RISULTATI SERIE A, CLASSIFICA/ Finale thrilling al Bentegodi, Piatek lancia il Milan!

- Claudio Franceschini

Risultati Serie A: domenica 15 settembre si giocano altre sei partite del massimo campionato, prima vittoria per la Roma che batte il Sassuolo, il Milan espugna il Bentegodi di Verona.

Atalanta festa
Risultati Serie A, 3^ giornata (Foto LaPresse)

Per i risultati di Serie A della terza giornata, il Milan vince la seconda partita consecutiva espugnando il Bentegodi e piegando di misura un ottimo Verona, che cade per la prima volta in campionato. Secondo tempo concitato: Krzysztof Piatek si sblocca dal dischetto trasformando un rigore, poi raddoppia ma l’arbitro annulla per un fallo del polacco su Silvestri, che aveva già il possesso del pallone prima che l’attaccante glielo sradicasse dalle mani. Si arriva così nel recupero, dove Pessina si inventa una grande giocata al limite dell’area: Calabria lo atterra con un braccio largo al collo e viene espulso, l’arbitro fischia punizione ma all’inizio dell’azione sembra esserci un fuorigioco di Di Carmine. Tutto materiale da Var, che conferma le decisioni: Miguel Veloso calcia sulla barriera, Lazovic spara una fucilata sulla respinta ma non trova la porta e il Milan vince. Domani per i risultati di Serie A si gioca il Monday Night Torino Lecce, con i granata che potrebbero agganciare l’Inter al primo posto della classifica restando a punteggio pieno. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO AL BENTEGODI

Al termine del primo tempo, per l’ultimo dei risultati di Serie A della domenica, il Milan sta pareggiando a San Siro: i rossoneri sono in superiorità numerica dal 21’ minuto, quando grazie all’aiuto del Var l’arbitro ha espulso Mariusz Stepinski lasciando il Verona in dieci uomini per metà frazione e tutto il secondo tempo. Ivan Juric non ha però operato sostituzioni, lasciando Verre e Zaccagni davanti a spartitsi le responsabilità offensive con il supporto di Lazovic; il Milan non ha saputo approfittare dell’episodio favorevole e ha creato poco per far male all’Hellas, anzi sono stati i padroni di casa che hanno giocato meglio, anche se a loro volta non si sonno resi troppo pericolosi. Si tratta dunque di una partita ancora bloccata nel punteggio, ma che potrebbe aprirsi nel secondo tempo; tra poco Verona e Milan torneranno a giocare allo stadio Bentegodi, dunque a noi non resta che aspettare qualche minuto per poi tornare a valutare come andranno le cose nel posticipo della terza giornata di Serie A, e dunque come cambierà la classifica al termine della partita. (agg. di Claudio Franceschini)

LA ROMA VINCE LA PRIMA PARTITA

Il penultimo dei risultati di Serie A per la domenica dedicata alla terza giornata ci consegna una partita splendida: la Roma batte il Sassuolo per 4-2 e ottiene così la sua prima vittoria in campionato, salendo a quota 5 punti in classifica, ma quello che sembrava un trionfo senza discussioni si è trasformato in un brivido lungo la schiena. Dopo 33 minuti infatti i giallorossi erano già sul 4-0: gol di Bryan Cristante, Edin Dzeko, Henrik Mkhitaryan (in rete all’esordio in Italia) e Justin Kluivert. Tutto facile, e per la Roma anche 8 gol in 225 minuti giocati; poi però il Sassuolo ha deciso di iscriversi alla partita e in particolare lo ha fatto Domenico Berardi, che con una doppietta è salito a 5 gol nella classifica marcatori ma soprattutto ha spaventato Paulo Fonseca, che avevano appena mandato in campo Zaniolo al posto di Kluivert e subito dopo ha inserito Spinazzola per Florenzi. Ad ogni modo è arrivata la prima vittoria in Serie A per il tecnico portoghese, e la Roma si rilancia in classifica; adesso vedremo quello che succederà tra poco al Bentegodi, dove il Verona ospita il Milan e vuole confermare la sua imbattibilità in questo campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

LA LAZIO CADE A FERRARA

I risultati di Serie A nel pomeriggio dedicato alla terza giornata ci regalano ancora tanti gol, a conferma di quanto stiamo vedendo in questo inizio di stagione: in tre partite sono state realizzate la bellezza di 14 reti, e dunque la media rimane molto alta. Lo spettacolo vero lo abbiamo avuto al Rigamonti, dove il Bologna si è preso un incredibile 3-4 in rimonta su un Brescia che si mangia le mani: in vantaggio con la doppietta di Alfredo Donnarumma, e capace ancora di allungare con Andrea Cistana dopo la rete di Bani, il Brescia ha smarrito la via e l’espulsione di Daniele Dessena all’inizio del secondo tempo ha girato tutto. A segno dunque Rodrigo Palacio, Andrea Poli e infine Riccardo Orsolini; vola il Bologna che sale a quota 7 punti in classifica affiancando la Juventus, mentre la Lazio cade a Ferrara rimontata dalla Spal, che con Andrea Petagna e Jasmin Kurtic, dopo il rigore di Ciro Immobile in apertura, si prende i primi punti della stagione. Sale in classifica anche il Cagliari, che era fermo al palo: gli isolani dominano a Parma, inusuale doppietta di Luca Ceppitelli e tris firmato da Giovanni Simeone dopo che Bruno Alves, l’ex della partita, aveva firmato la rete della speranza per i ducali. Tra poco si torna in campo, perché avremo in programma Roma Sassuolo. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ATALANTA VINCE A MARASSI

Incredibile epilogo nel primo dei risultati di Serie A attesi per questa domenica dedicata alla terza giornata: l’Atalanta espugna il Ferraris rossoblu per la terza volta nelle ultime quattro stagioni e si prende la vittoria per 2-1 all’ultimo respiro. Erano stati due rigori a sancire il pareggio: prima quello di Luis Muriel, arrivato ben dopo il contatto sospetto per il richiamo del Var all’arbitro. Poi quello di Domenico Criscito al 91’, che sembrava aver messo la parola fine sulla partita. Invece l’ultima parola l’ha avuta Duvan Zapata: devastante conclusione da fuori del colombiano, Ionut Radu ha toccato ma non ha potuto fare nulla per evitare la rete. L’Atalanta così sale a quota 6 punti in classifica, agganciando Napoli e Torino in attesa delle altre partite; le prime tre iniziano a pochi minuti da adesso, si gioca a Parma, Ferrara e Brescia e vedremo anche in modo cambierà la graduatoria di questo entusiasmante campionato di Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

SI GIOCA A MARASSI

I risultati di Serie A per la terza giornata prendono vita: a Marassi è già tutto pronto per Genoa-Atalanta, la partita che apre questa domenica. Inutile dire che Gian Piero Gasperini è il grande atteso di giornata: nelle tre volte in cui il tecnico della Dea è arrivato da avversario nella Marassi rossoblu ha raccolto due vittorie e una sconfitta. Il Grifone infatti si è imposto lo scorso dicembre, mentre nel primo passaggio il Gasp aveva ottenuto addirittura uno squillante 5-0; da ricordare che il tecnico piemontese ha affrontato il Genoa anche sulla panchina del Crotone, nella Serie B 2004-2005, e nell’ottobre 2012 quando allenava il Palermo; nel primo caso (sconfitta per 0-1) il Grifone non aveva ancora incrociato la sua strada (lo avrebbe fatto un anno e mezzo più tardi), nel secondo con una squadra in netta difficoltà aveva comunque pareggiato 1-1. Adesso però è davvero arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che diranno i campi: innanzitutto il Luigi Ferraris dove si gioca a minuti, ma poi gli altri cinque su cui sono previste le partite per questa entusiasmante e attesissima prosecuzione della terza giornata di Serie A! (agg. di Claudio Franceschini)

FALSA PARTENZA PER LA SPAL

Presentando i risultati di Serie A attesi per la terza giornata, poniamo la nostra attenzione su quanto sta facendo la Spal: la squadra di Leonardo Semplici è stata protagonista di una falsa partenza, facendosi rimontare (in casa) due gol di vantaggio dall’Atalanta e poi perdendo sul campo del Bologna. Come risultato, dopo la sosta per le nazionali gli estensi sono ancora a zero punti in classifica, e la Lazio non è certo il miglior cliente per cancellare il dato; è interessante ricordare come lo scorso anno la Spal fosse partita all’opposto, vincendo le prime due partite contro Bologna e Parma (sempre per 1-0) e arrivando addirittura al primo posto in classifica, per quanto fosse ancora fine agosto. Nel campionato del ritorno in Serie A invece gli estensi avevano aperto con uno 0-0 proprio contro la Lazio (all’Olimpico), poi avevano battuto l’Udinese: dunque Semplici e i suoi ragazzi erano imbattuti nelle prime due giornate di campionato, statistica cancellata alla terza stagione ma chiaramente c’è ancora tutto il tempo per recuperare la corrente. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DELLA 3^ GIORNATA

I risultati di Serie A per la terza giornata toccano anche domenica 15 settembre: archiviati i tre anticipi è tempo di rituffarsi in un turno che potrebbe presentare qualche sorpresa, perchè si arriva dalla sosta per gli impegni delle nazionali e tra pochi giorni ci saranno alcune squadre che dovranno esordire nelle coppe europee, dunque potrebbero cambiare qualcosa operando turnover e dovranno dimostrare di essere competitive anche con le seconde linee, al netto della necessità di gestire le energie. Intanto possiamo dire che Genoa-Atalanta, alle ore 12:30, sarà il primo lunch match della stagione; a seguire avremo la conferma dell’orario tradizionale, e dunque alle ore 15:00 sono attese Brescia-Bologna, Parma-Cagliari, e Spal-Lazio. Alle ore 18:00 il primo posticipo sarà Roma-Sassuolo; la chiusura – prima del Monday Night al Grande Torino – è dedicata a Verona-Milan, che si giocherà alle ore 20:45. Sarò dunque interessante scoprire come cambierà la classifica di Serie A dopo queste partite, di cui possiamo intanto presentare i temi principali.

RISULTATI SERIE A: LE PARTITE DI DOMENICA

Per i risultati di Serie A attesi oggi, naturalmente c’è attesa per le due squadre della capitale: la Roma va ancora alla ricerca della sua prima vittoria avendo pareggiato le prime due partite, Paulo Fonseca deve registrare la sua fase difensiva e inizia a fare i conti con infortuni pesanti, dovendo adesso mostrare la sua capacità di gestire il gruppo. La Lazio invece ha potuto approfittare della conferma di Simone Inzaghi e sostanzialmente di tutto il gruppo che ha vinto la Coppa Italia: i biancocelesti non a caso hanno demolito la Sampdoria a Marassi e poi hanno pareggiato un derby nel quale sono anche stati sfortunati, mostrando una coesione che altre squadre non hanno ancora raggiunto. La grande suggestione è poi quella del ritorno di Gian Piero Gasperini sul campo del Genoa, certo non la prima volta che succede ma sempre entusiasmante; al Rigamonti e al Tardini si giocano virtualmente due partite importanti in chiave salvezza, mentre il Milan è l’altra big sul terreno di gioco oggi e vuole confermarsi dopo la prima vittoria di Marco Giampaolo, ma sa che non sarà affatto semplice avere ragione di un Verona che per il momento non ha ancora perso e vuole sognare. Tra poco dunque vedremo quello che succederà con i risultati di Serie A legati alla terza giornata…

RISULTATI SERIE A, 3^ GIORNATA

RISULTATO FINALE Genoa-Atalanta 1-2 – 64′ rig. Muriel (A), 91′ rig. Criscito (G), 95′ D. Zapata (A)

RISULTATO FINALE Brescia-Bologna 3-4 – 10′ Al. Donnarumma (Br), 19′ Al. Donnarumma (Br), 37′ Bani (Bo), 42′ Cistana (Br), 56′ Palacio (Bo), 60′ A. Poli (Bo), 80′ Orsolini (Bo). Note: 48′ esp. Dessena (Br)

RISULTATO FINALE Parma-Cagliari 1-3 – 23′ Ceppitelli (C), 39′ Ceppitelli (C), 58′ Barillà (P), 77′ G. Simeone (C)

RISULTATO FINALE Spal-Lazio 2-1 – 17′ rig. Immobile (L), 63′ Petagna (S), 92′ Kurtic (S)

RISULTATO FINALE Roma-Sassuolo 4-2 – 12′ Cristante (R), 20′ Dzeko (R), 22′ Mkhitaryan (R), 33′ J. Kluivert (R), 53′ D. Berardi (S), 72′ D. Berardi (S)

RISULTATO FINALE Verona-Milan 0-1 – 68′ rig. Piatek. Note: 21′ esp. Stepinski (V), 94′ esp. Calabria (M)

CLASSIFICA SERIE A

Inter 9
Juventus, Bologna 7
Torino, Napoli, Atalanta, Milan 6
Roma 5
Lazio, Genoa, Verona 4
Sassuolo, Parma, Brescia, Udinese, Spal, Cagliari 3
Fiorentina 1
Lecce, Sampdoria 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA