Risultati Serie A, classifica/ Dybala decide, la Juventus torna al primo posto!

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A, classifica: nella 12^ giornata di campionato la Juventus risponde all’Inter, batte il Milan e torna al primo posto. Vola il Cagliari terzo insieme alla Lazio, Roma ko.

video juventus genoa
Risultati Serie A, 12^ giornata (Foto: LaPresse)

L’ultimo dei risultati di Serie A fa registrare la vittoria della Juventus: i bianconeri non giocano bene come spesso è successo nelle ultime uscite, ma basta il lampo di Paulo Dybala al 77’ minuto per battere il Milan e riprendersi il primo posto in classifica. La Joya realizza il secondo gol in questo campionato: un’azione personale a saltare mezza difesa e un destro incrociato che non dà scampo Gigio Donnarumma. Il Milan non ha demeritato, anzi ha avuto le sue occasioni: quella di Paquetà nel primo tempo resta la migliore, ma anche nella ripresa i rossoneri hanno spinto sull’acceleratore e costretto Szczesny a effettuare qualche parata importante, soprattutto su una velenosa punizione di Calhanoglu. Si tratta però dell’undicesima vittoria in 12 partite per la Juventus, che resta imbattuta e si riporta a +1 sull’Inter: un’altra sosta vissuta con il sereno in casa dei campioni d’Italia in carica, il Milan si può parzialmente consolare con una prova di sostanza, carattere e qualità ma i limiti restano, e soprattutto la classifica peggiora ancora. Per i risultati di Serie A si tornerà a giocare tra due settimane, appunto dopo il turno di pausa dedicato agli impegni delle nazionali. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO ALL’ALLIANZ STADIUM

L’ultimo dei risultati di Serie A per la 12^ giornata è quello dell’Allianz Stadium: ancora 0-0 in Juventus Milan, partita che è sembrata prendere vita negli ultimi minuti del primo tempo ma ha ancora regalato poche emozioni rispetto alle attese. Partenza migliore da parte della Juventus, con Higuain che ha impegnato Gigio Donnarumma e in generale una pressione costante pur senza troppe occasioni concrete (bello un sinistro di Bernardeschi, che non ha trovato l’incrocio dei pali per questione di centimetri). Poi però è uscito il Milan: grande parata di Szczesny su colpo di testa di Paquetà al termine di una bella combinazione aperta da Bennacer e rifinita da Andrea Conti, il portiere polacco è dovuto intervenire anche in seguito per arginare un sinistro da fuori di Théo Hernandez. Si va negli spogliatoi senza reti: ancora spento Cristiano Ronaldo che non riesce a entrare in partita, vedremo se nel secondo tempo il Milan saprà essere efficace nelle ripartenze mentre alla Juventus serve una circolazione del pallone più rapida che riesca davvero a liberare spazi per gli attaccanti. Staremo a vedere… (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: ROMA KO A PARMA

Il penultimo dei risultati di Serie A per la 12^ giornata fa registrare la vittoria del Parma: i ducali fanno il colpo grosso contro la Roma, grazie al gol di Mattia Sprocati che come abbiamo visto era entrato alla fine del primo tempo al posto dell’infortunato Gervinho. L’uomo della provvidenza, insieme ad Andreas Cornelius che al 93’ ha definitivamente chiuso i conti sull’assist di Hernani (mentre il primo passaggio decisivo lo aveva fornito Gagliolo). La Roma ha accusato la stanchezza, si è visto nell’azione dell’ultimo gol quando Gianluca Mancini non è stato in grado di andare a chiudere su Cornelius; dunque i giallorossi non riescono a riprendersi il terzo posto nella classifica di Serie A venendo scavalcati da Lazio e Cagliari – sempre più su gli isolani. Adesso però accendiamo le luci all’Allianz Stadium, perché è arrivato il momento dell’attesissima Juventus Milan che illumina la notte della 12^ giornata di Serie A: riusciranno i bianconeri a riprendersi la vetta del campionato oppure il Milan saprà fare il colpo grosso? Lo scopriremo tra poco… (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO AL TARDINI

Per i risultati di Serie A legati alla 12^ giornata dobbiamo segnalare che siamo all’intervallo allo stadio Tardini, dove Parma e Roma sono ancora ferme sul risultato di 0-0. Sfortunati entrambi gli allenatori, che hanno già dovuto operare un cambio per parte: fuori Spinazzola (sostituito da Davide Santon: evidentemente Florenzi è decisamente indietro nelle gerarchie di Paulo Fonseca) e Gervinho, il grande ex che proprio al 45’ ha lasciato il posto a Sprocati. Il Parma ha avuto due ottime occasioni, ma Pau Lopez si è superato su Cornelius prima e Gagliolo poi; Sepe dall’altra parte ha dovuto intervenire su una conclusione velenosa di Justin Kluivert, nei primi minuti della partita invece era stato Zaniolo a impensierire la retroguardia emiliana che se l’era cavata all’ultimo. Dunque stiamo assistendo a una partita bella e con buoni spunti, ma per ora il risultato non si sblocca: se finisse così, nella classifica di Serie A la Roma si ritroverebbe quinta – scavalcata da Lazio e Cagliari – mentre il Parma prenderebbe un punto positivo per allontanare ancora la zona retrocessione. Tuttavia manca ancora un tempo da giocare: vedremo come andranno le cose nella ripresa. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: LA LAZIO SI PRENDE IL TERZO POSTO

Abbiamo i risultati di Serie A per le partite di domenica pomeriggio: si è trattato di una fascia oraria particolarmente curiosa, perché allo stadio Olimpico abbiamo vissuto una goleada mentre nelle altre due partite ci sono state molte meno emozioni e non sono arrivati gol. Alla Dacia Arena Udinese e Spal erano inchiodate sullo 0-0 quando l’arbitro Massa è stato richiamato al Var per valutare un contato sospetto: massima punizione assegnata agli estensi e, quando il cronometro della partita segnava ormai il minuto 98, Juan Musso si è superato sulla conclusione di Andrea Petagna e ha così salvato i friulani, che hanno potuto conservare un pareggio molto più utile a loro che a una Spal che non riesce a decollare. A Marassi la Sampdoria frena l’Atalanta, si prende un altro punto utile per la salvezza e infligge alla Dea un’altra domenica amara e senza gol segnati; espulso Malinovskyi nel finale per gli orobici. Splendida sfida a Roma, come detto: la Lazio supera la prova Lecce vincendo 4-2 e aggancia il Cagliari al terzo posto nella classifica di Serie A. Doppietta di Joaquin Correa, solito timbro di Ciro Immobile (su rigore, gol numero 14 in campionato) e rete di Sergej Milinkovic-Savic. Il Lecce aveva pareggiato nel primo tempo con un Gianluca Lapadula sempre più in forma, poi all’attaccante è stato annullato un gol per fuorigioco quando Babacar si è fatto parare un rigore da Strakosha. Inutile e tardiva la rete di Andrea La Mantia; adesso la Roma va al Tardini per riprendersi il terzo posto, ma risultati e classifica di Serie A si stanno mostrando sempre più entusiasmanti. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: IL CAGLIARI VOLA ANCORA

Un Cagliari devastante si prende la vittoria nel primo dei risultati di Serie A della domenica: a questo punto bisogna davvero chiedersi se gli isolani possano puntare ad un posto in Europa che in questo momento sarebbe la Champions League, perché il 5-2 alla Fiorentina (reti di Marko Rog, Fabio Piscane, Giovanni Simeone, Joao Pedro e Radja Nainggolan prima della doppietta di Dusan Vlahovic, alle prime reti in campionato) proiettano la squadra di Rolando Maran al terzo posto aspettando la Roma (che gioca alle ore 18:00) e la Lazio che sta per entrare in campo per ospitare il Lecce e può agganciare nuovamente i rossoblu, così come l’Atalanta impegnata a Marassi contro la Sampdoria. Un Cagliari che non si ferma più, al decimo risultato utile consecutivo e sempre più concreto: va dato tanto merito a Maran per aver costruito una macchina che solo a fine agosto era rattristata e preoccupata dagli infortuni di Cragno e Pavoletti, e che invece adesso ha centrato 24 punti in12 giornate arrivando alla grande ad un’altra sosta per gli impegni delle nazionali. La classifica di Serie A si fa dunque interessante, e ora andremo a scoprire quello che succederà nel pomeriggio: non solo Lazio Lecce, anche Udinese Spal che è una sfida per la salvezza, con gli estensi che vogliono approfittare del ko del Brescia per tornare ad avere qualche squadra dietro, e appunto Sampdoria Atalanta. Nuovamente parola ai campi dunque, perché per i risultati di Serie A si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA CAGLIARI FIORENTINA

Siamo pronti a vivere un’altra intensa giornata dedicata ai risultati di Serie A. La domenica come detto si apre alla Sardegna Arena, dove il lanciatissimo Cagliari ospita la Fiorentina: campionato a onde quello della squadra viola, che ha perso le prime due partite ma poi si è ritrovata ottenendo 10 punti in quattro gare e tre vittorie consecutive (facendo 0-0 contro la Juventus), ma quando sembrava pronta a spiccare il grande salto è nuovamente caduta. Domenica scorsa è arrivato un deludente pareggio interno contro il Parma; tra le note positive della stagione ci sono sicuramente il rendimento di Franck Ribéry (che però oggi sconta la terza di tre giornate di squalifica), diventato subito un leader emotivo e tecnico, e la crescita esponenziale del giovane Gaetano Castrovilli. Alla squadra di Vincenzo Montella però manca un vero bomber perché Federico Chiesa non ha numeri da capocannoniere, Vlahovic è ancora acerbo e Pedro, che per le cifre e l’attesa è un grande colpo di calciomercato, ha messo insieme i primi minuti in Serie A solo una settimana fa, e dunque si cerca ancora di capire se possa ripetere, dopo il grave infortunio, quanto aveva fatto vedere in Brasile. Adesso però è arrivato il momento di mettersi comodi e lasciare che a parlare sia il campo, perché finalmente per i risultati di Serie A si gioca! (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: LA SQUADRA RIVELAZIONE

Come abbiamo accennato, la grande rivelazione e attesa nei risultati di Serie A è il Cagliari: la squadra di Rolando Maran è entrata nella 12^ giornata con il quarto posto in classifica, avendo appaiato l’Atalanta (c’è anche la Lazio) a quota 21 punti grazie alla vittoria di Bergamo. Gli isolani erano partiti perdendo le prime due gare, contro Brescia e Inter e sempre in casa; nelle altre nove però sono riusciti a tenere un passo incredibile, per intenderci hanno fatto appena 2 punti meno della Juventus e uno dell’Inter, e adesso potrebbero addirittura sognare la Champions League. Una squadra che ha iniziato la stagione perdendo Alessio Cragno, e poi Leonardo Pavoletti: due dei migliori giocatori ai box per parecchi mesi, fortunatamente i problemi sono arrivati prima che il calciomercato estivo chiudesse e la società, che aveva già acquistato Nandez e riportato Nainggolan in Sardegna, è stata bravissima ad andare a prendere Robin Olsen e Giovanni Simeone. I due sono protagonisti: uno sta riscattando una stagione agrodolce con la Roma, l’altro ha già segnato 3 gol e si è rilanciato dopo la chiusura infelice con la Fiorentina che sfida da ex proprio oggi. Intanto alla Sardegna Arena si sogna davvero… (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DI DOMENICA 10 NOVEMBRE

Domenica 10 novembre si torna a giocare per i risultati di Serie A: siamo nella 12^ giornata che come sappiamo è stata inaugurata dagli anticipi, dunque vivremo oggi sei partite che chiuderanno il turno. Nessun Monday Night, perché in settimana prenderanno il via gli impegni delle nazionali: questo significa che il campionato va incontro ad un’altra sosta, e sarà importante chiudere bene questo periodo. Si parte con il lunch match delle ore 12:30 che è Cagliari Fiorentina; le tre partite previste alle ore 15:00 sono Lazio Lecce, Sampdoria Atalanta e Udinese Spal mentre alle ore 18:00 avremo il primo posticipo che è Parma Roma. Chiusura con il botto: alle ore 20:45 all’Allianz Stadium si gioca il big match Juventus Milan. Come cambierà la classifica di Serie A dopo queste partite? Non resta che stare a vedere quello che succederà sui vari campi, intanto possiamo presentare alcuni dei temi principali legati alla 12^ giornata.

RISULTATI SERIE A: LA SITUAZIONE

I risultati di Serie A per questa domenica ci presentano come già detto Juventus Milan, un’occasione che i bianconeri cercheranno di sfruttare per continuare la loro marcia in testa alla classifica. La squadra di Maurizio Sarri è reduce dalla trasferta in Russia e dovrà smaltire le tossine in fretta, perché i rossoneri sono una realtà in questo momento ferita, certamente inferiore ai campioni d’Italia ma sempre capace di giocare una prestazione di grande carattere trovandosi di fronte una grande avversaria. Chi potrebbe spiccare il volo è anche la Roma, che si è presa il terzo posto in classifica con tre vittorie consecutive e, battendo il Napoli domenica scorsa, ha lanciato un chiaro segnale alle avversarie per la corsa alla Champions League, rimanendo però con la speranza che davanti si possano perdere punti che farebbero inserire i giallorossi nella corsa allo scudetto. Cercano riscatto Atalanta e Fiorentina, con la Dea sconfitta in casa dal Cagliari nel turno che avrebbe potuto lanciarla a +6 sul Napoli; da valutare invece la Lazio, che sta decisamente facendo il salto di qualità e non può sbagliare contro il Lecce, e una Sampdoria che ha finalmente vinto la sua prima partita, ma se vuole uscire dalla zona retrocessione deve inanellare una serie positiva di una certa importanza.

RISULTATI SERIE A: 12^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Cagliari Fiorentina 5-2 – 17′ Rog (C), 26′ Pisacane (C), 34′ G. Simeone (C), 54′ Joao Pedro (C), 65′ Nainggolan (C), 75′ Vlahovic (F), 87′ Vlahovic (F)

RISULTATO FINALE Lazio Lecce 4-2 – 30′ J. Correa (La), 40′ Lapadula (Le), 62′ S. Milinkovic-Savic (La), 77′ rig. Immobile (La), 80′ J. Correa (La), 85′ La Mantia (Le). Note: 67′ Babacar (Le) sbaglia rigore (parato)

RISULTATO FINALE Sampdoria Atalanta 0-0. Note: 74′ esp. Malinovskyi (A)

RISULTATO FINALE Udinese Spal 0-0. Note: 98′ Petagna (S) sbaglia rigore (parato)

RISULTATO FINALE Parma Roma 2-0 – 68′ Sprocati, 93′ Cornelius

RISULTATO FINALE Juventus Milan 1-0 – 77′ Dybala

CLASSIFICA SERIE A

Juventus 32
Inter 31
Lazio, Cagliari 24
Roma, Atalanta 22
Napoli 19
Parma 17
Fiorentina 16
Verona 15
Torino, Udinese 14
Milan, Sassuolo 13
Bologna 12
Lecce 10
Genoa, Sampdoria 9
Spal 8
Brescia 7

© RIPRODUZIONE RISERVATA