PROBABILI FORMAZIONI MILAN ATALANTA/ Quote: quanti assenti a San Siro!

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Milan Atalanta: le quote e le ultime notizie su moduli e titolari per l’anticipo della 36^ giornata di Serie A.

Kessie Milan Bologna Diretta Milan Bologna, un precedente (Foto LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Milan Atalanta purtroppo hanno un peso rilevante anche gli assenti, perché saranno numerosi i calciatori che non potranno essere protagonisti di questo intrigante derby lombardo. Il prezzo più alto pesa certamente sulle spalle del Milan di Stefano Pioli, che deve fare i conti innanzitutto con la doppia squalifica di Theo Hernandez e Bennacer, che sarebbero stati senza dubbio entrambi titolari questa sera a San Siro. L’emergenza si fa sentire in modo particolare in difesa, perché contro il Sassuolo sono usciti per infortunio sia l’ex nerazzurro Conti sia capitan Romagnoli, la cui assenza si annuncia particolarmente pesante contro l’attacco dell’Atalanta, che come sappiamo insegue quota 100 gol in campionato. Inoltre si deve ricordare che sono sempre in infermeria i due lungodegenti Musacchio e Duarte. Un rebus non da poco dunque per Pioli, mentre Gian Piero Gasperini sta decisamente meglio, anche se l’unico assente nella Dea è un nome pesantissimo, dal momento che si tratta di un certo Josip Ilicic, che l’Atalanta praticamente non ha mai avuto da quando il campionato è ripreso: ormai per lo sloveno si lavora soprattutto in ottica Champions League. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DUELLO

Vi sono molti possibili intriganti duelli nelle probabili formazioni di Milan Atalanta, ma scegliamo di mettere in copertina i due grandi “vecchi” di rossoneri e nerazzurri, sempre garanzia di qualità e spettacolo nonostante gli anni che passano. Parliamo naturalmente di Zlatan Ibrahimovic e Alejandro “Papu” Gomez. Lo svedese classe 1981 è tornato al Milan a gennaio e ha sicuramente avuto un peso determinante nel salto di qualità di una squadra che difettava in personalità: il contributo di Ibra è stato certamente prezioso in campo (la doppietta contro il Sassuolo martedì ne è prova evidente), ma forse ancora più decisivo nello spogliatoio – si pensi su tutti a Rebic, che fino a gennaio non aveva ancora segnato nemmeno un gol. Il Papu, numero 10 dell’Atalanta classe 1988, a confronto è ancora un ragazzino e naturalmente a Bergamo sperano di goderselo ancora per molti anni: molto interessante l’evoluzione che Gomez sta avendo in “tuttocampista”, meno legato alla fase strettamente d’attacco ma ispiratore della manovra e del gioco dell’Atalanta in ogni suo aspetto. Il numero dei gol è calato, in compenso il Papu è il re degli assist e più in generale forse l’unico giocatore davvero insostituibile nella gioiosa macchina da gol di mister Gasperini. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROTAGONISTA

Nelle probabili formazioni di Milan Atalanta un nome certamente in evidenza è quello di Franck Kessié, per più di un motivo. Innanzitutto si tratta naturalmente di un ex della partita, essendo stato lanciato dall’Atalanta nel primo anno della gestione Gasperini, ma d’altronde a dire il vero molti giocatori hanno la condizione di ex in questa partita, dunque non sarebbe un dato così peculiare. Più interessante il fatto che Kessié in queste ultime settimane ha avuto una notevole crescita e dunque è il simbolo perfetto di un Milan che dalla ripartenza del campionato ha davvero svoltato, facendo sembrare solo un brutto ricordo quella squadra che fino a marzo era dietro addirittura a Verona e Parma nella lotta per un posto in Europa League. Kessié ha trovato anche un certo feeling con il gol, come dimostrano le tre recenti partite consecutive nelle quali è andato a segno – su tutte, ha aperto la rimonta contro la Juventus. Infine, una citazione per quello che sarà il ruolo dell’ivoriano nella partita di questa sera: infatti vista l’emergenza difensiva è sempre possibile un suo arretramento nella retroguardia, che però svuoterebbe ulteriormente la mediana a sua volta priva dello squalificato Bennacer. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ULTIME NOTIZIE

Milan Atalanta si gioca alle ore 21.45: le due formazioni daranno vita a San Siro al derby lombardo e anticipo di lusso per aprire la trentaseiesima giornata del campionato di Serie A. Parlando delle probabili formazioni di Milan Atalanta dobbiamo ricordare che si tratta delle due squadre che stanno facendo meglio da quando il campionato è ripartito. L’Atalanta vola sempre più in alto: con la vittoria contro il Bologna è arrivato il record di punti, ora si sognano il secondo posto e quota 100 gol segnati, nel cammino di avvicinamento alla Champions League che potrebbe far entrare i nerazzurri nella leggenda sportiva. Il Milan arriva invece dalla vittoria sul campo del Sassuolo e in generale da un mese eccellente, che ha cambiato il futuro dell’allenatore Stefano Pioli: serve però vincere pure contro l’Atalanta per inseguire il quinto posto che eviterebbe i preliminari di Europa League, traguardo che evidenzia come la stagione del Milan globalmente non sia stata di certo esaltante. Adesso però andiamo a scoprire le ultime notizie sulle probabili formazioni di Milan Atalanta.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo nel frattempo uno sguardo anche al pronostico su Milan Atalanta secondo l’agenzia Snai: i nerazzurri partono favoriti, infatti il segno 2 è quotato a 2,10 mentre con il segno 1 si arriva a quota 3,05. Infine, il pareggio è l’ipotesi più remunerativa: con il segno X si arriva a 4,00 volte la posta in palio.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN ATALANTA

LE SCELTE DI PIOLI

Nelle probabili formazioni di Milan Atalanta ci sono problemi per Stefano Pioli, perché la partita contro il Sassuolo ha lasciato in eredità gli acciacchi dell’ex Conti, l’infortunio del capitano Romagnoli e le squalifiche di Theo Hernandez e Bennacer. In difesa per di più il Milan deve fare i conti pure con un affaticamento per l’ex Kjaer, che però dovrebbe stringere i denti e scendere in campo, affiancato magari dal giovane Gabbia nella coppia centrale davanti a Gigio Donnarumma, con Calabria a destra e Laxalt a sinistra al posto di Theo per presidiare le fasce. Ci sarebbe anche l’ipotesi di arretrare in difesa l’altro ex Kessié, ma ciò causerebbe problemi a un centrocampo già privo di Bennacer, quindi crediamo che questa mossa sarà usata solo se strettamente necessario: al momento pensiamo all’ivoriano ancora in mezzo, con uno tra Biglia (favorito) e Krunic. Nessun problema invece in attacco, dove gli unici dubbi potrebbero essere dettati dal turnover: al momento comunque consideriamo titolari Saelemaekers, Calhanoglu e Rebic nel terzetto alle spalle di Ibrahimovic, decisivo per la vittoria al Mapei Stadium.

LE MOSSE DI GASPERINI

Passando alla Dea, le probabili formazioni di Milan Atalanta vedranno Gian Piero Gasperini con meno problemi e di conseguenza chiamato all’equilibrio fra il desiderio di mettere in campo il migliore undici possibile in una sfida di certo affascinante e la necessità di gestire la rosa, pensando anche alla Champions League che ormai incombe. Hateboer rientra dalla squalifica e sarà dunque titolare, presumibilmente al pari di Gosens sulle due fasce nerazzurre. In attacco potrebbe toccare a Malinovskyi una maglia da titolare al fianco di Gomez dietro a Zapata, con Muriel come al solito arma preziosa a partita in corsa, mentre Pasalic potrebbe tornare in gioco in una posizione più arretrata se Gasperini decidesse di far rifiatare uno fra De Roon e Freuler nella coppia centrale di centrocampo. In difesa spera infine di trovare posto l’ex Caldara, altrimenti verrà confermato il terzetto più classico, formato da Toloi, Palomino e Djimsiti davanti al portiere Gollini.

IL TABELLINO

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Laxalt; Kessié, Biglia; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All. Pioli.

Squalificati: Bennacer, Theo Hernandez.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Gomez, Malinovskyi; Zapata. All. Gasperini.

Squalificati: nessuno.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Milan

Ultime notizie