PROBABILI FORMAZIONI TORINO MILAN/ Diretta tv: possibile rilancio per Nkoulou

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Torino Milan: tanti dubbi per Marco Giampaolo dopo il ko nel derby, si ferma Paquetà. Conferma per Leao oppure spazio per Rebic?

Belotti Romagnoli Torino Milan lapresse 2019
Probabili formazioni Torino Milan, Serie A 5^ giornata (Foto LaPresse)

Non mancano alcuni dubbi in difesa nelle probabili formazioni di Torino Milan alla vigilia del posticipo di Serie A. Tra i granata non è da escludere il rilancio di Nicolas Nkoulou, che però sembra ancora destinato alla panchina; il ballottaggio semmai è fra Lyanco e Koffi Djidji nel terzetto che per il resto vedrà in campo Armando Izzo e Kevin Bonifazi davanti a Salvatore Sirigu, il quale darà vita a un duello in salsa azzurra con il collega Gianluigi Donnarumma. Passando dunque a parlare dei rossoneri, ecco che davanti a Gigio avremo senz’altro la coppia centrale formata da Mateo Musacchio e capitan Alessio Romagnoli. Sembra certo anche il posto a destra per Davide Calabria che rientra dal turno di squalifica scontato proprio nel derby, ecco però che a sinistra avanza la sua candidatura Théo Hernandez, che nella partita contro i cugini nerazzurri è entrato in campo molto bene e di conseguenza adesso appare favorito su Ricardo Rodriguez, che invece è uno dei giocatori maggiormente nel mirino delle critiche. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL CENTROCAMPO

Brutte notizie per i rossoneri nelle probabili formazioni di Torino Milan per quanto riguarda il centrocampo, perché mister Marco Giampaolo deve fare i conti con l’infortunio di Paquetà, che nel corso del derby di sabato sera ha riportato un problema al muscolo flessore della coscia sinistra. Ecco dunque che nella mediana rossonera a tre dovrebbero trovare posto Kessiè e Calhanoglu ai fianchi del regista: qui è da sottolineare il ballottaggio fra Bennacer e Biglia, che si rinnoverà ancora una volta e che potrebbe essere una costante dell’intera stagione del Milan. Folto centrocampo a cinque uomini invece nel Torino di Walter Mazzarri, anche se non è da escludere l’utilizzo di Berenguer, con il quale si passerebbe al 3-4-3. Se così non fosse, ecco titolari sicuri Baselli, Rincon, Meitè e l’ex di turno Laxalt, mentre resta vivo il ballottaggio tra De Silvestri e Ola Aina come esterno destro. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ATTACCO

Prime punte certe, dubbi in loro appoggio nelle probabili formazioni di Torino Milan per quanto riguarda i due attacchi alla vigilia del posticipo di Serie A. Nel Torino infatti il terminale offensivo sarà naturalmente il ‘Gallo’ Belotti, mentre nel Milan ci sarà ancora fiducia per un Piatek con le polveri bagnate ma che resta saldo come numero 9 della squadra di Marco Giampaolo. Tornando ai granata, ecco che Walter Mazzarri dovrà scegliere uno fra Verdi e Berenguer per affiancare Belotti, a meno di passare al modulo 3-4-3, che permetterebbe di schierare entrambi in appoggio all’indiscutibile centravanti. Nel Milan invece Marco Giampaolo ha già sorpreso tutti nel derby schierando Rafael Leao, che ha fatto piuttosto bene e di conseguenza si candida di nuovo a titolare, sempre che stavolta non ci sia spazio per Rebic: il ballottaggio fra i due nuovi acquisti si annuncia davvero caldissimo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

NOTIZIE ALLA VIGILIA

Presentiamo le probabili formazioni di Torino Milan: il posticipo della quinta giornata di Serie A 2019-2020 si gioca alle ore 21:00 di giovedì 26 settembre, e mette a confronto due squadre che arrivano da sconfitte e si trovano a 6 punti in classifica. Ancora ondivago e pieno di dubbi il rendimento del Milan, che aveva trovato due vittorie consecutive ma poi è caduto nel derby offrendo una prestazione ampiamente sotto la sufficienza. Preoccupa il fatto che i rossoneri abbiano segnato appena due gol (di cui uno su rigore); il Torino invece era partito vincendo due partite ma nella sfida per lanciarsi del tutto ha perso in casa contro il Lecce, poi è stato battuto anche dalla Sampdoria che fino a quel momento aveva sempre perso. Al Grande Torino ci sono perciò due squadre che cercano pronto riscatto; vediamo in che modo potrebbero essere disposte sul terreno di gioco, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Torino Milan.

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Torino Milan sarà disponibile in diretta tv solo per gli abbonati alla televisione satellitare: l’appuntamento è infatti su Sky Sport Serie A, canale che trovate al numero 202 del decoder. In assenza di un televisore, resta ovviamente valida l’alternativa offerta dal servizio Sky Go: i clienti potranno dunque seguire questa partita in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e attivando l’applicazione su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO MILAN

LE SCELTE DI MAZZARRI

In Torino Milan si rivede Nkoulou, almeno sulla carta: il camerunense si è riappacificato con la società ma Walter Mazzarri potrebbe comunque lasciarlo in panchina, i favoriti sono attualmente Lyanco e Bonifazi che dovrebbero completare la difesa insieme a Izzo, con Sirigu ovviamente tra i pali. A centrocampo le scelte dovrebbero essere le solite: Rincon in cabina di regia, Baselli e Meité che offrono qualità e quantità partendo dalle mezzali e provando a sfruttare i movimenti dei compagni per essere incisivi in area di rigore avversaria. Dalle corsie ci saranno gli scatti di De Silvestri e Diego Laxalt, un ex che vuole dimostrare qualcosa alla formazione rossonera; nel tandem offensivo invece ci prova Verdi, a lungo inseguito in estate e finalmente tornato a vestire la maglia granata. L’ex di Bologna e Napoli è in ballottaggio con Zaza, meno possibilità per Berenguer e Iago Falque che dopo l’infortunio è sceso nelle gerarchie del suo allenatore.

I DUBBI DI GIAMPAOLO

Tanti dubbi per Marco Giampaolo dopo il derby: uno glielo toglie Paquetà che si è infortunato, quindi sarà ancora Calhanoglu a giocare come mezzala sul centrosinistra con Kessié dall’altra parte, Lucas Biglia resta favorito su Bennacer per la cabina di regia mentre la sorpresa potrebbe essere Krunic, che al momento ha avuto decisamente poco spazio. Se la difesa è ormai impostata, con il ritorno di Calabria e la prima da titolare di Théo Hernandez ad accompagnare Musacchio e Alessio Romagnoli, in attacco potrebbe cambiare qualcosa; per il momento però l’allenatore del Milan sembra intenzionato a confermare Suso e Rodrigo Leao in appoggio a Piatek, il polacco dunque giocherà da centravanti unico come preferisce ma lo spagnolo in posizione accentrata rischia di essere ancora un oggetto misterioso, preferendo partire largo sulla corsia per poi rientrare sul piede preferito.

IL TABELLINO

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Bonifazi, Lyanco; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meité, Laxalt; Verdi, Belotti
A disposizione: Rosati, Ujkani, Bremer, Nkoulou, Djidji, Aina, Lukic, Berenguer, Parigini, Zaza, Edera, Iago Falque
Allenatore: Walter Mazzarri
Squalificati:
Indisponibili: Ansaldi

MILAN (4-3-2-1): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, A. Romagnoli, T. Hernandez; Kessié, Lucas Biglia, Calhanoglu; Suso, Rodrigo Leao; Piatek
A disposizione: Reina, An. Donnarumma, A. Conti, Duarte, Gabbia, Ri. Rodriguez, Bonaventura, Bennacer, Krunic, Borini, Castillejo, Rebic
Allenatore: Marco Giampaolo
Squalificati:
Indisponibili: Caldara, Paquetà

© RIPRODUZIONE RISERVATA