Serena Rossi: “A Diego voglio lasciare un mondo pulito”/ “Davide uno chef provetto”

- Davide Giancristofaro Alberti

L'attrice Serena Rossi, oltre ad essere una grandissima artista, è anche molto sensibile ai temi ambientali ed è divenuta ambasciatrice di sostenibilità di Biotherm

Serena Rossi a "Domenica In" Serena Rossi a "Domenica In" (Rai, 2022)

Serena Rossi, famosissima attrice originaria di Napoli, interprete di numerose pellicole e fiction di successo, è divenuta nel 2022 ambasciatrice di sostenibilità di Biotherm, e l’8 giugno scorso ha partecipato alla pulizia della spiaggia in occasione della Giornata mondiale degli Oceani: “L’inquinamento – racconta al magazine del Corriere della Sera, Style – è uno dei problemi più urgenti di cui farsi carico, non c’è più tempo”. Serena Rossi racconta di essere diventata più sensibile ai temi ambientali “da quando sono diventata mamma. Quando Biotherm mi ha proposto di collaborare ho detto subito di sì: grazie al mio lavoro di attrice posso diventare megafono di un messaggio sociale. E ho voluto condividere quella giornata speciale con la mia famiglia: anche Diego (suo figlio ndr) ha raccolto e riempito i sacchi di spazzatura. Si è divertito moltissimo – ha proseguito Serena Rossa – e ha capito che ognuno deve fare la sua parte. Dovremmo prendere esempio dalle nuove generazioni che hanno una consapevolezza molto più natura”.

Con il mare Serena Rossi racconta di avere un rapporto “di totale connessione. Quando nasci in una città come Napoli il mare ti segna, è il tuo orizzonte e ti manca quando non c’è”. E ancora: “Come mamma di un bambino sento l’urgenza di un cambio di rotta. Il pensiero che mio figlio dovrà fare i conti con il pianeta che gli lasciamo, fragile e in pericolo, mi fa stare male. Lo trovo ingiusto nei suoi confronti”. Serena Rossi cerca nella vita di tutti i giorni di essere meno ‘impattante’: “Bevo l’acqua del rubinetto, uso la borraccia, compro il più possibile sfuso, quando faccio la spesa mio porto il mio sacchetto di tela e prediligo cibo di stagione, a casa e sul set”.

SERENA ROSSI: LA VITA IN CUCINA E IL FILM SU MIA MARTINI

E a riguardo, non si può non menzionare il suo compagno Davide, uno chef provetto: “E’ vero, è bravissimo, e non solo ai fornelli. Con Davide ci dividiamo i compiti e siamo interscambiabili. In generale a me piace fare la spesa e lui cucina, però anche io me lo cavo. Sono forte con i primi piatti alla napoletana, Davide si fissa su una cosa e decide di provarla all’infinito fino a quando non trova la ricetta perfetta”.

Serena Rossi ha parlato anche del suo lavoro, e della sua ricetta per poter essere un’artista a 360 gradi come è lei: “Mi sono sempre detta testa bassa e lavora, come mi hanno insegnato i miei genitori, ma sicuramente con Io sono Mia, il film sulla vita di Mia Martini, la mia carriera è decollata”. Chiusura dedicata ai suoi amuleti, e da buona napoletana ne ha tantissimi: “Ho due santini, il ditale con cui mia nonna Giuseppina cuciva, un braccialetto di Diego, una candelina del suo compleanno, una tessera di una giostra ricordo di una vacanza bellissima in Corsica, quattro cornetti napoletani, un biglietto d’amore di Davide e un chiodo piegato che ho trovato a teatro: dicono che porta fortuna, nel mio caso hanno ragione”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Energia e ambiente

Ultime notizie