Pronostico Milan Atalanta/ Agostini: “Un match per confermarsi” (esclusiva)

- int. Massimo Agostini

Milan Atalanta, il pronostico di Massimo Agostini in esclusiva su questo grande anticipo di Serie A, test impegnativo per Pioli e Gasperini.

Calhanoglu Milan
Hakan Calhanoglu, Milan (Foto LaPresse)

Pronostico Milan Atalanta: la previsione di Agostini

Milan Atalanta sarà una partita piena di insidie stasera allo stadio di San Siro alle ore 18. In vista del derby lombardo, il Milan è ancora in testa al campionato e pronto a fregiarsi del titolo di campione d’inverno dopo il successo per 0-2 a Cagliari, mentre l’Atalanta arriva dal pareggio per 1-1 a Udine nonostante una ottima prestazione, ma facendo stranamente fatica a finalizzare. Chi riuscirà invece a fermare Zlatan Ibrahimovic che al suo ritorno ha messo subito a segno una doppietta? Il giocatore svedese si è conremato ancora una volta il trascinatore della formazione di Pioli. Per presentare Milan Atalanta abbiamo sentito Massimo Agostini in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Milan Atalanta che partita sarà? Una partita tra formazioni che cercheranno una conferma delle loro ambizioni.

E’ tornato Ibrahimovic, quanto sarà determinante per il Milan? Abbiamo visto cosa ha fatto Ibrahimovic a Cagliari e possiamo comprendere quanto conti per il Milan, quanto è fondamentale.

Mandzukic arma in più per lo scudetto? Potrebbe essere, a patto che sia in buone condizioni fisiche.

Rossoneri col pensiero al derby di Coppa Italia? No, credo che il Milan pensi alla partita con l’Atalanta, poi avrà altri giorni davanti per concentrarsi sul derby di Coppa Italia con l’Inter.

Quali sono gli obiettivi dell’Atalanta in campionato? Arrivare tra le prime quattro, che è un obiettivo possibile per tante squadre, fino alla Lazio.

Senza Papu Gomez quanto perde l’Atalanta? L’Atalanta sta sopperendo all’assenza di Papu Gomez col ritorno di Ilicic e con il gioco di squadra sempre essenziale per la squadra bergamasca.

Il suo pronostico su Milan Atalanta? Partita difficile da pronosticare, è un match sulla carta molto equilibrato.

Quanto mancano i tifosi al calcio? E’ vero che i tifosi mancano e i giocatori potrebbero risentirne. E’ vero pure che ci sono certi giocatori che giocano meglio, si esaltano anche senza pubblico. Ciò non toglie che tutti speriamo che gli stadi tornino ad avere il pubblico. Tutti speriamo che questa situazione drammatica finisca, questa pandemia possa finire al più presto possibile… (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA