PROBABILI FORMAZIONI TORINO GENOA/ Quote, Tomas Rincon guida la banda degli ex

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Torino Genoa: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita valida per la 33^ giornata della Serie A, squadre in campo allo stadio Olimpico.

Aina Cassata Torino Genoa lapresse 2020
Probabili formazioni Torino Genoa, Serie A 33^ giornata (Foto LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Torino Genoa scegliamo come protagonista Tomas Rincon: El General, questo il soprannome con cui è conosciuto il centrocampista venezuelano, è uno dei tanti ex presenti in questa partita di Serie A ma è forse il più rappresentativo. Il Genoa è andato a pescarlo nell’Amburgo, estate di sei anni fa: con la maglia del Grifone Rincon si è subito distinto per la capacità di coprire il campo con la sua interdizione ma ha anche fatto vedere doti di impostazione e leadership, che non a caso gli sono valse la chiamata di Massimiliano Allegri. Sbarcato alla Juventus, il venezuelano tutto sommato ha trovato parecchio spazio: in metà stagione, culminata poi nel sesto scudetto consecutivo e un’altra finale di Champions League, ha giocato un totale di 19 gare. Non rientrando più nei piani dell’allenatore toscano, Rincon ha semplicemente cambiato sponda della città piemontese accasandosi al Torino: sta completando la terza stagione con la maglia granata e ha disputato 109 partite con questi colori andando a segno in 6 occasioni, mentre nel Genoa le presenze sono 83 (con 3 gol). Raramente gli allenatori che lo hanno avuto a disposizione hanno rinunciato alla sua grinta in mezzo al campo, Moreno Longo non fa eccezione e infatti stasera il General dovrebbe essere regolarmente in campo. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Quale sarà il duello in grado di animare le probabili formazioni di Torino Genoa? Sarà banale, ma vogliamo scegliere i due portieri: Salvatore Sirigu e Mattia Perin sono sempre stati considerati come le alternative a Gigi Buffon per la maglia della nazionale, tanto che il sardo ha fatto parte delle rose azzurre che hanno preso parte agli ultimi due Europei e al Mondiale 2014, dove peraltro ha avuto modo di giocare per l’infortunio del titolare. In quella fallimentare spedizione brasiliana il terzo era proprio Perin: il problema per il pontino è sempre stato rappresentato dagli infortuni (due gravi al ginocchio), ma anche la scelta di firmare per la Juventus, cosa comunque mai rimpianta dal diretto interessato, gli ha tarpato le ali in ottica nazionale perché in bianconero il portiere ha giocato davvero poco. Oggi entrambi partono alle spalle di Gigio Donnarumma e devono guardarsi anche dalla concorrenza di Alex Meret; tra un anno ci sono gli Europei itineranti e i due sperano di avere un posto con Roberto Mancini. Al momento attuale, Perin non sembra esserci troppo vicino; Sirigu invece potrebbe avere una buona occasione, ma intanto vedremo come i due si comporteranno nella delicata partita di questa sera. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Scorrendo le probabili formazioni di Torino Genoa, che abbiamo presentato in precedenza, scopriamo che i calciatori assenti per questa sera sono tre. Campionato finito per due elementi fondamentali per le due squadre, entrambi a centrocampo: Daniele Baselli e Ivan Radovanovic non si sono mai visti nel post-lockdown e torneranno in campo soltanto nella prossima stagione. Per il talento del Torino una distorsione al ginocchio destro, mentre più grave l’infortunio occorso al metronomo serbo del Genoa che ha riportato la rottura del crociato. E’ invece un mistero la situazione di Cristian Romero in casa del Grifone: l’argentino, che la scorsa estate ha firmato con la Juventus restando però in prestito in Liguria, circa 10 giorni fa era uscito all’intervallo della partita contro l’Udinese. Gli esami avevano riscontrato un problema agli adduttori, ma si parlava di qualche giorno di stop: invece da quel momento il difensore non si è più visto. Convocato contro la Spal, non è andato nemmeno in panchina e dunque Davide Nicola dovrà valutare se poter tornare a impiegarlo nelle ultime partite di Serie A, che potrebbero essere decisive per la salvezza del Genoa. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Le probabili formazioni di Torino Genoa ci introducono alla partita che le due squadre giocano alle ore 19:30 di giovedì 16 luglio: siamo nella 33^ giornata del campionato di Serie A 2019-2020, è una delicatissima sfida per la salvezza anche se i risultati maturati ieri hanno dato un minimo di respiro ad entrambe. Soprattutto il ko interno del Lecce, che ha mantenuto il Geno al quartultimo posto e padrone del suo destino; il Grifone per di più arriva dall’importantissimo successo contro la Spal e dunque sembra poter allungare, avendo anche la possibilità di ridurre ad un solo punto il margine dagli stessi granata. Che hanno dovuto puntare sui risultati delle altre, perché nel girone di ritorno hanno fatto malissimo e dalla ripresa del campionato hanno battuto solo l’Udinese, scivolando indietro in classifica; nell’ultimo turno sono stati battuti dall’Inter e restano pericolanti. Vedremo allora in che modo si comporteranno le due squadre allo stadio Olimpico, mentre aspettiamo che le due squadre scendano sul terreno di gioco possiamo valutare le scelte da parte dei due allenatori, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Torino Genoa.

QUOTE E PRONOSTICO

Secondo le quote che l’agenzia Snai ha tracciato, il pronostico di Torino Genoa vede i granata partire favoriti: il segno 1 per la loro vittoria vi consentirebbe di guadagnare 2,30 volte la cifra puntata, un punto in più (3,30) sul segno 2 che come sempre identifica il successo della squadra in trasferta. Con il pareggio, eventualità regolata dal segno X, la vostra vincita con questo bookmaker corrisponderebbe a 3,20 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO GENOA

I DUBBI DI LONGO

Nelle probabili formazioni di Torino Genoa compare anche il nome di Zaza, che sembra aver recuperato al 100%: l’attaccante lucano potrebbe partire titolare con Belotti al suo fianco, a questo punto il ballottaggio sarebbe quello tra Verdi, Edera e Berenguer con il primo favorito per agire tra le linee, nel modulo 3-4-1-2 che prevede il trequartista o comunque due giocatori in appoggio al Gallo. A centrocampo Meité dà la sensazione di essere in vantaggio su Lukic, dunque Moreno Longo punta su una mediana muscolare dandole la precedenza sulla qualità, l’altro titolare infatti dovrebbe essere il grande ex Rincon. Sulle corsie invece De Silvestri, Ola Aina e Ansaldi si giocano le due maglie; anche l’argentino è un ex e dovrebbe avere la meglio sul nigeriano, in difesa Nkoulou sarà il centrale di riferimento stretto tra Izzo e Bremer che rimane favorito su Lyanco, in porta ovviamente ci sarà Sirigu.

LE SCELTE DI NICOLA

Le buone notizie per Davide Nicola riguardano la presenza di Criscito e Sturaro, entrambi convocati: il capitano addirittura sembra poter giocare dal primo minuto, schierato largo a sinistra con Biraschi favorito per avere la maglia sull’altro versante. In mezzo al campo Schone, che ha ritrovato il gol nell’ultima giornata, sarà il playmaker del Grifone e al suo fianco avrà la quantità di Behrami nella fase di interdizione, anche i rossoblu giocano con la mediana a quattro infoltendo la zona di trequarti, qui con Iago Falque che è l’ennesimo ex di questa partita che agirà alle spalle di Pandev e Pinamonti, favoriti su Sanabria e Favilli che comunque potrebbero anche avere un’opportunità dall’inizio se le scelte del loro allenatore dovessero cambiare. Davanti al portiere Perin ci sarà la solita linea a tre: fuori dai convocati Cristian Romero, dunque ci sarà Goldaniga sul centrodestra con Cristian Zapata in vantaggio su Soumaoro per il centro del reparto, a completare il terzetto giocherà Andrea Masiello.

IL TABELLINO

TORINO (3-4-1-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Rincon, Meité, Ansaldi; Verdi; Zaza, Belotti
A disposizione: Ujkani, Rosati, Djidji, Lyanco, Singo, Lukic, Adopo, Aina, Berenguer, Millico, Edera
Allenatore: Moreno Longo
Squalificati:
Indisponibili: Baselli

GENOA (3-4-1-2): Perin; Goldaniga, C. Zapata, A. Masiello; Biraschi, Schone, Behrami, Criscito; Iago Falque; Pandev, Pinamonti
A disposizione: Ichazo, Ankersen, Soumaoro, Ghiglione, Jagiello, Lerager, Sturaro, Cassata, Barreca, Destro, Sanabria, Favilli
Allenatore: Davide Nicola
Squalificati:
Indisponibili: C. Romero, Radovanovic

© RIPRODUZIONE RISERVATA