RISO GALLO-ROSSOPOMODORO/ L’alleanza che valorizza le eccellenze campane

- Manuela Falchero

Risotto alla Caprese, arancini della Tiella, poke e insalate. Le proposte della catena partenopea con le diverse varietà di riso del brand lombardo

riso piatto pixabay1280 640x300
Foto di moritz320 da Pixabay

Valorizzare le eccellenze gastronomiche italiane di cui sono entrambi portabandiera. Questo l’obiettivo che ha spinto Riso Gallo e Rossopomodoro a stringere una partnership in base alla quale l’insegna della ristorazione si avvarrà dei prodotti del brand lombardo nella composizione del proprio menu estivo, disponibile in tutti i ristoranti sul territorio nazionale. 

L’intesa si inserisce in particolare nel programma di valorizzazione delle eccellenze gastronomiche regionali della Campania che, a partire da metà luglio e fino alla fine di settembre, porterà i ristoranti della catena ad arricchire l’offerta con proposte dedicate. Tra queste, la rivisitazione inedita e innovativa del piatto a base di riso più iconico della tradizione: il “Risotto Caprese”, un omaggio all’iconica isola, realizzato con Riso Gallo Carnaroli, carpaccio di cuore di bue, mousse di mozzarella di bufala DOP, olio verde al basilico e cialda di grana. Il tutto preparato secondo la ricetta dell’Executive Chef di Rossopomodoro Antonio Sorrentino. 

Ma non è tutto. Rossopomodoro ha anche scelto di inserire nel proprio menu estivo uno dei piatti a base di riso più amati e richiesti: gli arancini della “Tiella”, l’antipasto di fritto misto alla napoletana. E a questo si affiancano i “Poche poke calorie”, il nuovo food trend dell’estate, e le fresche insalate di riso, bilanciate grazie all’apporto nutritivo assicurato da verdure, ortaggi, frutta e proteine. Le ricette proposte saranno quindi realizzate con prodotti Riso Gallo, che ha selezionato prodotti 100% italiani, ideali per la preparazione di questi piatti. 

“Con la nuova partnership – afferma Roberto Colombo, Amministratore Delegato Rossopomodoro – proseguiamo nella strategia di strutturare l’intera offerta attraverso la scelta di sole eccellenze italiane. Una scelta che riteniamo assolutamente indispensabile perché proprio grazie a questa visione, Rossopomodoro, dopo 23 anni dalla sua nascita, resta la catena di ristorazione napoletana più diffusa al mondo”.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI



© RIPRODUZIONE RISERVATA