Roberto Alessi/ “A Ballando con le stelle, gioco sadico di Mariotto con Al Bano!”

- Emanuela Longo

Il giornalista Roberto Alessi torna a Domenica In per commentare la seconda puntata di Ballando con le Stelle ed i suoi protagonisti

roberto alessi domenica in 640x300
Roberto Alessi, Domenica In

Roberto Alessi, direttore di Novella 2000, è stato oggi ospite di Domenica In, in apertura di nuova puntata, per commentare quanto accaduto ieri sera nella seconda puntata di Ballando con le Stelle 2021. Il giornalista è intervenuto sul conto di Federico Lauri asserendo che nei suoi confronti davvero ci sarebbe stato un pregiudizio, come ritenuto da Alessandra Mussolini: “Selvaggia Lucarelli, donna intelligentissima e ottima giornalista dice che non è solo un parrucchiere ma che un imprenditore e guadagna più di me. Oggi ci sono personaggi molto influenti come Arisa che puntando su una creatività incredibile si è imposta. E lei lavorava in un salone di bellezza!”.

Alessi ha poi commentato Vito Coppola, ballerino di Arisa: “Sarà un bravo ragazzo ma è anche pericoloso!”, ha ironizzato in riferimento ai complimenti rivolti dal maestro alla cantante. Il giornalista ha commentato anche lo zero ad Al Bano Carrisi: “Sai cosa non mi piace? Il fatto che dia uno zero ma si compiaccia di darlo. Lui lo dà con il sorriso. È un gioco sadico, con la manina ha coperto l’uno del 10. Chiedi scusa!”, ha tuonato contro Mariotto.

Roberto Alessi commenta la seconda puntata di Ballando con le Stelle

Il direttore di Novella 2000 ha detto la sua con estrema dolcezza anche sulla figlia di Federico Lauri: “Per lei sarai una giostra!”, ha detto, dopo le parole dello stesso concorrente che ha spiegato di essere amato dalla sua bambina.

Roberto Alessi è intervenuto poi sulla questione legata alla polemica su Mietta dopo la domanda di Selvaggia Lucarelli: “Quando la Lucarelli parlava del vaccino diceva “mi auguro”, ed anche io mi auguro che qui siano tutti vaccinati. Una cosa che è sbagliata detta da lei è quando parla del senso di responsabilità. Noi dobbiamo entrare sul posto di lavoro con il green pass, che si ha con il vaccino o il tampone”. Alessi ha giustificato Mietta ma ha spiegato come abbia errato semplicemente temporeggiando sulla risposta difensiva quando avrebbe potuto spiegare molto serenamente la questione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA