RISULTATI SERIE A, CLASSIFICA/ Diretta gol: thriller Inter, 4-3 alla Fiorentina

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A, classifica: diretta gol live score delle partite che sabato 26 settembre si giocano per gli anticipi della 2^ giornata di campionato, esordio per Atalanta, Inter e Lazio.

Lautaro Martinez Inter terra lapresse 2020 640x300
Inter - Lautaro Martinez (Foto LaPresse)

Risultati Serie A di questa giornata di anticipi che chiudono con lo spettacolo pirotecnico offerto da Inter e Fiorentina: a San Siro si impongono i nerazzurri con il risultato di 4 a 3, ma che fatica per la squadra di Conte. I viola, dopo il vantaggio di Kouamé e il gol del pari di Lautaro, nella ripresa si ritrovano sotto di uno ancora una volta per via dell’argentino, che provoca al 52′ l’autogol di uno sfortunato Ceccherini. L’inerzia sembra cambiata, ma cinque minuti più tardi uno splendido Ribery serve Castrovilli, che non sbaglia e trova il 2-2. La Fiorentina sembra volare sulle ali dell’entusiasmo e al 63′ trova il nuovo vantaggio con Chiesa, servito ancora una volta da un Ribery in serata di grazia. Il francese all’81 mette sui piedi di Vlahovic la palla per chiudere la partita ma l’attaccante sparacchia male e qui la partita svolta. L’Inter infatti non se lo fa ripetere e con Lukaku, ottimamente servito da Hakimi, trova il 3-3 all’87’. Neanche il tempo di esultare che all’89’ D’Ambrosio di testa sfrutta il salto a vuoto di Vlahovic, che sfiora soltanto il pallone senza riuscire a spazzarlo e consente all’esterno nerazzurro di far esplodere la gioia interista. Tre punti importantissimi per Conte e i suoi, grande rammarico per Iachini: difficile giocare meglio di così! (agg. di Dario D’Angelo)

UNO A UNO TRA INTER E FIORENTINA ALL’INTERVALLO

Risultati Serie A: spettacolo e intensità a San Siro dove una grande Fiorentina per il momento blocca l’Inter sul risultato di 1 a 1. E dire che senza un gol di Lautaro Martinez allo scadere del primo tempo, i viola sarebbero potuti andare negli spogliatoi in vantaggio e a dirla tutta anche meritatamente. La formazione di Iachini trova la rete che apre le marcature con Kouamé, bravo al 3′ a farsi trovare pronto sull’assist al bacio di Bonaventura e a spingere in rete ad Handanovic battuto. Il portiere sloveno si prenderà una rivincita qualche minuto più tardi, con un intervento di piede in uscita decisivo per evitare il 2 a 0. Sul ribaltamento successivo l’Inter culla l’illusione del pari: l’arbitro assegna calcio di rigore per il contatto tra Caceres e Lautaro, ma l’intervento salvifico del difensore è prima sulla palla come chiarisce anche il Var. Al 42′ è invece Ashley Young l’autore di un grande recupero che scongiura il 2 a 0 gigliato. Dopo tante occasioni viola però l’Inter ne approfitta e trova al 47′ il gol dell’1 a 1 con Lautaro, che dal limite dell’area corona splendidamente l’azione di contropiede orchestrata da Barella. (agg. di Dario D’Angelo)

COLPACCIO BENEVENTO A MARASSI

Continuano le emozioni dei risultati Serie A in questo divertente sabato della seconda giornata del massimo campionato, che sta strizzando l’occhio alle formazioni in trasferta. Dopo il colpaccio dell’Atalanta per 2-4 in casa del Torino, arriva il successo esterno anche per un’altra big: la Lazio infatti espugna per 0-2 la Sardegna Arena di Cagliari grazie al gol di Lazzari dopo pochissimi minuti e poi di Immobile che blinda la vittoria biancoceleste a un quarto d’ora dalla fine. La vera impresa tuttavia è quella del Benevento di Filippo Inzaghi, che vince per 2-3 a Marassi contro la Sampdoria dopo essersi trovato sotto di due gol. I blucerchiati, in rete con Quagliarella e Colley, subiscono però la clamorosa rimonta campana di cui è stato grande protagonista Caldirola, difensore autore di una doppietta prima che Letizia coronasse il colpaccio. Grandi emozioni, tanti gol (soprattutto di giocatori italiani) e tre vittorie su tre in trasferta: l’Inter proverà a invertire questo trend, perché alle ore 20.45 i nerazzurri di Antonio Conte debuttano in questo campionato ospitando la Fiorentina a San Siro. Che cosa succederà al Meazza? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ATALANTA SHOW A TORINO

Grandi emozioni all’Olimpico e il quadro dei risultati Serie A per la seconda giornata si apre dunque con la pirotecnica vittoria per 2-4 dell’Atalanta sul campo del Torino. Prima partita giocata e subito quattro gol segnati per la Dea di Gian Piero Gasperini, che conferma tutte le sue qualità nonostante un Gallo Belotti in splendida forma e autore di una doppietta per il Torino. Dall’altra parte ecco invece un gol a testa per il Papu Gomez, Muriel, Hateboer e De Roon, Atalanta dunque subito “cooperativa del gol”, come già era stato nello scorso campionato. Per i nerazzurri sono naturalmente i primi tre punti nella classifica Serie A, dal momento che i bergamaschi facevano soltanto oggi il loro debutto. Adesso ci sono solamente pochi minuti per riprendere fiato, poi si ricomincerà subito a fare sul serio: infatti alle ore 18.00 ci sarà un doppio appuntamento con Cagliari Lazio e Sampdoria Benevento. Lo spettacolo è appena cominciato! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI GIOCA A TORINO

Si comincia a giocare a Torino per i risultati di Serie A, e troviamo dunque i granata di Marco Giampaolo che, sconfitti all’esordio sul campo della Fiorentina, vanno a caccia dei primi punti ma si trovano subito di fronte una grande avversaria come l’Atalanta. I granata hanno faticato parecchio nell’ultimo campionato; l’esonero di Walter Mazzarri che era entrato in crisi di risultati ha portato alla promozione di Moreno Longo che però non ha migliorato le cose. La salvezza è arrivata, ma con grande fatica e spavento; adesso dunque il Torino va alla ricerca del riscatto ma la rosa della squadra è rimasta sostanzialmente la stessa, a cambiare dovrà essere l’atteggiamento mentale e aggressivo di un gruppo guidato da un allenatore che allo stesso modo è chiamato a riprendere le fila del discorso, dopo l’esonero subito dal Milan. Vedremo come andranno le cose, e per farlo non dobbiamo fare altro che metterci comodi e lasciare che a parlare sia il campo: per il primo dei risultati di Serie A che riguardano gli anticipi della 2^ giornata si inizia a giocare, non vediamo l’ora di scoprire come cambierà la classifica del campionato! (agg. di Claudio Franceschini)

GASPERINI IN COPERTINA

Anche l’Atalanta gioca oggi per i risultati di Serie A, e anche la squadra orobica fa il suo esordio in campionato: quinta stagione per Gian Piero Gasperini a Bergamo, il tecnico piemontese è ormai diventato una leggenda avendo portato questo club a migliorarsi costantemente e a vette mai raggiunte. Ripercorriamo il suo percorso, iniziato con quattro ko in cinque partite e un esonero quasi maturato nel 2016: Gasperini ha centrato il quarto posto in Serie A – miglior risultato di sempre – e nella stagione seguente, pur settimo in Serie A, ha raggiunto i sedicesimi di Europa League andando a vincere a Liverpool contro l’Everton e frenando anche il Lione. Poi il terzo posto nella classifica del torneo nazionale, con tanto di qualificazione ai gironi di Champions League: qui l’Atalanta ha sfiorato il miracolo, superando il primo turno con tre vittorie consecutive nelle ultime tre e poi schiantando il Valencia, arrivando anche ad un minuto dalla semifinale prima che il Psg rimontasse e vincesse. Adesso, per Gasperini inizia un altro campionato di Serie A nel quale scalare la classifica: l’Atalanta potrebbe anche lottare per lo scudetto, ormai ha raggiunto un livello straordinario… (agg. di Claudio Franceschini)

I GRANDI RITORNI

Per i risultati di Serie A che sono legati agli anticipi della 2^ giornata assisteremo a due grandi ritorni: il primo in ordine cronologico a Marassi, dove Filippo Inzaghi apre la stagione del suo Benevento con il quale ha dominato la Serie B. Terza esperienza nel massimo campionato per l’ex attaccante, che dopo aver allenato il “suo” Milan si era seduto sulla panchina del Bologna nel 2017-2018, venendo però esonerato in favore di Sinisa Mihajlovic; con il Benevento punta alla salvezza ma dovrà dimostrare di mantenere il livello. Il secondo ritorno è quello di Arturo Vidal, che ricompone il sodalizio con Antonio Conte ma questa volta all’Inter: il cileno ha lavorato con il tecnico salentino tra il 2011 e il 2014, i due hanno vinto tre scudetti e due Supercoppe Italiane mentre il centrocampista, prima di passare al Bayern Monaco (e successivamente al Barcellona), ha disputato un’altra stagione alle dipendenze di Massimiliano Allegri mettendo le mani su un altro tricolore e una Coppa Italia, giocando anche la finale di Champions League. Oggi torna proprio per vestire la maglia dei grandi rivali della Juventus, seguendo in questo lo stesso Conte ma anche Beppe Marotta: i nerazzurri con lui possono concretamente dare l’assalto allo scudetto… (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI SERIE A: IN CAMPO ATALANTA E INTER

Tornano a farci compagnia i risultati di Serie A, con ben quattro partite che sabato 26 settembre compongono il quadro degli anticipi nella seconda giornata di campionato: quattro delle squadre coinvolte fanno peraltro il loro esordio stagionale, non avendo giocato il primo turno (che sarà recuperato mercoledì) per una stagione precedente che si è prolungata rispetto alle avversarie. Innanzitutto studiamo il programma di questi anticipi: alle ore 15:00 la prima partita sarà Torino Atalanta, poi si cambia fascia oraria e alle ore 18:00 saremo alla Sardegna Arena per Cagliari Lazio, ma anche a Marassi dove è di stanza Sampdoria Benevento. L’anticipo serale, alle ore 20:45, è a San Siro e sarà Inter Fiorentina; un calendario interessante che ci lancerà poi verso le altre sei sfide che completeranno la seconda giornata, intanto per i risultati di Serie A possiamo andare a tracciare qualche tema legato anche alla classifica, che settimana scorsa si è già mossa anche se chiaramente siamo solo all’inizio di un campionato che sarà molto lungo e si prospetta anche decisamente equilibrato.

RISULTATI SERIE A: IL CONTESTO

Per i risultati di Serie A che sono legati agli anticipi di Serie A troviamo in campo, per la prima volta in questa stagione, anche tre delle prime quattro squadre dell’ultima classifica: Inter, Atalanta e Lazio tornano a giocare, le prime due sono arrivate in profondità nelle rispettive coppe europee (i meneghini addirittura in finale di Europa League) mentre i biancocelesti sono rimasti fermi una settimana fa perché avrebbero dovuto sfidare la Dea. C’è grande attesa per tutte: dell’Inter si è detto che gli acquisti estivi possono averla avvicinata ancor più alla Juventus e, al netto di questo, Antonio Conte parte con il fermo obiettivo di vincere lo scudetto. Le altre si possono inserire: ormai l’Atalanta è una straordinaria realtà, ripetersi è sempre difficile ma Gian Piero Gasperini lo ha già fatto e rispetto alle avversarie ha ben poco da perdere e festeggerebbe anche l’ingresso in Champions League con il quarto posto in classifica. La Lazio, grande delusa dell’anno scorso per come sono andate le cose nel post-lockdown, deve verificare la sua competitività perché la rosa dà ancora la sensazione di non essere totalmente attrezzata, ma certamente Simone Inzaghi può sperare di essere in lotta. Vedremo allora come andranno queste partite per i risultati di Serie A, tra poco si torna a giocare…

RISULTATI SERIE A: ANTICIPI 2^ GIORNATA

FINALE Torino Atalanta 2-4 – 11′ Belotti (T), 13′ Gomez (A), 21′ Muriel (A), 42′ Hateboer (A), 43′ Belotti (T), 54′ De Roon (A)

FINALE Cagliari Lazio 0-2 – 4′ Lazzari (L), 74′ Immobile (L)

FINALE Sampdoria Benevento 2-3 – 8′ Quagliarella (S), 18′ Colley (S), 33′ Caldirola (B), 72′ Caldirola (B), 88′ Letizia (B)

FINALE Inter Fiorentina 1-1 – 3′ Kouamé (F), 45’+2 Lautaro Martinez (I), 52′ aut. Ceccherini (I), 57′ Castrovilli (F), 63′ Chiesa (F), 87′ Lukaku (I), 89′ D’Ambrosio (I)

 

CLASSIFICA SERIE A

Inter 3
Atalanta 3
Benevento 3
Genoa 3
Juventus 3
Lazio 3
Milan 3
Napoli 3
Fiorentina 3
Verona 3
Cagliari 1
Sassuolo 1
Spezia 0
Udinese 0
Roma 0
Torino 0
Bologna 0
Parma 0
Crotone 0
Sampdoria 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA