerare le probabili formazioni di Armenia e Italia è certo bene tenere presente anche il pronostico fissato alla vigilia del fischio d’inizio per la partita delle qualificazioni agli Europei 2020. Sulla carta sono ovviamente gli azzurri i grandi favoriti, benché certo il fattore campo sia per la squadra di Mister Gyulbudaghyants. Anche il portale di scommesse snai però non ha alcun dubbio nel fissare le quote del 1×2: ecco che il successo dell’Italia è stato dato a 1,25, contro il più elevato 12.00 assegnato all’Armenia, mentre il pareggio è stato quotato a 6,00.

LE PROBABILI FORMAZIONI ARMENIA ITALIA

LE MOSSE DI GYULBUDAGHYANTS

Per le probabili formazioni di Armenia Italia, il ct Gyulbudaghyants non uscirà dal seminato e pur di fronte un avversario tosto come gli azzurri, schiererà il 4-2-3-1 che abbiamo visto negli ultimi impegni per le qualificazioni agli Europei. Ecco quindi che ancora una volta sarà Hayrapetyan il titolare tra i pali, con di fronte a sè il composto da Iskhanyan e Haroyan: toccherà dunque a Hambardzumyan e Hovhannisyan agire ai lati dal primo minuto. Per la mediana si fanno poi avanti Mkrtchyan e Grigoryan, con il capitano Mkhitaryan atteso sulla trequarti per giostrare il gioco armeno. Prima punta della formazione oggi padrona di casa sarà il bomber Karapetyan, con Barseghyan e Ghazaryan adibiti ai lati del reparto offensivo.

LE SCELTE DI MANCINI

Sarà il classico 4-3-3 il modulo di partenza degli azzurri di Mancini per le probabili formazioni di Armenia Italia: non è certo occasione di sperimentare e in più va tenuto conto che i nostri azzurri hanno ancora pochi minuti nelle gambe. E’ quindi bene andare su consolidate certezze, lì dove gli infortuni lo rendono possibile. Ecco quindi che in attacco si dovrà fare a meno di Insigne: sarà allora Bernardeschi a completare il tridente, che vede già titolari Chiesa e Belotti. Per la mediana nessuno dubbio in casa azzurra: Jorginho sarà in cabina di regia, con Barella e Verratti al fianco, benché certo eventuali soluzioni alternative interessanti siano possibili. Infine per la difesa dobbiamo segnalare l’out di Chiellini: senza il bianconero sarà Romagnoli a giocare al centro del reparto con Bonucci, mentre il duo Emerson-Florenzi giocherà in corsia e Gigio Donnarumma si posizionerà tra i pali.

IL TABELLINO

ARMENIA (4-2-3-1): Hayrapetyan; Hambardzumyan, Ishkhanyan, Haroyan, Hovhannisyan; Mkrtchyan, Grigoryan; Barseghyan, Mkhitaryan, Ghazaryan; Karapetyan. All.: Gyulbudaghyants.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Romagnoli, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Belotti, Bernardeschi. All.: Mancini

© RIPRODUZIONE RISERVATA