Sossio Aruta: “Deriso in campo per Uomini e Donne”/ “A 52 anni vorrei solo essere…”

- Stella Dibenedetto

Sossio Aruta, sempre più vicino ai 400 gol in carriera, afferma: "In campo deriso per Uomini e Donne e il Grande Fratello. A 52 anni vorrei solo...".

sossio aruta uomini donne 640x300 Sossio Aruta

Sossio Aruta e il traguardo dei 400 gol in carriera

Sossio Aruta non ha alcuna intenzione di apprendere gli scarpini al chiodo prima di raggiungere il traguardo dei 400 gol in serie A. Un traguardo che è sempre più vicino perchè lo scorso novembre, il Re Leone ha trovato una nuova squadra. Attualmente, infatti, è il bomber Qualiano in Prima categoria. Il giorno della presentazione, Sossio aveva raccontato di voler raggiungere il traguardo dei 400 gol. All’epoca, mancavano venti reti che, oggi, sono diventate 19 dopo il bellissimo gol realizzato contro il Tre Torri San Marcellino. Un gol importante che ha fatto esplodere di gioia il bomber e i suoi compagni che lo hanno acclamato come un vero e proprio leader.

Prima di firmare con il Qualiano, Sossio aveva espresso più volte il desiderio di tornare in campo. Il calcio è stato il pilastro di tutta la sua vita e a 52 anni sogna di poter raggiungere il traguardo che ha in mente da diversi anni. Gol importanti per Sossio che, tuttavia, non nasconde di essere amareggiato di fronte alle critiche che riceve per il suo trascorso televisivo.

Lo sfogo di Sossio Aruta

Dopo aver dedicato tutta la vita al calcio, negli ultimi anni, Sossio Aruta si è anche tuffato in nuove esperienze. Per diverso tempo è stato un cavaliere del trono over di Uomini e Donne dove ha conosciuto Ursula Bennardo con la quale ha poi lasciato la trasmissione di Maria De Filippi formando una famiglia con la nascita della figlia Bianca. Successivamente, ha anche partecipato al Grande Fratello Vip dove si è fatto conoscere in tutte le sue sfaccettature. Tali esperienze televisive, però, oggi gli costano critiche quando scende in campo.

Non sono mai stato un campione, ma sicuramente il mio cuore e la mia passione è più grande di tanti campioni. A 52 vorrei essere solo un esempio per tanti giovani, non bisogna mai mollare. In primis lo dico ai miei figli entrambi calciatori, mi dispiace che ancora oggi alla soglia dei 52 anni vengo offeso, insultato e provocato dai difensori e non solo, deriso per Uomini e Donne e il Grande Fratello e bla bla…” – racconta a Fanpage – “Che tristezza questi giocatori di oggi… sono la rovina del calcio, presuntuosi e scarsi allo stesso tempo… continuerò ad essere protagonista della mia vita, voi spettatori della vita altrui”, conclude.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Uomini e Donne

Ultime notizie