Rossella Brescia, compagna Luciano Cannito/ “E’ il mio opposto, ma ci compensiamo”

- Emanuele Ambrosio

Rossella Brescia è la compagna di Luciano Cannito: la ballerina sul coreografo e regista ha detto: “mi ha conquistato il suo essere signorile”

rossella brescia 2019 instagram 640x300
Rossella Brescia

Rossella Brescia è la compagna di Luciano Cannito: la ballerina e speaker radiofonica è legata da tantissimi anni al coreografo e regista. Un grande amore quello nato tra i due che stanno insieme da 15 anni. La Brescia, dopo la fine del matrimonio col regista Roberto Cenci, è tornata a sorridere proprio grazie a Cannito. Tra i due una grande intesa come conferma anche una dedica d’amore social che il coreografo e regista ha voluto fare alla sua compagna in occasione del suo 50esimo compleanno. “Buon compleanno amore mio” – ha scritto Cannito su Instagram a corredo di una bellissima foto – “insieme da tantissimo tempo, col privilegio di conoscere profondamente la splendida persona che sei aldilà della bellezza. La tua semplicità che spiazza, la tua simpatia, la tua generosità senza fine, il tuo immenso talento che continui ad alimentare con studio e disciplina, fanno di te una grande donna e una grande artista”.

Ma come è nato l’amore tra Rossella Brescia e Luciano Cannito? A rivelarlo ci ha pensato proprio la ex ballerina professionista di Amici che ha rivelato: “mi ha conquistato il suo essere signorile. E’ pieno di attenzioni che, diciamocelo, a noi donne fanno sempre piacere”.

Rossella Brescia e Luciano Cannito: “gli opposti si attraggono”

Rossella Brescia si è innamorata di Luciano Cannito per il suo essere gentleman sempre attento ai suoi bisogni. Intervistata da Vanity Fair la ballerina e speaker radiofonica ha rivelato: “mi ha conquistato il suo essere signorile. E’ pieno di attenzioni che, diciamocelo, a noi donne fanno sempre piacere. Come quando ti aprono la portiera della macchina”. Pur essendo caratterialmente molto diversi, la loro storia è la conferma che gl i opposti si attraggono come ha confermato la Brescia parlando della relazione con Cannito: “io sono sempre stata una dinamica, ferma non riesco a stare – ha spiegato – Luciano è il mio opposto, riesce a stare otto ore a sfogliare un libro. Io sono iperattiva. Ognuno ha i suoi spazi, le sue cose. Io sono molto sensibile e spesso ansiosa, lui solare, positivo. Ci compensiamo”.

Infine la ballerina ha parlato anche di maternità: “finché si ha la voglia, si tenta. Ma non mi fisso. Ancora purtroppo passa il messaggio che una donna deve avere per forza dei figli per sentirsi completa. Io dico che se non succede pazienza. Ci sono tanti altri modi di dare amore, oltre che essere madre. Un bambino lo puoi adottare, puoi prenderti cura di un membro della tua famiglia, magari un nipote, puoi dedicarti ai meno fortunati”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA