Roma, poliziotto accoltellato al petto a Tor Bella Monaca/ Non è in pericolo di vita

- Dario D'Angelo

Roma, poliziotto accoltellato da un pregiudicato durante un controllo: è in prognosi riservata ma non è in pericolo di vita. Salvini: “Pena esemplare”

Polizia a scuola
Polizia (LaPresse, immagini di repertorio)

Nuovi aggiornamenti sulle condizioni di Yuri, il poliziotto accoltellato al petto ieri a Tor Bella Monaca, Roma. Pochi minuti fa la Polizia di Stato ha diramato una nota: «È in terapia intensiva ma non in pericolo di vita il poliziotto accoltellato al petto ieri a Roma. Il questore di Roma Carmine Esposito ha espresso all’agente ferito la vicinanza e l’affetto del Capo della Polizia e di tutti noi». Nelle ultime ore diversi esponenti politici e non hanno fatto visita all’agente: dal Questore Carmine Esposito al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, tanti attestati di vicinanza per l’attacco subito. Duro il commento del ministro dell’Interno Matteo Salvini: «Auguro pronta guarigione al poliziotto ferito a Roma. Un abbraccio a lui e alla famiglia: auspico pena ESEMPLARE per l’infame aggressore. Nessuno deve permettersi di toccare i nostri angeli in divisa». Queste, invece, le parole di Giorgia Meloni: «Solidarietà al poliziotto accoltellato a Tor Bella Monaca da un pregiudicato durante un controllo e ora in gravi condizioni. Per l’aggressore, presumibilmente sotto effetto di stupefacenti, chiediamo massimo della pena: tolleranza zero per questo criminale». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

POLIZIOTTO ACCOLTELLATO A ROMA, TRENTA: “FATTO INTOLLERABILE”

Il poliziotto accoltellato e ferito gravemente oggi a Roma, nella zona di Tor Bella Monaca, era giunto sul posto dopo una segnalazione e stava cercando di sedare una lite tra coniugi quando è stato violentemente colpito. Ora accusato di tentato omicidio, l’aggressore, un uomo di 60 anni, è stato bloccato. Alle sue spalle un curriculum già ricco di altre reati. In merito all’agente accoltellato, attualmente è ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale Umberto I di Roma e, come spiega TgCom24, ha riportato un trauma toracico. Nonostante le condizioni critiche, non sarebbe in pericolo di vita. A commentare l’accaduto è stato anche il ministro della Difesa Elisabetta Trenta, che ha affermato: “Quanto accaduto è gravissimo e intollerabile. Agli uomini e alle donne della polizia di Stato, che tutelano la nostra sicurezza, tutta la mia vicinanza e solidarietà”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

FIGLIO AGGRESSORE MORÌ IN INSEGUIMENTO POLIZIA

Il poliziotto accoltellato a Roma durante un controllo a Tor Bella Monaca è stato ferito da un uomo con precedenti penali che aveva picchiato la moglie. L’agente era infatti intervenuto insieme ad un collega, intorno alle 13 di oggi. per sedare una lite molto violenta in un appartamento in via dei Cochi, poco distante da via dell’Archeologia. Come riportato da Il Messaggero, di fronte all’arrivo degli agenti, l’uomo ha tentato di scappare: il poliziotto ha cercato di impedirglielo ma è stato colpito con un fendente al fianco e ha iniziato a perdere molto sangue. Subito si è capito che la situazione era grave, con l’agente che adesso si trova ricoverato all’Umberto I ma non sarebbe in pericolo di vita. Come riferito da “Il Messaggero”, dai controlli degli inquirenti è emerso che il violento è il padre di Manuel, il 18enne che nel novembre 2016, morì nel corso di un inseguimento da parte della Polizia, imboccando contromano la rampa che da via di Tor Bella Monaca sale verso il Raccordo Anulare e finendo per scontrarsi con altri veicoli. (agg. di Dario D’Angelo)

POLIZIOTTO ACCOLTELLATO A TOR BELLA MONACA

Momenti di grande tensione a Roma, dove un poliziotto è stato accoltellato da un pregiudicato in via Cochi, nel quartiere di Tor Bella Monaca. Lo riporta “La Repubblica”, sottolineando come l’agente facesse parte del Reparto Volanti. Da quanto emerso fino a questo momento il poliziotto è stato ferito da un uomo sotto effetto di stupefacenti che era stato fermato per un controllo. Qualcosa però non è andato per il verso giusto: il tossicodipendente ha infatti estratto un coltello e con la lama ha colpito più di una volta il poliziotto all’addome prima di essere fermato dai colleghi dell’agente. Questi, una volta immobilizzato l’aggressore, hanno prontamente soccorso il collega gravemente ferito.

POLIZIOTTO FERITO DA PREGIUDICATO A TOR BELLA MONACA

L’identità del poliziotto ferito da un pregiudicato sotto effetto di stupefacenti durante un controllo in via Cochi, a Tor Bella Monaca (Roma), non è stata ancora resa nota. Quel che è certo è che l’agente del Reparto Volanti è stato trasportato d’urgenza presso il policlinico Casalino. Secondo quanto riferito da “La Repubblica”, le condizioni del poliziotto sarebbero gravi. Nel frattempo i suoi colleghi presenti al momento dell’aggressione hanno provveduto a sequestrare il coltello con cui il malcapitato agente è stato ferito. Per il momento non filtrano ulteriori informazioni rispetto all’accoltellamento, verificatosi poco fa nel quartiere di Tor Bella Monaca, se non quelle di AdnKronos, che ha mostrato la foto della lama sequestrata, un coltello da cucina lungo 15 centimetri. Si attendono a breve ulteriori aggiornamenti sulla vicenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA