Seawards, Gruppi/ Chitarra, elettronica e voce: un duo che ha convinto (X Factor 2019)

Seawards, Gruppi: il duo di Samuel ha sempre convinto in ogni sua esibizione ai live di X Factor 2019. Succederà lo stesso anche questa sera?

X Factor 13
Seawards tra i Gruppi di X Factor 13 (ph. Virginia Bettoja)

I Seawards sono un duo ligure, composto da Loris Venier e Giulia Granger Benvenuto. Si presentano con la Granger Benvenuto al canto, e Venier alla chitarra, utilizzando dei pedali per realizzare i controcanti, effetto musicale che ha caratterizzato il loro sound. Fanno parte del team dei Gruppi di Samuel. Alle Audizioni il duo aveva alla chitarra, al posto di Loris Venier, Francesco Proglio de Maria, con cui la cantante aveva formato il duo nel 2015, suo compagno di scuola. Hanno esordito sulla scena musicale con il singolo Float e sono stati scoperti da Red Ronnie, che li invitò al Roxy Bar. A X Factor i Seawards hanno presentato il loro inedito Fools alle Audizioni, colpendo i giudici proprio per la loro capacità di armonizzare alla perfezione la voce di Giulia con la chitarra di Francesco e soprattutto con gli effetti creati dai pedali.

SEAWARDS, GRUPPI (X FACTOR 2019): I PRIMI DUE LIVE SUPERATI ALLA GRANDE

Ma anche il chitarrista nuovo arrivato dei Seawards, Loris, colpisce positivamente durante i Bootcamp, con l’esecuzione della canzone Blue Lights di Lorja Smith, con un accompagnamento di chitarra acustica pulito e complesso, che ha colpito molto il pubblico e anche i giudici. Agli Home Visit cantano e suonano Cry Me a River di Justin Timberlake, che ha dato loro l’enorme soddisfazione di riuscire a coinvolgere il pubblico di Berlino durante l’esibizione. Durante il primo Live cantano Pyro dei Kings of Leon e nel secondo un pezzo di James Bay, Clocks Go Forward, sorprendendo sempre più i giudici, in particolare per le capacità chitarristiche di Loris. I Seawards sono due giovani artisti affiatatissimi dal punto di vista musicale, lo hanno dimostrato con Francesco alla chitarra prima, e con Loris dopo. Cercano la tecnica musicale più adatta a loro, più idonea alla voce di Giulia. Nessuno impone la propria presenza scenica e musicale all’altro, entrambi sembrano puntare alla crescita del duo, al perfezionamento dell’esecuzione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA